Google annuncia Stadia, la sua nuova piattaforma di gioco in streaming

By | Marzo 20, 2019

Google annuncia Stadia, la sua nuova piattaforma di gioco in streaming. Infinite voci, fughe di notizie, fino ad una beta per giocare ad Assassin’s Creed in streaming direttamente dal browser. Tutto ciò si è materializzato con Stadia, la nuova piattaforma di videogiochi di Google. Il suo piano è semplice: portare i videogiochi agli oltre 2.000 milioni di giocatori in tutto il mondo.





È una piattaforma di videogiochi (creata in collaborazione con Ubisoft) in streaming che, come abbiamo visto nella beta dello scorso ottobre, è in grado di ritrasmettere un triplo gioco AAA con risoluzione FullHD a 60 frame al secondo con una latenza di sola 45 millisecondi, il tutto da qualcosa di quotidiano e banale come Google Chrome, il browser di Google. Il lancio sarà compatibile con la risoluzione 4K a 60 FPS e, in futuro, fino a 8K e oltre 120 FPS.

Su qualsiasi schermo e senza una console

Non serve una console, non c’è nessun dispositivo esterno per giocare, né ci sarà. È semplice come guardare un gameplay su YouTube, premere un pulsante e iniziare a giocare. Cosa significa? Esattamente quello che stai immaginando.

Stadia è compatibile con qualsiasi dispositivo o schermo, quindi puoi giocare con qualsiasi gioco disponibile dal tuo computer, cellulare o tablet. Infatti, durante la demo abbiamo visto un utente giocare con un controller su un Google pixel 3 XL, con Chrome e una Smart TV.





TV.

STADIA
risoluzione FullHD e 4K a 60 fps

In futuro: 8K a 120 fps

CPU Processori AMD X86 personalizzati a 2.7 GHz

Hyperthreaded, AVX 2

GPU 10.7 Teraflop di potenza

56 unità di calcolo

Memoria HBM2 incorporata

memoria 16 GB di VRAM e RAM

Trasferimento fino a 484 GB / s

L2 + L3 9,5 MB di cache

piattaforme TV, tablet, smartphone, computer

Stadia funziona con qualsiasi controller USB, non dovete per forza comprarne un’altro, il controller Stadia invece, sarà disponibile in blu, in bianco e nero e si connetterà tramite WiFi, che lo rende compatibile con qualsiasi dispositivo.

Il controller ha un pulsante dedicato per caricare il gameplay direttamente su YouTube e condividerlo con i tuoi amici o follower. Allo stesso modo, Assistant ha anch’esso il proprio pulsante che serve per attivare il microfono e parlare con altri giocatori, qualcosa di interessante per titoli o team online.

La piattaforma Stadia è costruita sull’infrastruttura di Google, “un’infrastruttura che nessuno ha” che ha 7.500 nodi di elaborazione sparsi in tutto il mondo e una potenza di 10,7 teraflop, una potenza maggiore di quella che otterremmo combinando la potenza della Playstation 4 Pro e Xbox One X. Ciò consente, tra le altre cose, di salvare il gioco e accedervi da qualsiasi dispositivo. Se stai giocando in TV e devi andare via, puoi accedere al gioco dal tuo cellulare e continuare a giocare.

Tra i motori supportati ci sono Unity, Havok e Vulkan, che aiuteranno gli sviluppatori a non dover lavorare per adattare i loro giochi a Stadia. Tanto che ID Software ha avuto bisogno solo di un paio di settimane per adattare DOOM Eternal, che ora può funzionare su Stadia con risoluzione 4K, HDR e a 60 frame al secondo. Tutto questo utilizzando una singola GPU dell’infrastruttura di Stadia, che rende evidente la potenza del sistema Google.

Per quanto riguarda la connessione, questa sarà diretta con i server di Google. Il giocatore si connetterà all’infrastruttura di Google, il che renderà la latenza minima. Con Assassin’s Creed, ad esempio, erano 45 millisecondi. È un fattore importante poiché il ping deve essere il più basso possibile affinché l’esperienza di gioco sia la più fluida possibile.

Il supporto dell’infrastruttura di Google consente agli utenti che scelgono Stadia di godere del cross-play.

Ciò significa che un amico che usa un computer può giocare con te, che usi il cellulare e con un altro che sta giocando dal tablet.

I server sono gli stessi, tutto viene elaborato da Google, quindi l’esperienza sarà la stessa indipendentemente dall’hardware. Stadia, d’altra parte, apre le porte al MMORPG, dal momento che è possibile creare diverse istanze nello stesso videogioco.

Un’altra delle novità di Stadia è State Share, fa in modo che i giocatori possano condividere la posizione del giocatore e l’inventario con chiunque, e fa in modo di continuare il gioco esattamente dove l’hai lasciato.

Internet diventa il tuo negozio

Chiunque può condividere un link del gioco e giocare con più persone. Stadia funziona come un sito web convenzionale, cioè un collegamento ti porta a quel sito e un altro link a un altro sito. Pertanto, chiunque può condividere un collegamento su WhatsApp, Facebook o Instagram o con uno qualsiasi dei suoi follower, utilizzare il dispositivo, aprirlo e iniziare a giocare allo stesso gioco.

Ci saranno una vasta gamma di giochi, ma per incoraggiare lo sviluppo, Google ha creato Stadia Games and Entertainment, il suo studio dedicato alla creazione di titoli esclusivi. Sarà guidato da Jade Raymond.

Stadia sarà lanciato nel 2019 dapprima negli Stati Uniti, in Canada, nel Regno Unito e in gran parte dell’Europa. Avremo un’altra conferenza in estate in cui conosceremo i giochi che saranno disponibili per il lancio. Google non ha detto assolutamente nulla sul prezzo, quindi non sappiamo se si tratta di un servizio in abbonamento come PS Now o se, come Google Foto, sarà un servizio gratuito. L’unica cosa che possiamo fare è aspettare.

Maggiori informazioni | Stadia





Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.