La modalità notturna sul cellulare aumenta la durata della batteria, conferma Google

By | novembre 9, 2018
La modalità notturna sul cellulare aumenta la durata della batteria, conferma Google

La modalità oscura (notturna) dei telefoni cellulari fa durare più a lungo la batteria. Non è qualcosa di nuovo o che abbiamo scoperto in questo momento e, in effetti, è una cosa che sapevamo da tempo, soprattutto per quanto riguarda i telefoni cellulari e altri dispositivi con schermi OLED.




A causa della loro tecnologia, i pannelli OLED disattivano i pixel che mostrano il colore nero, quindi non consumano la batteria del dispositivo finché rimangono spenti. E, ora, Google ha confermato che la modalità notturna aiuta a risparmiare batteria con Android.

Come diciamo, non si tratta di una nuova notizia, poiché già si sapeva che la modalità oscura ha contribuito a ridurre il consumo della batteria di un telefono cellulare con schermo OLED, ma la cosa interessante è che Google ha supportato la sua “scoperta” e permette di vedere fino a che punto un soggetto oscuro aiuta a consumare meno batteria. E, naturalmente, hanno usato un iPhone 7 per il confronto, un telefono cellulare che ha uno schermo LCD.

La modalità scura che salva la batteria è efficace solo sugli schermi OLED. Altri tipi di display, come TN o IPS, sono retroilluminati e consumano indipendentemente dal colore visualizzato sullo schermo, sebbene sia vero che la modalità notturna quando lavoriamo o utilizziamo il dispositivo in un ambiente poco illuminato aiuta la vista. Questo è ciò che Google ha mostrato nel confronto tra Pixel, con schermo AMOLED e iPhone 7 con LCD;




La modalità notturna sul cellulare aumenta la durata della batteria, conferma Google

La modalità notturna sul cellulare aumenta la durata della batteria, conferma Google

Come possiamo vedere, la differenza nel consumo è notevole. Con la luminosità massima, il Pixel consuma più di iPhone 7, ma con la modalità notturna attivata (e la luminosità massima allo stesso modo), il consumo del display AMOLED diminuisce del 63%, mantenendo il consumo del pannello LCD imperterrito.

Questo ci porta a porre la domanda perché Google si è bloccato sul colore bianco con le sue applicazioni, quando sapeva che la modalità notte o i toni scuri possono aiutare la batteria a durare più a lungo.

Oltre a questo confronto tra uno schermo AMOLED e un display LCD, Google ha pubblicato un grafico che mostra il consumo di un pannello OLED, quello del Pixel 2016, ancora una volta, mostrando colori diversi con la massima luminosità. Il bianco è il più consumato, seguito dal blu. Cravatta verde e rossa … e il nero è di gran lunga il meno consumato.

Infine, l’azienda ha mostrato un confronto, che potrebbe essere il più interessante, su una delle sue applicazioni più importanti in modalità normale e notturna. Riguarda YouTube. Con una luminosità del 50%, c’è una differenza del 14% tra la modalità notte e la modalità normale. Tuttavia, con la massima luminosità, scopriamo che YouTube con la modalità notturna consuma il 60% in meno di batteria.

YouTube con la modalità notturna consuma il 60% in meno di batteria

YouTube con la modalità notturna consuma il 60% in meno di batteria

Non ci rimane che aspettare che Google si metta a lavoro sulla modalità oscura, che come sappiamo già sta facendo!


Leggi anche ...

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.