Home  »  Guide Tecnologiche   »   HDD vs SSD: differenze e vantaggi di entrambi i tipi di hard disk

HDD vs SSD: differenze e vantaggi di entrambi i tipi di hard disk

By | Dicembre 13, 2018
HDD vs SSD

Hard disk HDD o SSD, la grande domanda quando si acquista un’unità di archiviazione. Vi diciamo quali sono le differenze e i vantaggi di ciascuna di esse e quale si dovrebbe acquistare in base alle proprie esigenze. Quando si sceglie un computer o si monta un computer da zero, una delle grandi domande che vengono presentate all’utente è scegliere il sistema di archiviazione di cui si ha bisogno, HDD o SSD?




Come cancellare tutti i dati da un disco rigido: guida completa >>

Sebbene alcuni anni fa non ci fossero molte alternative per le unità di memoria, al giorno d’oggi abbiamo molte combinazioni e opzioni di archiviazione: da un laptop con un’unità a stato solido ( SSD ) a un computer desktop con un disco rigido standard ( HDD ), andando anche attraverso una combinazione di entrambi: un SSD utilizzato come disco primario in cui gira il sistema operativo, e un HDD per tutto il resto.

Per questo motivo, se hai intenzione di acquistare un nuovo computer o di assemblare il tuo computer da zero, non sorprende che ti chiedi come scegliere il tipo di HDD o SSD di archiviazione o quello più adatto alle tue esigenze. Risolveremo questi dubbi spiegando le differenze tra i due e ti guideremo per aiutarti a scegliere.

Che cos’è un disco rigido e un’unità a stato solido?

L’hard disk o HDD Hard Drive Disk ) è l’hardware utilizzato per memorizzare in modo persistente (non cessare di esistere una volta che l’unità è spenta), i dati di un computer. Un disco rigido è una piastra metallica che utilizza un sistema di registrazione magnetico per archiviare tutti i tipi di file, da un documento Word a un progetto da svariati milioni di dollari su nuovi occhiali per la realtà virtuale.




Scrivendo su diversi dischi rotanti le informazioni vengono registrate e più sottili sono i dischi, migliore sarà la registrazione. Per questo motivo, i dischi della stessa dimensione possono avere diverse capacità di memorizzazione. Queste unità si sono evolute dalla loro creazione nel 1960, raddoppiando normalmente la loro capacità ogni anno e mezzo.

Le unità che normalmente utilizzano HDD o dischi rigidi sono computer desktop o desktop, laptop e server aziendali.

Un disco a stato solido o SSD funziona esattamente come un HDD con una differenza, i file sono memorizzati su un chip con memoria flash interconnessa tra loro. Questi chip possono essere inclusi nella scheda madre del terminale (come in alcuni piccoli laptop), in una scheda PCIe o in un box simile ad un disco rigido permanente. Una delle caratteristiche di questi chip è che sono in grado di conservare i dati anche quando non c’è energia che attraversa il sistema.

Computer portatili, tablet e smartphone sono i dispositivi più utilizzati, per impostazione predefinita, SSD. Non dobbiamo dimenticare che alcuni dispositivi come le fotocamere digitali utilizzano questo tipo di memoria per offrire un tempo di risposta più corto e memorizzare più immagini in sistemi di archiviazione esterni come le schede SD.

Vantaggi e svantaggi dei dischi rigidi HDD e SSD

Prima di analizzare quali sono le differenze tra questi sistemi di archiviazione dobbiamo stabilire una base: l’HDD e l’SDD hanno la stessa funzione, memorizzano i tuoi file. Ci sono diverse caratteristiche e usi per i quali sarà più vantaggioso utilizzare l’uno o l’altro, questo è ciò che stiamo per spiegare in questo momento:

Prezzo

Uno dei fattori chiave nella scelta del sistema di storage da scegliere è il budget che abbiamo, dopotutto, il denaro è ciò che limiterà le nostre opzioni.

  • HDD: per l’efficienza e la produttività durante i dischi rigidi, sono molto più economici per quello che possono offrire.
  • SSD: a causa della loro creazione “precoce” e dei componenti che li costituiscono, di solito sono molto più costosi dell’HDD.

Per vederlo in un modo più pratico, un disco rigido da 1 TB costa meno di 50 euro e un SSD della stessa capacità costa più di 150 euro.

Capacità

Il secondo fattore che determina quale sistema scegliere è la quantità di capacità di archiviazione dei dati che i nostri dispositivi di archiviazione possono coprire. Oggigiorno gli archivi stanno diventando sempre più grandi, allo stesso tempo è necessario accedere ai file in modo più rapido ed efficiente. Introdotto il problema … Quali sono le opzioni?

  • HDD: oggi possiamo trovare hard disk fino a 10 TB, una vera barbarie per un personal computer, anche oggi.
  • SSD: per ora, possiamo trovare unità a stato solido fino a 4 TB.

Ancora una volta dovremo considerare il prezzo di ogni unità.

Velocità e prestazioni

Per l’uso quotidiano, la velocità con cui possiamo accedere ai file sui nostri computer, spostarli, modificarli o eliminarli è molto importante, sia dal punto di vista di un utente domestico che da un utente professionale. Pertanto, è un’altra variabile da considerare.

Qui non c’è molto da spiegare: le unità SSD o allo stato solido sono superiori in termini di velocità e prestazioni ai dischi rigidi. Un computer con un SSD funzionerà più velocemente, con un riavvio in soli cinque secondi.

Un computer su cui è installato il sistema operativo su un HDD può impiegare molto più tempo. Con un SSD, si avranno prestazioni migliori, quindi se vuoi avere un computer veloce sceglierai un SSD senza molti dubbi.

Durabilità

Ogni sistema di archiviazione è costruito in modo diverso e sarà più soggetto a rotture o danni.

  • HDD: un disco rigido è costruito da diverse parti mobili che sono più suscettibili ad essere danneggiate con qualsiasi tipo di movimento, quindi è necessario fare molta attenzione durante il trasporto. Inoltre, le parti mobili si consumano. 
  • SSD: non ha parti mobili, quindi è meno probabile che si possa danneggiare con una caduta. Si deve sottolineare che ogni cella può essere scritta e cancellata un numero limitato di volte, ma ci sono diversi strumenti per monitorare e ottimizzare il processo in modo da estendere la vita utile del dispositivo.

È molto più probabile che un disco rigido non funzioni correttamente rispetto all’SSD a parità di condizioni.

Frammentazione

La frammentazione è il processo mediante il quale (la parola stessa lo dice) i file sono dispersi sull’unità di memorizzazione. Solo i dischi rigidi soffrono di questa funzionalità

  • HDD: grazie alle sue superfici di registrazione rotanti, le superfici del disco rigido funzionano meglio con i file più grandi registrati su blocchi solidi. Quando questi blocchi vengono riempiti con l’uso, i file tendono a essere divisi dagli spazi liberi dell’HDD, il che riduce la velocità di lettura e scrittura dei dati. Sebbene sia vero che la lettura e la scrittura dei file sono migliorati e quindi l’effetto è stato minimizzato, gli hard disk sono ancora soggetti a frammentarsi.
  • SSD: a causa della sua costruzione, le unità a stato solido non hanno questo problema, poiché non vi è alcuna posizione fisica dei file nell’unità né una testina di lettura fisica. Per questo motivo, gli SSD sono molto più veloci dell’HDD.

Dimensione dell’unità

Un altro fattore da considerare quando si sceglie un sistema di archiviazione è la dimensione dell’unità. Ci sono alcuni limiti fisici ovvi a seconda del terminale che stiamo per scegliere o montare.

  • HDD: i dischi rigidi dipendono dai giradischi e, quindi, limitano le dimensioni dell’unità. Su un lato, abbiamo le dimensioni di desktop e notebook orientati. 1.8 “2.5” e 3.5″ D’altra parte, abbiamo quelli che sono stati utilizzati per le unità più piccole come smartphone e simili, ma non sono comuni: 1 “e 0.85”. I principali produttori di dischi rigidi hanno sospeso lo sviluppo di nuovi prodotti a meno di 1,8 “a causa del calo del prezzo delle memorie SSD.
  • SSD: non hanno una limitazione fisica, quindi continueranno a sviluppare unità più piccole nel tempo. Esistono SSD di diverse dimensioni che si adattano al terminale su cui verranno montati.

Rumore

Sebbene a priori possa sembrare che il rumore non sia importante quando si utilizza un computer, è un fattore che bisogna tenere in considerazione e che può fare la differenza tra la scelta di un sistema di storage o di un altro. Un produttore musicale che non ha i mezzi per registrare in una stanza al di fuori del computer, ha bisogno di un terminale il più silenzioso possibile.

  • HDD: anche il più silenzioso disco rigido emette un qualche tipo di rumore quando il computer è in funzione, ci sono molte parti sul disco che possono emettere rumore. Questo tipo di rumore può essere aggravato se il sistema ha subito qualche tipo di danno, è stato installato in modo errato o parte del disco è consumata. I dischi rigidi più veloci emetteranno più rumore.
  • SSDl’SSD, privo di parti meccaniche, non produce alcun tipo di rumore.

Conclusioni HDD o SSD?

A questo punto, dovresti già essere in grado di sapere quale sistema di archiviazione dovresti usare. Ma se hai ancora dei dubbi, facciamo  un piccolo riassunto adattando le esigenze in diversi profili.

Acquista un disco rigido HDD se …

Sarai interessato all’acquisizione di un disco rigido se sei tra questi utenti:

  • Budget ristretto: i dischi rigidi sono più economici degli SSDPer coloro che devono sacrificare lo spazio o la velocità a causa della mancanza di denaro, i dischi rigidi sono l’opzione migliore.
  • Utente medio: un utente che utilizza il computer per i compiti più elementari, come l’automazione d’ufficio, navigare in internet, ascoltare alla musica memorizzata localmente sul computer, etc. Sarà conveniente avere un HDD poiché è possibile allocare quei soldi per acquisire altri benefici.
  • Server per download multimediali: i dischi rigidi hanno una capacità molto più elevata degli SSD ed è la scelta più ovvia.

Acquista un disco a stato solido o SDD se …

Sarai interessato ad acquisire un’unità di stato solido se sei tra questi gruppi:

  • Ingegneri audio e produttori musicali: come abbiamo detto prima, meno rumore disturba le stanze, meglio è. Pertanto, l’utilizzo di un SSD è l’opzione appropriata.
  • Viaggiatore: se sei una persona che usa laptop o è incline a spostare il tuo terminale, avrai bisogno di un SSD. Non vogliamo che i file vengano persi al primo bump.
  • Hai bisogno di un computer veloce: gli SSD hanno prestazioni e velocità superiori rispetto ai dischi rigidi, quindi ti consigliamo uno di questi.

Come utilizzare la RAM come disco rigido? Come creare RAMDisk? >>



Leggi anche ...

In cambio ti chiedo solo di condividere ... grazie!
Author: Morgana Presi

Mi chiamo Morgana e non sono una fata. Scrivo di tanto in tanto per Guidesmartphone.net articoli che parlano di tecnologia. Mi piace scrivere di smartphone. Nella vita studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.