L’arrivo di iPhone XS e XR segna la fine di iPhone SE

By | Set 14, 2018
L'arrivo di iPhone XS e XR segna la fine di iPhone SE

Ora che iPhone XS, iPhone XS Max e iPhone XR sono stati rilasciati è tempo di fare un bilancio. Passato relativamente inosservato la scorsa notte, l’annuncio della linea di prodotti Apple segna un grande cambiamento.




Presentando i suoi nuovi prodotti la scorsa notte (qui puoi trovare un riassunto completo di tutte le informazioni su iPhone XS e XS Max ), Apple ha anche colto l’occasione per smentire le voci che giravano riguardo un’altro nuovo iPhone. Molte voci prima della presentazione dei nuovi dispositivi parlavano di un iPhone SE 2, ma non è stato presentato la scorsa notte.

L’arrivo di iPhone XS e XR segna la fine di iPhone SE

Peggio ancora, il classico SE non è più venduto da Apple nel suo negozio ufficiale.

La nuova gamma è composta da iPhone 7 (da 529 €), iPhone 8 (da 689 €), qui trovi tutte le caratteristiche del nuovo iPhone XR (da 859 €) e iPhone XS (da 1.159 €). Esce dal listino Apple anche l’iPhone 6S, che era con l’iPhone SE l’ultimo smartphone che veniva spedito da Apple con un jack.

All’uscita dell’iPhone 7, Phil Schiller aveva parlato del motivo per cui Apple era stata una delle prime marche a rimuovere il jack delle cuffie su uno smartphone. Due anni dopo, il cerchio è completo.

Una buona parte degli utenti di iPhone SE è stata conquistata dal prezzo dello smartphone, ma anche dalle sue piccole dimensioni. È chiaro che ora è difficile trovare uno smartphone compatto, che si chiama iPhone e a quel prezzo.

Finita anche la presenza di una versione economica di iPhone, al livello base ora troviamo l’iPhone 7, che parte da 529 € ed è stato rilasciato due anni fa. Per un prezzo vicino, ora possiamo puntare su un Galaxy S9 o su un OnePlus 6, solo che bisogna cambiare, dalla mela al robottino.


Leggi anche ...

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.