Come va Sony Xperia XA1 e perché comprarlo

By | gennaio 19, 2018

Sony ci offre ancora una volta un dispositivo di fascia media, con il nome di XA1 e dopo il successo dell’Xperia XA che è stato presentato lo scorso febbraio. Quanto vale questo nuovo dispositivo? Quali sono i suoi punti di forza e di debolezza? La risposta qui sotto nel nostro test completo Xperia XA1.

Link sponsorizzati



Come va Sony Xperia XA1 e perché comprarlo

Sony Xperia XA1 – Design e finiture

Questo Xperia XA1 rimane fedele al design tradizionale degli smartphone Sony, qualcosa da attribuire al produttore perché i suoi smartphone hanno sempre una forte somiglianza. In termini di dimensioni, troviamo 145 mm di lunghezza e 67 di larghezza, il che lo rende un po’ più grande del suo predecessore, l’Xperia XA, che già era lungo 143,3 mm e largo 66,8. Anche il peso è aumentato di 6 grammi arrivando a 143 grammi.

In pratica lo smartphone è piuttosto bello da tenere in mano, non tanto la sua lunghezza che sembra un po’ esagerata. E’ facile da usare con una mano. Detto questo, i bordi a destra e a sinistra gli conferiscono un aspetto quasi senza bordi, caratteristica che è molto piacevole.

Per quanto riguarda i pulsanti, nessuna vera sorpresa. Sulla sinistra, troviamo il vassoio che ci consente di inserire la scheda nanoSIM e la scheda microSD (anche questi due scomparti sono separati).

Link sponsorizzati



Sul lato destro troviamo il pulsante di accensione e i tasti del volume come al solito. Si noti che Sony non offre un lettore di impronte digitali, è un peccato. Nella parte superiore troviamo il mini-jack e la porta USB Type-C per caricare il dispositivo.

Nella parte posteriore, Sony offre una scocca di semplice plastica. Sebbene sia piuttosto carina e piacevole al tatto, si poteva fare qualcosa di più. Questo è il problema principale del design di questo telefono, anche se è buono in termini di finiture, non è molto innovativo.

Come va LG Q6 e perché comprarlo

Sony Xperia XA1 – Display

Questo Xperia XA1 ha un display IPS da 5 pollici. Rappresenta il 70,9% del telefono, che di per sé non è male, anche se è strano trovare bordi così sottili a sinistra e a destra, e poi vedere dei bordi molto larghi nella parte superiore e inferiore. Lo schermo utilizza una definizione HD, con una densità di pixel di 294 dpi. Sarebbe stato ancora più bello con una definizione migliore.

In pratica, questo schermo non è male. I colori sono piuttosto ben rappresentati anche se tutto non è perfetto, l’uso è bello tranne per un punto: la luminosità. Anche alla soglia minima, è troppo forte ed è complicato guardare lo schermo nei luoghi bui, come ad esempio di notte o quando ti svegli, e come puoi immaginare, non è molto piacevole.

Sono possibili diverse opzioni di configurazione, ad esempio è possibile regolare il bilanciamento del bianco, modificare le dimensioni del display o abilitare/disabilitare la gestione intelligente della retroilluminazione. Questo non è niente di straordinario ma può essere molto utile.

Sony Xperia XA1 – Il software

Sony ha preinstallato sul telefono Android 7.0 Nougat con le patch di sicurezza di Android a partire da aprile 2017. È ovviamente un peccato non trovare Android 7.1 ma questo non ci sorprende molto È anche strano che Sony non offra il sistema che filtra le sfumature di blu per ridurre la stanchezza degli occhi durante l’uso e favorire il sonno.

Come sempre, troviamo installata sul suo sistema operativo la propria interfaccia, Xperia UI, che si avvicina molto ad Android Stock, ma si distingue ancora dal puro Android per la forma e il colore delle icone, la modifica dei menu e, naturalmente, la presenza di applicazioni Sony oltre alle applicazioni Gmail.

Si noti per esempio la presenza dell’app PlayStation, lo Store di Sony (“What’s New”) o l’applicazione di notizie che, come suggerisce il nome, vi terranno informati sulle informazioni ma anche sul meteo. La buona notizia è che molte di esse possono essere disinstallate.

Come va Huawei P8 Lite 2017 e perché comprarlo

Sony Xperia XA1 – Prestazioni

Questo Sony Xperia XA1 è uno smartphone di fascia media, quindi non aspettarti miracoli: non sarà in grado di competere con ammiraglie come il Samsung Galaxy S8 o l’ LG G6. Fortunatamente, non ha tali ambizioni con il suo processore Mediatek MT6757 Helio P20 e il suo chip grafico Mali-T880MP2.

Per supportare tutto questo, è accompagnato da 3 GB di RAM e una memoria interna da 32 GB, espandibile con scheda microSD fino a 256 GB. Solo per confronto, l’Xperia XA aveva un processore Helio P10, una GPU Mali-T860MP2 e 2 GB di RAM.

In pratica, lo smartphone non è una freccia ma offre prestazioni e reattività molto buone che, nel complesso, non abbiamo avuto molti problemi.

Se sei abituato a uno smartphone di fascia alta, probabilmente troverai il dispositivo un po’ più lento, ma solitamente gli acquirenti di telefoni di fascia media lo sanno.

Sony Xperia XA1 – Audio

L’altoparlante sulla parte superiore è ovviamente per le comunicazioni e l’altoparlante nella parte inferiore è utilizzato per i multimedia. Capirai, è un suono mono e non stereo (il contrario sarebbe stato sorprendente su uno smartphone di questa gamma). La qualità è accettabile anche se abbiamo notato una perdita di potenza.

Questo problema persiste anche con le cuffie. Quando ascolti musica, devi alzare il volume al massimo in un ambiente rumoroso (ad esempio in un tram), cosi facendo il sistema ti dirà che è troppo rumoroso. Troverai le opzioni di personalizzazione nelle impostazioni audio, ad esempio utilizzando la sintonizzazione dinamica ti consente di avere un volume leggermente migliore.

Con le telefonate, è possibile essere compresi e capire il tuo interlocutore senza problemi.

Sony Xperia XA1

Sony Xperia XA1 – Fotocamera

Troviamo su questo XA1 una fotocamera principale da 23 megapixel, utilizza un’apertura di f/2.0, rilevamento di fase, un flash LED e un autofocus laser. Sono stati aggiunti il rilevamento del sorriso e la modalità HDR. Qui diventa uno smartphone interessante.

In generale, i contrasti (colori brillanti e colori scuri affiancati) non sono particolari e, nonostante il suo obiettivo di 23 megapixel, la fotocamera lascia qualcosa a desiderare nella rappresentazione dei dettagli. Quando le condizioni di luce non sono soddisfacenti, la qualità dell’immagine soffre, ma in generale il rumore non è così drammatico come quello che può essere visto sui telefoni della concorrenza.

Abbiamo notato qualcosa di strano: quando si utilizza la modalità manuale, la fotocamera non riprende le immagini in base ai valori ISO definiti. A livello di video, puoi registrare in Full-HD a 30 fps. Sulla parte anteriore, troviamo una fotocamera da 8 megapixel, anch’essa con apertura f/2.0. Il rendering è corretto, sufficiente per fare selfie.

Come va Xiaomi Mi A1 e perché comprarlo

Sony Xperia XA1 – Batteria

L’Xperia XA1 ha una batteria con una capacità di 2300 mAh, che non è molto, anche per un dispositivo midrange. In pratica, riuscirai ad arrivare a fine giornata senza troppi problemi, grazie alla semplice definizione HD, avendo un uso piuttosto normale (scatta qualche foto, chatta su Messenger e WhatsApp, naviga sul web ecc.). Se vuoi guardare video e giocare, la batteria come sai ci metterà meno tempo per scaricarsi.

Come al solito, puoi trovare la modalità di risparmio STAMINA di Sony e persino la modalità Ultra STAMINA, che è molto più dura. Ci vogliono circa 2 ore per completare una ricarica del dispositivo.

Cosa ne pensiamo

Sony ha fatto evolvere la sua gamma media, questo è sicuro, anche se poteva fare di più visto il prezzo. Lo schermo senza bordi salva il design che manca di originalità, a livello di foto, come al solito entrambi le fotocamere si comportano abbastanza bene. L’interfaccia del software è piacevole da usare, ma proporre una definizione HD su un dispositivo di fascia media è molto strano.

Se questo dispositivo non ti convince, puoi dare un’occhiata al Samsung Galaxy A3 (2017)  o al P8 Lite (2017).

Come va Honor 7X e perché comprarlo


Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *