Recensione Huawei P20 Pro, va maledettamente bene

By | maggio 8, 2018

Huawei ha goduto di una rapida ascesa negli ultimi anni e secondo le ultime stime dovrebbe continuare a crescere. Dopo il P10, Huawei ha iniziato a rallentare la sua corsa, e cosi si è resa necessaria una nuova ammiraglia. Questo è esattamente quello che dovrebbe essere il Huawei P20 Pro, il modello di punta della nuova serie P.




Abbiamo messo alla prova il dispositivo e finalmente possiamo scrivere una recensione su Huawei P20 Pro! Ti anticipo tre parole, è veramente forte!

Huawei P20 Pro design e qualità costruttiva

Le tendenze del design per gli smartphone nel 2018 sono chiare: bordi del display stretti, superfici in vetro eleganti, montature in metallo – e l’infame tacca, quella fessura sul display sulla parte superiore, che rende possibile uno schermo più pieno.

Huawei segue tutte queste tendenze con il P20 Pro, inclusa la tacca, che divide i fan degli smartphone in due campi. Secondo Gizmochina, il design frontale del telefono con la tacca è un inconveniente, così come l’assenza di un jack per le cuffie. È una questione di gusto, ogni utente ha un parere diverso.




  • Sul retro di Huawei P20 Pro puoi vedere due innovazioni. Una è la fotocamera. Per la prima volta, Leica ha tre obiettivi disposti verticalmente o orizzontalmente quando si scatta in formato orizzontale.

Bootloader e Root Huawei P20 Pro

  • La seconda innovazione è il nuovo colore che Huawei ha nella sua gamma. Il P20 Pro è stato rilasciato con un nuovo colore, viola lucido, molto discreto, che diventa verde quando inclinato.

Naturalmente, ci sono anche variazioni di colore più sottili e noiose…

Huawei P20 Pro - Design

Huawei P20 Pro – Design

Il design del P20 Pro è molto bello. Nonostante la diagonale del display da 6,1 pollici, il P20 Pro è ancora abbastanza compatto.

7,8 millimetri x 180 grammi, lo smartphone non è né molto sottile né troppo leggero, il che sottolinea comunque l’impressione generale di alta qualità. Dettagli raffinati come la striscia rossa nel pulsante di accensione mostrano l’attenzione per le piccole cose che i designer Huawei hanno.

Design molto elegante. La tacca, l’orientamento della fotocamera, la struttura in metallo lucido, le superfici in vetro: tutto ciò dà l’impressione che Huawei anche questa volta ha dato uno sguardo da vicino al melafonino.

Perfettamente rifinito e ben attrezzato

Parlando di “capacità”: Huawei può senza dubbio costruire hardware e integrarlo in modo eccellente, e il produttore lo dimostra anche con il P20 Pro. La lavorazione è ottima e i dispositivi pre-serie appaiono senza difetti. Il P20 sembra di alta qualità, non siamo riusciti a trovare una sola pecca.

Unico problema, il Huawei P20 Pro è incredibilmente scivoloso. Questo non è un problema quando lo tieni nelle mani, ma lo diventa quando lo appoggi.

Il display e la tacca

Innanzitutto, lo schermo da 6,1 pollici del P20 Pro ha una tacca nella parte superiore, dove si trovano la fotocamera anteriore, l’auricolare e il LED di notifica. La tacca è diventata famosa con l’iPhone X. Qual è il vantaggio? Il display può essere tirato verso destra e sinistra della rientranza per creare più spazio. Se non ti piace la tacca, puoi nasconderla nelle impostazioni, cosi facendo le aree a destra e a sinistra di essa vengono quindi visualizzate in nero.

Huawei è rimasta fedele ai pannelli IPS per molto tempo, ma ora utilizza anche gli OLED. Una buona decisione, luce intensa, colori vividi, nero profondo e un buon angolo di visione.

Certo, il display da 6,1 pollici ha una “sola” risoluzione FHD +, ma i 2.240 x 1.080 pixel sono perfettamente sufficienti per visualizzare tutto con dettagli nitidi. La risoluzione leggermente inferiore consente di risparmiare energia rispetto al QHD.

Se lo desideri, puoi ridurre la risoluzione a 1.493 x 720 pixel per risparmiare ancora più batteria.

Il software del Huawei P20 Pro

Il Huawei P20 Pro viene rilasciato con l’ultimo Android 8.1 Oreo basato su interfaccia EMUI 8.1.0. Il Huawei P20 Pro ha già ricevuto un primo aggiornamento di quasi 3,5 GB. Tra le altre cose, il livello delle patch di sicurezza è del 1° marzo 2018. Non ci sono stati cambiamenti evidenti, la stabilità e la velocità erano eccellenti anche prima dell’aggiornamento.

Huawei P20 Pro - Software

Huawei P20 Pro – Software

Prestazioni

Le prestazioni del Huawei P20 Pro sono degne di un fiore all’occhiello. Il Kirin 970 di Hisilicon è estremamente potente con 6 GB di RAM. Sebbene questo chip non riesca a stare al passo con gli attuali processori Snapdragon ed Exynos. Il P20 Pro è straordinariamente fluido e veloce. Anche piccoli dettagli come le sottili animazioni sulla superficie rendono il display morbido e curvo.

L’unità NPU del Kirin 970 fa diversi lavori, si adopera molto per la fotocamera. Tuttavia, l’intelligenza artificiale ottimizza il consumo di energia, anche i servizi di traduzione ne traggono vantaggio e migliora anche la qualità della voce. Huawei ha ancora un piccolo vantaggio rispetto alla concorrenza quando si tratta di AI , che verrà ampliata con nuove funzioni in futuro.

La memoria da 128 GB è accettabile; è un peccato che il P20 Pro non accetti una scheda di memoria.

Audio

L’Huawei P20 Pro offre audio stereo, utilizzando l’altoparlante inferiore per i bassi e l’altoparlante superiore per gli alti. Se colleghi le cuffie, sarai contento del Dolby Atmos. La qualità della chiamata del Huawei P20 Pro è eccellente in tutte le situazioni, in entrambi i lati della linea la voce è molto chiara.

Per migliorare la comunicazione e ridurre il rumore di sottofondo, Huawei utilizza la NPU del Kirin 970: secondo Huawei, la tua voce può essere meglio distinta dal rumore di fondo con l’aiuto della NPU, in quanto è facilmente filtrata.

Huawei include anche le cuffie con il P20 Pro, ma gli amanti della musica le butteranno velocemente nella spazzatura, si tratta di auricolari di fascia media.

Una fotocamera mai vista prima

Una cosa è certa: una fotocamera come quella installata su Huawei P20 Pro non è mai stata vista. Il triplo sensore ci mostra il futuro della fotografia: la fotografia computazionale.

Huawei P20 Pro - Tre fotocamere

Huawei P20 Pro – Tre fotocamere

Mentre il nome del sistema di fotocamere “Light Fusion Camera” suona un po’ come una pubblicità, c’è una verità in questo: secondo il produttore, lo smartphone “unisce” le informazioni di tutti e tre i moduli della fotocamera per creare delle foto di alta qualità con una varietà di impostazioni.

Nella parte superiore dell’angolo c’è un sensore da 8MP con una lunghezza focale di 80 millimetri e un’apertura f / 2.4. Due moduli grandangolari siedono sotto: nel mezzo c’è un sensore RGB con risoluzione 40MP e f / 1.8. Tra le lenti c’è un autofocus laser attivo con un trasmettitore, un ricevitore e un flash con il proprio sensore di temperatura del colore per regolare il flash alla luce del sole.

Huawei P20 Pro - Fotocamere

Huawei P20 Pro – Fotocamere

Puoi anche aumentare la risoluzione a 40MP. In modalità 10MP, i pixel uniti dovrebbero avere una lunghezza del bordo di due micron, il che è notevole per uno smartphone.

Le funzioni AI, che possono essere completamente disattivate in “Master-AI” nelle opzioni, anche perché non sono sempre corrette. L’effetto Bokeh è perfetto.

Come per il Mate 10 Pro, la NPU integrata nel Kirin 970 dovrebbe essere un aiuto per il fotografo appassionato. Secondo Huawei, un’analisi delle immagini a 30 fps è costantemente in esecuzione sul chip e riconosce gli oggetti in tempo reale.

L’app della fotocamera adatta in modo intelligente la gamma di funzioni. Ad esempio, se viene rilevato un paesaggio, mostra una livella o un sottoframe per una foto di gruppo. Huawei ha migliorato anche l’autofocus.

La batteria non delude

  • Quanto dura la batteria su uno smartphone dipende da come lo si utilizza.

Il P20 Pro ha potenza per durare un giorno o più senza ricarica.

La batteria ha una capacità molto elevata, 4.000 mAh ed è allo stesso livello del Mate 10 Pro.

Anche se alcune piattaforme diverse da Huawei e Hisilicon funzionano con un consumo energetico molto più basso e utilizzano meno batteria. Grazie alla tecnologia di ricarica rapida, la ricarica è veloce e una batteria completamente scarica sarà di nuovo carica in poco meno di due ore.

Conclusione

Huawei si muove con il P20 Pro sullo stesso livello del Samsung con il Galaxy S9 o Apple con l’ultimo iPhone. In molti casi, questo smartphone di lusso decide il gusto personale o una singola funzione importante per il singolo cliente.

La tripla fotocamera di Leica, ha molto da offrire con la mega risoluzione dello zoom al super slow motion e crea immagini impressionanti. Anche se il design dello smartphone sembra molto simile ad Apple, il P20 Pro è chic e di alta qualità. La batteria è potente e le prestazioni in tutte le situazioni molto fluide.

Ma il prezzo?

Oh bene.

899 euro come non sono pochi, ovviamente.

Ma la competizione costa. Il calo dei prezzi, lo farà diventare molto più economico in pochi mesi. In ogni caso, Huawei P20 Pro non è molto costoso rispetto alla concorrenza.

Con questa nuova ammiraglia, Huawei ripeterà il successo.


Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.