Virus WhatsApp: cosa fare, come difendersi e come eliminarlo

By | agosto 14, 2018
Virus WhatsApp

Virus WhatsApp: cosa fare e come eliminarloFinché si tratta di una “catena” – per quanto noiose sono – tutto va bene, ma se è una vera truffa la storia è molto diversa! Un virus WhatsApp Message non è altro che una frode creata appositamente per ingannare al fine di sottrarre informazioni, denaro o, peggio, danneggiare il dispositivo con un virus.




Ma difendersi è facile, e contrattaccare è ancora di più! In questa guida spiegheremo come riconoscere e come difendersi da un messaggio di questo tipo, quindi vedremo come sbarazzarsi di chi lo ha inviato, assicurandoci che non ci possa più contattare su WhatsApp. Iniziamo subito:

  • Come riconoscere un messaggio di virus WhatsApp
  • Come difendersi da un messaggio di virus WhatsApp
  • Rimuovere il virus WhatsApp

Virus WhatsApp: cosa fare e come eliminarlo

Riconoscere un messaggio di truffa

Esistono fondamentalmente tre tipi di messaggi di truffa che puoi ricevere su WhatsApp e che sono, in ordine di pericolo: tentativo malevolo, virus, phishing. Vediamo in particolare come riconoscerli:

WhatsApp Bufale (Fake News)

Ce ne sono centinaia, non sono altro che notizie false messe in rete con il solo scopo di disinformarvi. Sono spesso innocui se si tratta solo di un messaggio scritto ma possono diventare estremamente pericolosi se contengono un collegamento, un indirizzo evidenziato a cui viene chiesto di fare clic.




Riconoscere un malintenzionato è abbastanza semplice, solo un po’ di attenzione e buon senso. Ricorda, infatti, che non puoi mai vincere nulla senza partecipare a una competizione, e  la vincita non verrà mai comunicata su WhatsApp.

Lo stesso vale per “annunci di stato” come quelli relativi a presunte leggi che entrano in vigore o alle comunicazioni fornite dalla polizia. Tutte queste cose sono comunicate attraverso i canali ufficiali, non su WhatsApp, e non solo per te in particolare. Quindi evita di condividere messaggi per “rompere la catena“.

Tuttavia, se il messaggio che hai ricevuto contiene un link, non fare clic sul collegamento, assolutamente per qualsiasi motivo, anche se conosci la persona che te lo ha inviato. Quella persona, infatti, per errore avrebbe potuto condividerla pensando che fosse un vero affare. Ecco alcuni esempi di hoax di WhatsApp:

WhatsApp Message Virus

Ancora più pericoloso degli scherzi, un virus nei messaggi WhatsApp è essenzialmente un messaggio che ti fa comunque cliccare su un link. Ma ricorda sempre una cosa: una volta cliccato su un link, avrai fatto esattamente il loro gioco e raramente potrai tornere indietro!

I “link” infatti, non sono altro che gli indirizzi che ti portano ad una pagina Web, qualsiasi pagina Web che non puoi conoscere a priori. Una volta arrivato su quella pagina, può succedere di tutto e  spesso vengono installati dei virus che possono danneggiare lo smartphone fino a renderlo irreparabile!

Fai attenzione soprattutto durante la lettura di ciò che è scritto su quei link: a volte sono scritti in modo confuso, ma spesso sembrano portarvi in un sito apparentemente “affidabile” perché il link è stato appositamente modificato per guadagnare la tua fiducia.

Attenzione soprattutto quando questi link ti portano all’installazione di un’applicazione (anche se dal Play Store / App Store) perché una volta installata avrà accesso a molti dati sul tuo smartphone come: rubrica contatti, galleria, account (magari con associato carte di credito), messaggi e così via!

Pertanto, il consiglio è ancora una volta di non fare clic su alcun collegamento, soprattutto se non si conosce il contatto che lo ha inviato. Ma come già detto, fai attenzione a fare clic sui link che ti hanno inviato amici o parenti, che potrebbero non essere a conoscenza di tutti i pericoli che abbiamo appena elencato.

Phishing WhatsApp

Ma i più pericolosi di tutti sono i tentativi di phishingQuesti messaggi (che ricordiamo ancora una volta, contengono un link che cercherà di farti fare clic) sono i più pericolosi e spesso difficili da riconoscere.

Il phishing è una pratica in cui cercano di farti andare su un sito (che pensi sia sicuro o che pensi di conoscere), qui inserisci: informazioni personali, indirizzi e-mail e – molto spesso – carte di credito, coordinate bancarie o simili.

Inutile dire che non devi assolutamente inserire dati personali (di alcun tipo) su nessun sito. Spesso, capita che chi crea un tentativo di phishing, comunque, cerchi di ingannarti, ad esempio chiedendoti di inserire le tue credenziali di Facebook su un sito che sembra  essere Facebook: come risultato avrai “dato” le tue credenziali a qualcuno.

Ma spesso ti viene chiesto anche di inserire le credenziali PayPal o la tua carta di credito, magari per pagare la spedizione di un articolo che “hai vinto“, e così via! Quindi fai attenzione al sito che stai visitando guardando bene l’indirizzo o assicurandoti che sia un sito protetto dallo standard HTTPS.

Difenditi dai messaggi di frode

Non ci stancheremo mai di dirlo, l’arma più efficace per difendersi da un virus di WhatsApp è l’indifferenza! Tuttavia, dobbiamo anche contrattaccare e difenderci adeguatamente!

La prima cosa da fare quando ricevi un messaggio che, anche se solo da remoto, può sembrare una burla o una truffa, è bloccare il contatto che ti ha inviato questo messaggio: così il messaggio e la chat verranno cancellati e quella persona non sarà mai in grado di inviarti di nuovo messaggi.

Bloccare un contatto è semplice: inserisci la conversazione della persona che ti ha inviato quel messaggio e noterai che in alto a destra sarà presente un simbolo con tre punti (    ) da cui uscirà un piccolo menu. Clicca ora su “Altro” e poi su “Blocca“. Verrà visualizzato un messaggio infine, fai clic su “Segnala e blocca“.

Se hai dubbi o preoccupazioni, non esitare a lasciare un commento qui sotto o mandaci un messaggio sulla nostra  pagina Facebook, ti aiuteremo il prima possibile!


Leggi anche ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.