Windows 10: come abilitare o disabilitare la funzione di ibernazione?

By | Ottobre 17, 2018
Windows 10: come abilitare o disabilitare la funzione di ibernazione?

In Windows 10, come con le versioni precedenti, ci sono tre opzioni di base quando si spegne il computer: interrompere, sospendere e riavviare. Quando si sceglie di spegnere, il PC opererà in modo diverso se la modalità di sospensione è abilitata. L’ibernazione è una modalità di sospensione ed è simile a quella di attesa, il che significa che si può riprendere da dove si era interrotto: le applicazioni utilizzate di recente e le schede del browser si apriranno anch’esse quando si accende il dispositivo. Lo stato di ibernazione è anch’esso correlato all’avvio rapido di Windows 10.




In modalità standby, tutte queste informazioni sono memorizzate nella RAM, che consente di ripristinarle rapidamente all’accensione del PC. A meno che non togliete la corrente o la batteria del laptop si è esaurita. Potresti persino perdere i tuoi dati non salvati.

Con la sospensione, abilitata di default sulla maggior parte dei PC e notebook con Windows 10, le informazioni sulle applicazioni aperte e sui documenti non salvati vengono scritti anche sul disco rigido in un file chiamato hiberfil.sys. Anche se il tuo PC non funziona da settimane, non importa: Windows 10 leggerà questo file all’avvio e ripristinerà le applicazioni aperte prima di spegnere il tuo computer.

Se il tuo computer non offre questa funzionalità, forse la modalità di sospensione non è abilitata.




Abilita ibernazione su Windows 10

  • Fare clic con il pulsante destro del mouse su Start e scegliere Windows PowerShell (Admin) dal menu visualizzato.
  • Digita powercfg -h e premi il pulsante Indietro. Non vedrete nessuna conferma che l’operazione è andata in porto, tuttavia vedrete visualizzato un messaggio di errore se per qualche motivo non è andata a buon fine.

Come disabilitare la modalità di sospensione su Windows 10? 

Per disabilitare la modalità di ibernazione, il processo è quasi lo stesso poiché questa volta si digita “powercfg -h off” (senza virgolette) nella finestra di comando prima di premere Invio. 

Come configurare la sospensione in Windows 10? 

  • Per fare ciò, tocca Pannello di controllo nella casella di ricerca di Windows 10 (accanto al simbolo di Windows, in basso a sinistra), quindi fai clic su Hardware e suoni, quindi su Opzioni risparmio energia.
  • Fai clic su Modifica le impostazioni di sospensione del computer e poi sul link per modificare le Impostazioni avanzate dell’alimentazione nella parte inferiore dello schermo.
  • Nella finestra che appare, scorri fino a “Standby” ed espandi il suo contenuto premendo il piccolo segno +. Imposta l’intervallo di tempo dopo il quale desideri che il computer entri in modalità di ibernazione. Se non vedi “Sospensione dopo” sotto Sleep, la sospensione è stata disabilitata o non è disponibile sul tuo PC o laptop.
  • Inoltre, sotto Batteria (che si applica solo ai laptop, ovviamente), assicurati che il livello di batteria quasi scarica sia impostata su Hibernate.
  • Al contrario, se si disabilita la modalità di sospensione, assicurarsi che il livello di batteria quasi scarica sia impostata su Spegnimento o Standby e non su Sospensione.
  • Passare alla modalità di sospensione utilizzando il pulsante di accensione o la copertura superiore del laptop. È possibile configurare la modalità di sospensione utilizzando il pulsante di accensione sul computer. Per impostazione predefinita, il portatile si spegne quando si chiude il coperchio o si preme il pulsante di accensione.
  • Le impostazioni si trovano nello stesso elenco di opzioni di alimentazione come Standby e Batteria, come spiegato in precedenza. Per configurare la modalità di sospensione, scorri fino ai pulsanti di alimentazione e della copertura superiore del laptop e scegli un’azione alla chiusura del coperchio, all’azione del pulsante di accensione e, se ne hai uno, anche per l’azione del pulsante di sospensione.
  • Sotto ciascuno di questi, è possibile scegliere diverse azioni a seconda che il laptop sia alimentato a batteria o rete elettrica. Ovviamente, su PC, non vedrai le opzioni “batteria”.



Leggi anche ...

La conoscenza muore se non è condivisa ...!
Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.