Come cambiare un disco rigido con un SSD

By | Febbraio 27, 2019

Come cambiare un disco rigido con un SSD? Uno degli aggiornamenti più raccomandati per migliorare le prestazioni del tuo computer è quello di cambiare il disco rigido con un SSD dalle dimensioni appropriate.





Con questo semplice cambiamento noterai un notevole miglioramento delle prestazioni del tuo tuo computer, riducendo il tempo impiegato nell’esecuzione di programmi, nel copiare file o nell’aprire foto o video, poiché la latenza e la velocità di lettura e scrittura delle unità SSD sono molto superiori.

Per fortuna, i prezzi degli SSD sono diminuiti negli ultimi mesi, quindi è facile da trovare un SSD con spazio sufficiente per la maggior parte degli utenti a meno di 100 euro.

Che cosa sono i dischi SSD?

Cosa tenere a mente prima di acquistare un SSD

Prima di comprare un SSD per il tuo computer, vale la pena prendere in considerazione una serie di fattori importanti per decidere qual’è l’SSD giusto per il tuo laptop. Il primo di questi è la capacità di archiviazione. Ovviamente, l’ideale sarebbe comprare un SSD con molta capacità di archiviazione, o a seconda di quanto potete spendere.





Innanzitutto, controlla la quantità di spazio di archiviazione attualmente in uso sul tuo laptop. Anche se sul laptop è installato un disco con capacità di 1 TB, non è necessario acquistare un SSD da 1 TB se si utilizzano solo 100 GB. Con un SSD da 250 GB avrai un sacco di spazio libero. Non è necessario che entrambe le unità abbiano la stessa capacità, ma l’SSD deve disporre di spazio sufficiente per ospitare i dati salvati sull’HDD.

Nel nostro caso, ad esempio, abbiamo un HDD da 750 GB installato nel laptop, di cui solo 170 GB sono in uso, quindi possiamo cambiarlo con un SSD da 275 GB, cosi rimarrà altro spazio libero dopo la clonazione del disco.

Un altro aspetto da tenere in considerazione è il fattore di forma del disco rigido che il laptop monta all’origine. Come regola generale, tutti i portatili utilizzano dischi rigidi da 2,5 pollici spessi 9,7 mm.

Tuttavia, alcuni laptop o ultrabook più compatti possono utilizzare dischi da 1,8 pollici o 7 mm di spessore, quindi nel momento in cui lo andiamo a cambiare scopriamo che il nuovo SSD non si adatta allo spazio disponibile all’interno del laptop.

Suggerimenti e consigli per acquistare SSD

Come posso passare i miei dati dall’HDD all’SSD?

Una delle cose che preoccupa coloro che vogliono cambiare il disco rigido del loro computer con un SSD è come passare tutti i file dal vecchio HDD al nuovo SSD.

Molti scelgono di installare Windows 10 da zero e di copiare i loro dati più importanti da un disco all’altro. C’è una soluzione molto più veloce, più comoda e semplice: clonare il tuo disco rigido nell’SSD.

Con la clonazione, sia il tuo attuale sistema operativo che tutti i tuoi dati e file vengono trasferiti al nuovo SSD, che puoi iniziare a utilizzare immediatamente senza dover reinstallare nulla, oppure perdere tempo con infinite configurazioni. Leggi qui sotto per sapere come fare…

Come installare un SSD nel tuo laptop senza perdere i tuoi dati

Sostituire l’HDD con l’SSD

Una volta terminata la clonazione del sistema e di tutti i tuoi dati, fai clic su Fine e spegni completamente il laptop. È tempo di cambiare fisicamente i dischi.

Per fare ciò, accertati di scollegare il caricabatterie in quanto sarà necessario rimuovere il coperchio posteriore del computer portatile, assicurandoti di rimuovere tutte le viti che lo tengono e utilizzando un cacciavite appropriato.

Alcuni portatili sono dotati di coperture specifiche che consentono l’accesso al disco rigido o alla RAM del laptop senza dover smontare l’intera cover posteriore. Dopo aver rimosso tutte le viti, anche quelle nascoste, utilizzare uno strumento per fare leva, per sbloccare le linguette di pressione che fissano l’alloggiamento al suo perimetro. Tutto questo con grande cura e fare attenzione a non romperle.

Quindi, sostituire l’HDD di origine con l’SSD lasciando tutto come prima della modifica.

Come collegare e aggiungere un disco rigido SSD al PC

Cambia il disco di avvio

Sebbene il sistema operativo e i dati siano stati clonati, il riferimento hardware dell’unità è diverso, quindi quando avvii il sistema operativo il tuo computer non troverà il disco che è stato configurato come disco di avvio e non sarà in grado di avviare il sistema.

Per risolvere il problema vi basta accedere al BIOS (o UEFI) nella sezione Opzioni di avvio (Boot) e scegliere il nuovo SSD come prima unità di avvio.

Dopo il primo avvio vedrai che non è cambiato niente dall’ultima volta che hai usato il computer, ma con un’enorme differenza in termini di prestazioni, nella fluidità durante l’esecuzione di applicazioni, durante la copia di file o durante l’apertura di foto o video.

Come rendere più veloce il tuo vecchio PC





Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.