Home  »  MAC   »   Come verificare se il tuo Mac può essere aggiornato a macOS Mojave

Come verificare se il tuo Mac può essere aggiornato a macOS Mojave

By | Gennaio 21, 2019

In questo articolo vi spieghiamo come è possibile verificare la compatibilità di qualsiasi Mac con macOS Mojave, fino all’ultima versione disponibile del sistema operativo Apple per desktop. Questo sistema operativo include diverse funzioni molto importanti, come la modalità scura, sebbene non tutti i computer del marchio possono essere aggiornati ufficialmente.





Come ogni anno, Apple ha rilasciato l’aggiornamento macOS, il suo sistema operativo per computer desktop. Tuttavia, prima di decidere di eseguire l’upgrade a macOS Mojave dovresti controllare se il tuo Mac è compatibile.

Può essere fatto in un modo relativamente semplice e dipende dal modello di PC in uso, dall’anno in cui è stato lanciato, dalla generazione e persino dalle specifiche tecniche.

Per verificare la compatibilità del tuo Mac con macOS Mojave devi prima raccogliere alcuni dati su di esso. Di seguito ti spieghiamo come fare.





Una volta che sai se è possibile installare l’aggiornamento o meno, devi agire di conseguenza, anche se probabilmente vedrai una notifica che indica che la nuova versione del sistema operativo per il tuo computer è già disponibile.

A differenza di Windows, non è possibile installare nuove versioni di macOS su qualsiasi Mac, ma solo su quelle che dispongono di supporto.

Per vedere se è possibile aggiornare il Mac a macOS Mojave, il primo passo è – come abbiamo detto – sapere esattamente quale macchina hai e di che anno è.

Devi solo fare clic sull’icona Apple nell’angolo in alto a sinistra. Quindi vai su Informazioni su questo Mac e vedrai aprire una finestra con tutto ciò che devi sapere sul tuo computer, il modello e l’anno.

Quali modelli Mac sono compatibili con macOS Mojave

Ora arriva il passaggio chiave per poter aggiornare alla nuova versione del sistema operativo, è necessario disporre di un modello Mac incluso nell’elenco seguente. Se non fa parte dell’elenco qui sotto, non arriveranno né la notifica né il download.

Sono tutti questi:

  • MacBook del 2015 o successivo
  • MacBook Air dalla metà del 2012 o successivo
  • MacBook Pro dalla metà del 2012 o successivo
  • Mac mini dalla fine del 2012 o successivo
  • iMac dalla fine del 2012 o successivo
  • iMac Pro (tutti i modelli)
  • Mac Pro dalla fine del 2013, in aggiunta ai modelli della metà del 2010 e della metà del 2012 con una scheda grafica consigliata compatibile con Metal.

Se il tuo è uno di questi, vai al punto successivo.

Requisiti tecnici che devi soddisfare

Oltre ad avere un Mac – compatibile con MacOS Mojave, per aggiornare è necessario soddisfare una serie di requisiti di RAM e di memoria interna. Varia a seconda della versione del sistema da cui si aggiorna.

In breve, sono necessari 2 GB di RAM e almeno 12,5 GB di memoria interna per aggiornare il vostro Mac a Mojave. Se provieni da OS X Yosemite o versioni precedenti, la quantità di spazio disponibile sale a 18,5 GB.

Le 5 migliori caratteristiche di macOS Mojave

Sono passati mesi di attesa, ma macOS Mojave adesso è disponibile. Il nuovo sistema operativo per i computer Apple può ora essere scaricato gratuitamente, e dopo averlo usato alcune ore, vi diciamo le 5 migliori caratteristiche di macOS Mojave.

Sì, va bene, Mojave ha nuove applicazioni, ridisegna alcuni strumenti già noti per i programmatori, nuove funzionalità nell’App Store e opzioni di sicurezza, ma su base giornaliera ci sono altre cose più importanti.

Quello che devi tenere a mente è che non tutti i Mac saranno in grado di effettuare l’aggiornamento a macOS Mojave, solo i dispositivi elencati qui sopra, potranno godere delle nuove funzionalità. Se hai un Mac compatibile, ti lasciamo le 5 migliori caratteristiche di Mojave. Secondo noi, ovviamente.

La scrivania più ordinata

Cerco di avere la scrivania sempre in ordine, ma alla fine, lavorando con immagini, documenti e GIF per i social network, a fine giornata diventa un casino.

nuovi desktop Stacks di Mojave sono la soluzione perfetta per questo tipo di problema, poiché, attivando una semplice opzione, possiamo raggruppare i file dello stesso tipo in pile impilabili. Cioè, se attiviamo l’opzione, vengono create pile di immagini, video, documenti e altri file, consentendo al desktop di essere più organizzato.

La vista galleria è più utile

Coloro che usano un Mac sanno già che possiamo vedere gli elementi del Finder in molti modi diversi. Una di queste è la vista in galleria, ora è stata migliorata con diverse informazioni aggiuntive sugli elementi, oltre alla possibilità di dipingere, caricare le anteprime più velocemente e la possibilità di ruotare e condividere immagini senza dover accedere a nessun sottomenu’.

Finalmente possiamo “dipingere” sullo schermo

Per esempio, ora siamo in grado di trasformare le immagini direttamente dal Finder (ruotarle), ma anche di aprire una finestra e vedere le informazioni sullo schermo, per esempio.

Inoltre, è stata migliorata anche la vista rapida. Se si preme la barra spaziatrice su un elemento, si apre la vista rapida. Bene, se si tratta di un’immagine o di un PDF, possiamo disegnare su di esso o indicare quali elementi condividere con un gruppo di lavoro, ad esempio.

Migliori screenshot

A proposito di screenshot, è qualcosa che è migliorato anche su macOS Mojave. Sul Mac abbiamo tre opzioni per catturare lo schermo, uno che cattura l’intero schermo, un altro l’area che abbiamo tagliato con il puntatore e un’altra un’area evidenziata. Quest’ultima è quella che è stata migliorata con diverse opzioni.

Premendo Shift + Cmd + 5 si apre un pannello di schermate più completo che ci consente di salvare l’acquisizione in diverse cartelle (a meno che non abbiamo già configurato di salvarle in una cartella specifica). Tuttavia, possiamo anche registrare un video, dall’intero schermo o nell’area selezionata, direttamente dal Mac.

Modalità Dark MacOS e sfondi dinamici

Ok, non è la cosa più utile che ha Mojave, ma se lavori di notte, apprezzerai la modalità scura di macOS. E non sono scure solo le barre delle applicazioni, ma tutta l’applicazione. Per completare la sezione estetica, abbiamo i nuovi sfondi dinamici Mojave. Sono due e cambiano a seconda dell’ora del giorno in cui ci troviamo.





Author: Morgana Presi

Mi chiamo Morgana e non sono una fata. Scrivo di tanto in tanto per Guidesmartphone.net articoli che parlano di tecnologia. Mi piace scrivere di smartphone. Nella vita studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.