iPhone: eSim pronta in soli 9 paesi

By | settembre 18, 2018
iPhone: eSim pronta in soli 9 paesi

Apple sembra aver ascoltato le richieste dei suoi consumatori dal momento che i suoi nuovi smartphone saranno in grado di supportare due schede SIM. Da prendere con le pinzette poiché l’iPhone Xs, Xs Max e Xr possono supportare solo una scheda SIM fisica, la seconda è virtuale.




Cosa sono le eSIM? Vi spieghiamo i pro e i contro

Infatti, il nuovo iPhone si affiderà alla tecnologia delle carte SIM virtuali, eSIM.

Un grande passo avanti per i telefoni, almeno sulla carta. In pratica, le cose sono più complesse di quanto sembrano.

Se questi modelli di telefono sono effettivamente compatibili con questa tecnologia, le eSIM sono disponibili solo in pochissimi paesi in tutto il mondo.




Per il momento, solo 9 paesi offrono la possibilità di utilizzare questo nuovo tipo di SIM card: Austria, Canada, Croazia, Repubblica Ceca, Germania, Ungheria, India, Spagna, Regno Unito, Stati Uniti. Tra queste è ancora in ritardo l’Italia.

Ad eccezione della Cina, per la quale gli smartphone Apple avranno effettivamente un doppio slot per schede SIM, gli altri utenti dovranno aspettare che questa tecnologia si diffonda ulteriormente prima di poter sfruttare questa funzione.

Non riusciamo a capire perché Apple non possa sfruttare la doppia SIM fisica anche al di fuori della Cina.

Le carte eSIM dovrebbero presto diventare la norma in termini di comunicazione mobile. Per funzionare, hanno solo bisogno di una rete Internet e un operatore compatibile che fornisca il supporto. Questo è un passo importante e interessante per i produttori di smartphone che non dovranno più comprare SIM fisiche.

Cosa che permette di risparmiare spazio per altri componenti.

Il nuovo iPhone non è il primo prodotto Apple ad introdurre questa tecnologia. The Watch Series 3 ha già proposto di utilizzare una carta eSIM. Sfortunatamente, il problema è sempre lo stesso poiché questa funzione è disponibile solo nei paesi sopra menzionati.

L’arrivo del nuovo iPhone potrebbe tuttavia spingere gli operatori ad aggiornarsi.

Quali sono le differenze tra iPhone XS e iPhone X?


Leggi anche ...

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.