Tutti i moduli Xposed Framework per Android (In Italiano e Sempre in Aggiornamento)

By | giugno 8, 2018

Xposed è un framework creato da un utente di XDA-Developers (famoso sito di informatica) che permette in modo semplice ed intuitivo di poter modificare “parti di sistema” con molti meno rischi ma, prima di tutto, cerchiamo di andare con ordine.




Questo è grande, perché significa che i moduli possono lavorare per diverse versioni e persino per alcune ROM senza alcuna modifica (a patto che il codice originale non è stato modificato troppo). E ‘anche facile da disinstallare. Come tutte le modifiche vengono effettuate nella memoria, è sufficiente disattivare il modulo e riavviare per ritornare di nuovo il vostro sistema originale.

L’xposed framework permette di personalizzare radicalmente il sistema Android, andando ad interagire con files all’interno delle singole applicazioni con risultati strabilianti se rapportati alla semplicità di utilizzo che comporta.

Finora alcune personalizzazioni prevedevano operazioni abbastanza complesse, sia per gli sviluppatori che per gli utenti, in altre parole per creare la maggior parte delle cosiddette “mod”, era necessario decompilare – modificare – ricompilare svariate app di sistema, anche per semplici cambiamenti.




Nel contempo l’utente era obbligato ad informarsi, scervellarsi e perdere molto tempo nel tentativo di orientarsi tra ROM, sblocco del bootloader, backup, kernel ecc. Xposed framework consente di applicare al sistema solamente le porzioni di codice che vogliamo modificare, senza andare in alcun modo ad intaccare i file originali, permettendo così di ritornare alle condizioni precedenti alla modifica con un semplice riavvio e senza bisogno di alcun ripristino da backup, con tutte le procedure del caso.

Qui troverete un elenco di tantissimi moduli con una piccola spiegazione in italiano. Dopo aver visto come installare Xposed Framework passiamo alla lista.

  1. XPrivacy: modulo molto utile per gli utenti attenti alla privacy, ottimo per evitare la condivisione di dati sensibili da parte delle applicazioni. Agisce attraverso l’invio di dati falsi alle applicazioni che li richiedono.
  2. Gravitybox: questo modulo permette di cambiare aspetto e funzionalità alla schermata di blocco, alla barra di stato, la barra di navigazione, cambiare l’icona del segnale o della batteria, modifiche al launcher e tanto altro. Tutte le varie modifiche sono opzioni da attivare o disattivare, quindi usare questo modulo è davvero semplice.
  3. XBLAST Tools: altro modulo che offre molte funzioni per personalizzare Android in ogni suo aspetto, con un’interfaccia molto semplificata e rapida;
  4. Tindes Status Bar: modulo molto bello che regala una barra di stato di un colore identico a quello dell’app aperta;
  5. MoDaCo Toolkit: modulo per configurare opzioni nascoste nel sistema;
  6. Wanam: modulo pensato per dispositivi Samsung dotati di TouchWiz con versioni di Android 4.2 o superiore che permette di personalizzare al massimo l’interfaccia proprietaria di Samsung;
  7. BootManager: modulo utile per controllare le app che si pongono in autoavvio e offre la possibilità di bloccarle;
  8. XbatteryTheme: modulo per personalizzare l’icona della batteria;
  9. BubbleUPnP: modulo abbinato all’app omonima per inviare a Chromecast (e altri dispositivi DLNA) la musica e i suoni provenienti dalle app.
  10. StatusBar Icon Hider è un semplice modulo poco che aiuta a ripulire la barra di stato. Google Play Music Listen Later è un potente modulo che consente di scegliere la scheda predefinita da aprire con Google Music, e ciò che ogni scheda deve mostrare per impostazione predefinita. Knock Code è un nuovo modo per sbloccare il telefono, tramite dei tap sullo schermo. E infine, PinNotif consente di bloccare le notifiche così da poterle richiamare successivamente.
  11. Statusbar Icon Hider Il modulo consente di nascondere l’icona della batteria, dell’orologio, del segnale e delle notifiche. E’ limitato ovviamente, poiché le icone della batteria e l’orologio non sono qualcosa che qualcuno vorrebbe nascondere, ma vale la pena provarlo dato che tramite tale modulo si possono nascondere le icone delle notifica che occupano la barra di stato.
  12. Google Play Music Listen Later Se si desidera impostare una scheda predefinita diversa nell’app Google Music, questo è il modulo da installare. Non solo consente di impostare la scheda predefinita che si apre ogni volta che si lancia Google Music, ma anche di selezionare i contenuti all’interno di una scheda. Ad esempio, è possibile impostare la scheda My Library affinché si apra ogni volta che si lancia Google Music e impostarla per mostrare sempre la scheda Songs.
  13. Knock Code Un codice knock consente praticamente di bussare o toccare lo schermo con un certo ritmo e funziona se si ha il blocco schermo con sequenza attivato sul dispositivo. Il modello predefinito è impostato su una tocco del quadrante superiore sinistro verso quello in basso a sinistra, in senso orario. Toccare i quadranti nel modello impostato per sbloccare, tenere premuto a lungo per cancellare un modello se si vuole ricominciare da capo.
  14. PinNotif  È un modulo piccolo ma molto utile; è possibile bloccare un’importante notifica in modo che essa non possa essere dismessa. Questo è ottimo, ad esempio, se la notifica riguarda un’e-mail a cui ci si deve ricordare di rispondere. Ogni volta che si accederà all’area di notifica si vedrà l’email in sospeso. Toccare e tenere premuto su una notifica per bloccarla o sbloccarla.
  15. App Settings: il modulo permette di cambiare moltissime impostazioni di qualsiasi app installata nel sistema, compresa la risoluzione “letta” dagli stessi (fondamentale per Spotify senza limiti);
  16. TabletMetrics: questo modulo abilita le risoluzioni da tablet anche sugli smartphone ed è componente indispensabile per ottenere Spotify senza limiti insieme ad App Settings;
  17. Greenify: modulo installato automaticamente insieme all’app omonima abilita nelle funzionalità sperimentali di Greenify la modalità turbo, mantieni notifiche e molte altre opzioni interessanti come l’ibernazione delle app di sistema o le notifiche attive anche per app ibernate (ottenibili con Xposed e il pacchetto Donate);
  18. Disable SMS to MMS Conversion Se avete intenzione di mandare un SMS molto lungo, spesso Android converte automaticamente il messaggio in un MMS, senza possibilità di annullare. Adesso potrai disattivare questa fastidiosa caratteristica!
  19. Enable Call Recording Registra qualsiasi chiamata in comodità. Solo per ROM di Samsung con versione di Android JellyBean.
  20. NoSafeVolumeWarning Se ascoltate spesso musica o guardate film con Android, vi sarà sicuramente capitato di aumentare il volume ed essere bloccati da un avviso riguardo al volume troppo alto. Sbarazzati di questa scocciatura!
  21. One-Handed Mode for all devices Direttamente dai Galaxy Note, ecco la funzione “Uso con una mano”, disponibile per qualsiasi dispositivo. Sfrutta questa caratteristica sul tuo tablet o phablet che sia e rimpicciolisci tutto lo schermo su un lato del dispositivo.
  22. Play Store Fixes Sblocca tutte le app del Play Store per il tuo dispositivo. Potrai vedere e scaricare tantissime altre app che prima erano relegate a dispositivi con schermi più grandi (o più piccoli).
  23. S-View ALL the covers (Note 3) Questa funzione è disponibile solo per Note 3 ed è in grado di “trasformare” qualsiasi cover in una S-View. Utile in caso di S-View non originali o non funzionanti. Il modulo elencato dopo di questo su Xposed permette tante funzioni in più personalizzabili per le S-View.
  24. Screenshot Delay Remover Comodissima funzione per chi è solito fare screenshot. Eliminando il ritardo di mezzo secondo, potrai catturare immediatamente l’immagine che stai osservando (magari in movimento).
  25. XMultiWindow Una caratteristica rubata da Omni ROM, la quale ha rubato dai Note. Un “furto” che porterà su qualsiasi dispositivo la possibilità di visualizzare (e usare) contemporaneamente due applicazioni nello stesso schermo, diviso a metà.
  26. Xposed Torch: Physical buttons Avete presente con i vecchi telefoni, che premendo un tasto a lungo, da schermo spento, si attivava la torcia? Ecco, questo è ciò che fa il modulo Xposed Torch.
  27. (Bonus) GravityBox [JB][KK] Questo modulo permette di modificare una grandissima parte delle opzioni di sistema: schermata di blocco, barra di stato, Pie control, menù, volume, tasti, chiamate, colori, funzioni e tantissimo altro. Scaricate la versione per Jelly Bean [JB] o per KitKat [KK] e sbizzarritevi nelle modifiche!
  28. XToast non fa altro che mettervi a disposizione una serie di opzioni per personalizzare le notifiche toast, ovvero quelle notifiche inviate dagli eventi di sistema. Potete scegliere così di visualizzare un’icona insieme alla notifica, di modificarne le dimensioni, di cambiarne lo stile e persino di variarne la durata, ma non solo.
  29. ProtectedApps invece vi permette di fare esattamente quello che vi aspettereste: proteggere le vostre applicazioni attraverso una password, una sequenza di sblocco o un PIN, proprio come la schermata di blocco. Entrambi i moduli sono scaricabili dai thread ufficiali aperti nel forum di XDA.
  30. Statusbar Volume Questo nuovo modulo Xposed permette di spostare nella barra delle notifiche l’indicatore del livello del volume in modo da far risultare quest’ultimo molto meno invasivo del normale. Nella seguente immagine potete appunto notare come ora sia presente l’indicatore del volume nella barra delle notifiche.
  31. Tindes Status Bar Cambiare la barra di stato dello stesso colore dell’applicazione.
  32. MoDaCo Toolkit Abilitare tutte le opzioni nascoste di Android.
  33. XbatteryTheme Cambiare icone della batteria.
  34. Xposed Additions è un’app per rimappare i pulsanti e cambiare altre configurazioni interne di sistema.
  35. XuiMod, tante modifiche e opzioni prese da altre ROM.
  36. Multzone Clock per mettere due orologi invece di uno, per avere due orari diversi.
  37. Android Phone Vibrator per far vibrare il telefono quando si inizia e si riaggancia una chiamata
  38. Immerse Me, per avere tutte le app in modalità immersiva, a tutto schermo.
  39. Complete Action Plus e XBattery Themer per personalizzare il menu di scelta dell’app con cui eseguire una certa azione e per personalizzare la batteria nella barra di stato.
  40. 2G/3G/4G Switcher e Intelli3G per gestire in maniera intelligente la connessione alla rete mobile
  41. Apps Theme Engine per cambiare l’aspetto grafico di alcune app
  42. SideControl per creare barre laterali
  43. Xtended NavBar, un semplicissimo modulo che, una volta installato, vi permetterà di aggiungere due swype (destra e sinistra) alla NavBar del vostro Android. Come avrete intuito si tratta di una modifica che si applica solo agli smartphone con tasti a schermo e che permette di aggiungere il controllo del lettore musicale, quick settings (toggle), applicazioni recenti o altro ancora.
  44. SwipeBack. Esso è invece un modulo molto interessante e senza dubbio ben fatto: permette infatti di chiudere ogni app, semplicemente facendo uno “swipe” dal bordo dello schermo. Sono presenti inoltre varie personalizzazioni per decidere quale app poter chiudere e da quale bordo.

Non ho inserito i link perchè è tutto (preferibilmente) configurabile dall’applicazione sul tuo device.


Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.