Come va Honor 9 e perché comprarlo

By | maggio 10, 2018

Dopo quasi un anno dalla presentazione di Honor 8, il produttore cinese è già tornato con il suo successore, Honor 9. Presentato in Cina il 12 giugno dello scorso anno, con un design elegante, l’hardware preso in prestito dal Huawei P10, l’Honor 9 sulla carta sembra offrire uno dei migliori rapporti qualità prezzo del momento. Sarà vero? La risposta nel nostro articolo.




Honor 9 – Design

Quando aprirete la confezione e prenderete nelle mani questo telefono, vi sembrerà avere nelle mani il Samsung Galaxy S8. In effetti, il dispositivo è stato accuratamente avvolto in una plastica frontale nera che copre il display e dà l’impressione che lo smartphone non abbia bordi.

In effetti, il display di Honor 9 non ha nulla a che vedere con lo schermo Infinity del produttore sudcoreano. Non è curvo e i bordi, anche se molto sottili, sono presenti su entrambi i lati. Una somiglianza con la linea Galaxy, in particolare con il Galaxy S7, tuttavia, si trova sul retro dello smartphone.

La superficie liscia del vetro 3D offre un certo fascino nonostante il fatto che si vedano tutte le impronte digitali. Oltre alla sua eleganza, le linee curve a destra e a sinistra ne migliorano l’ergonomia.




Gli effetti della luce sul modello grigio sono molto belli e ricordano quelli che abbiamo già visto su Honor 8. L’Honor 9 è anche leggermente più pesante (155 grammi) rispetto al suo predecessore.

Lo smartphone offre anche un doppio flash LED e autofocus laser. Come per il Huawei P10, Honor ha deciso di cambiare la posizione del lettore di impronte digitali. Ora è sul pannello frontale e può anche fungere da pulsante di navigazione. Nella parte superiore troviamo la fotocamera, il sensore di movimento e l’altoparlante per le chiamate.

I pulsanti fisici si trovano lungo il lato destro dello smartphone mentre sul lato sinistro, troviamo il vassoietto per la scheda nanoSIM e una scheda microSD (o una seconda scheda nanoSIM).

Honor 9 – Il display

Honor 9 presenta un display IPS LCD da 5,15 pollici con risoluzione Full HD, con una densità di pixel di 428 dpi, coperto con vetro 2.5D e un buon rapporto corpo-schermo (70%). Proprio come OnePlus, Honor ha deciso di non optare per una definizione QHD. Questo non è un problema per la maggior parte degli utenti. Rimarranno delusi solo i fan della realtà virtuale.

Se lo si confronta lo schermo di Honor 9 e Huawei P10 con le impostazioni predefinite e la luminosità al massimo, si osserva che lo schermo di Honor 9 offre colori più caldi. Grazie al menu delle impostazioni, puoi sempre personalizzare la temperatura del colore a tuo piacimento.

Tra le opzioni, Honor ne ha introdotta una nuova chiamata “Aumenta la leggibilità al sole” per migliorare la visibilità in condizioni di luce intensa. Funziona bene ma non aspettarti miracoli. Come sempre, Honor offre una modalità notturna che filtra la luce blu.

Honor 9 – Interfaccia software

Non sorprende che Honor 9 funzioni con Android 7.0 Nougat con l’interfaccia proprietaria EMUI 5.1. Quindi troviamo tutte le funzionalità che erano già presenti su P10 e Mate 9.

Navigando al menu Impostazioni (Impostazioni avanzate> Data Transfer), è disponibile come per l’Honor 8 e Honor 8 Pro in modo nativo Phone Clone la possibilità di trasferire i dati dal vostro vecchio telefono in modo intuitivo e veloce.

Nel menu delle impostazioni, puoi scegliere di utilizzare il pulsante Home come pulsante di navigazione o attivare i pulsanti capacitivi retroilluminati.

Il cambio di posizione del lettore di impronte digitali ha comportato anche l’abbandono di alcune funzionalità come la possibilità di scattare foto e video, ad esempio. Personalmente, quando Huawei ha fatto la stessa cosa sul P10, ho pensato che fosse una cattiva scelta, ma alla fine mi sono abituato a questa nuova posizione.

Il pulsante su Honor 9 risponde rapidamente ma mi ci vogliono alcuni secondi in più per registrare l’impronta digitale sul dispositivo. Dei 64 GB di memoria interna, 47,53 GB sono disponibili. Il bloatware è sempre presente con app, giochi e alcuni servizi del marchio come Vmall.

Honor 9 – Prestazioni

Sotto il cofano, Honor 9 è motorizzato con un processore octa-core Kirin 960 (4 core Cortex-A73 a 2,4 GHz e 4 core Cortex-A53 a 1,8 GHz). È lo stesso SoC di Huawei P10. C’è anche lo stesso chip GPU Mali G71-MP8, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna (eMMc 5.1) espandibile con scheda microSD fino a 256 GB.

Cosa significa tutto questo? Passare da un’applicazione all’altra è un’operazione fluida, così come il multitasking. Le app si aprono rapidamente e non si riscontrano rallentamenti. Il dispositivo si scalda un po’ durante alcune sessioni di gioco ma niente serio o anormale.

Honor 9 – Audio

Honor 9 monta un solo altoparlante situato in basso a sinistra. La parte audio è stata creata in collaborazione con Monster e i risultati sono piuttosto buoni. Il volume massimo è elevato e rispetto al P10 il suono sembra più pulito.

Durante le chiamate, il suono è chiaro e il microfono beneficia della cancellazione attiva del rumore.

Honor 9 – Fotocamere

Honor 9 presenta una doppia fotocamera composta da un sensore monocromatico da 20 megapixel e un sensore RGB da 12 megapixel con apertura f / 2.2. Entrambi gli obiettivi acquisiscono informazioni combinate in un’unica rappresentazione più dettagliata. Lo smartphone è dotato di autofocus laser, uno zoom ottico ibrido e un doppio flash LED. Manca la certificazione Leica e lo stabilizzatore ottico d’immagine. Per i selfie, l’Honor 9 offre un sensore da 8 megapixel con un’apertura di f / 2.0. Sappi che puoi scattare in 4K e Full-HD a 60 fps.

L’applicazione videocamera si apre in un istante come sul P10. Basta scorrere verso destra per le impostazioni e verso sinistra per accedere alla modalità. Honor 9 godere dei vantaggi della modalità Pro per i video, è già presente su Honor 8 Pro e consente di modificare manualmente alcuni parametri (come la messa a fuoco e l’esposizione)

Tra le novità, troviamo la modalità Panorama in 3D (tramite l’applicazione social sviluppata da Fyuse) e il 3D Creator (già presente su Honor 8 Pro ma non su Honor 8). Quest’ultimo consente di creare avatar 3D personalizzati e convertirli in GIF, ma per fare ciò, devi mantenere ferma la tua mano.

L’effetto Bokeh sfuma lo sfondo e dà buoni risultati, anche se non è perfetto. La fotocamera di Honor 9 offre uno zoom 2x senza perdita con una risoluzione di 20 megapixel. Alla fine, questo zoom offre risultati simili alle normali immagini ingrandite fino al 200% su Photoshop. Per quanto riguarda la differenza tra le immagini da 12 e 20 megapixel, tieni presente che le immagini scattate con la risoluzione più bassa sono quelle più ricche di dettagli.

Honor 9 – Batteria

Honor 9 è dotato di una batteria da 3200 mAh, ricaricabile con tecnologia Quick Charge di Huawei che utilizza 2A e 9 volt. Questa batteria guadagna 200 mAh rispetto alla generazione precedente. Per quanto riguarda l’autonomia, non aspettatevi miracoli, dovete ricaricare a fine giornata.

Conclusione

Honor 9 è un simpatico smartphone la cui gestione è molto piacevole. Il produttore ha fatto un buon lavoro, in termini di hardware, in termini di prestazioni possiamo stare tranquilli. Honor 9 sul piano multimediale offre un potenziale fotografico molto interessante, soprattutto con la sua modalità Pro per foto e video. EMUI 5.1 (e quindi Nougat) ha dimostrato che è un’interfaccia affidabile che offre diverse opzioni di personalizzazione per soddisfare tutti i gusti. Si tratta comunque di un ottimo dispositivo.


Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.