Come installare e configurare Kodi su Android

Kodi è un centro multimediale che ci consente di ascoltare musica, riprodurre film e serie localmente o persino guardare i canali TV online. Kodi è una piattaforma Open Source disponibile per molti sistemi operativi come Windows, Linux, Mac OS, iOS, Raspberry Pi e, ovviamente, Android.

Link sponsorizzati



Come installare e configurare Kodi su Android

Installa Kodi su Android

Kodi è disponibile per Android sia dal Google Play sia dalla sua pagina di download ufficiale. Puoi anche scaricare Kodi per le altre piattaforme, se preferisci. Dopo l’installazione vedremo le configurazioni essenziali per ottenere il massimo da esso.

Configura Kodi

Kodi per impostazione predefinita è configurato in inglese. Quindi la prima cosa che dovremmo fare è cambiare la lingua. Per questo tocchiamo la marcia e selezioniamo le impostazioni dell’interfaccia. Una volta all’interno, sulla sinistra, tocca Regione> Lingua e cerca l’italiano, basta un tocco per selezionarlo.

Ti consiglio di cambiare il layout della tastiera, soprattutto se utilizziamo una tastiera Bluetooth esterna. Qui di seguito possiamo anche scegliere il formato regionale di dove siamo e il formato orario che preferiamo.

Link sponsorizzati



Aggiungi componenti aggiuntivi ​​Kodi

Per poter guardare canali televisivi, serie, film su richiesta, dobbiamo installare componenti aggiuntivi, chiamati Add-on, che ci forniranno questi servizi in Kodi. Dalla versione 17 l’interfaccia è cambiata un po’. Inoltre, dal 2017 le autorità stanno ponendo molta enfasi sulla chiusura di quei componenti aggiuntivi che violano le leggi sul copyright, quindi alcuni potrebbero non essere più disponibili.

Installa i componenti aggiuntivi in ​​Kodi 17 da un repository

C’è una buona lista di repository inclusi in Kodi. Dalla finestra principale di Kodi fai clic su Componenti aggiuntivi, quindi tocca il simbolo della casella aperta ( Explorer componenti aggiuntivi ) in alto a sinistra e ora scegliamo Installa dal repository.

Qui troveremo una buona selezione di temi e all’interno di ognuno abbiamo molti componenti aggiuntivi tra cui scegliere. Dalla musica, programmi televisivi a servizi internet come Twitter o Dropbox. Selezionane uno e fai clic su Installa. Ora lo hai a disposizione dalla schermata principale e puoi accedere al suo intero catalogo.

Alcuni componenti aggiuntivi devono essere configurati dopo l’installazione. È possibile accedere alle impostazioni del componente aggiuntivo sul proprio schermo in basso a sinistra in cui si inseriscono le opzioni toccando la freccia e facendo clic su Impostazioni componenti aggiuntivi.

Come connettere Chromecast a dispositivi senza ingresso HDMI

Installa i componenti aggiuntivi in ​​Kodi 17 da un file .zip

Ma i migliori componenti aggiuntivi li potresti trovare su altri siti. Possiamo anche includere altri componenti aggiuntivi tramite un file .zip esterno. Per questo andiamo nello stesso posto di prima, ma questa volta selezioneremo l’installazione di un file .zip:  Componenti aggiuntivi> Esplora componenti aggiuntivi> Installa da un file .zip> Memoria esterna.

Per alcuni repository devi aggiungere una fonte in precedenza da cui scaricare i file .zip. Per questo dobbiamo prima indirizzare le impostazioni di Kodi facendo clic sulla schermata principale, ora faremo clic su File manager> aggiungi sorgente. Nel quadrato grande scriveremo l’URL e nella riga sotto la fonte dei contenuti.

Ora possiamo installare i file .zip disponibili dalla fonte che abbiamo appena aggiunto. Ritorniamo a Add-on> Explorer componenti aggiuntivi> Installa da un file .zip e ora invece di scegliere la memoria facciamo clic su una delle fonti che abbiamo aggiunto manualmente. In ciascuno di essi ci sono diversi add-on da installare.

Come configurare Chromecast da Android

Componenti aggiuntivi in ​​Kodi 16 o precedenti

Per la versione  16adi Kodi i passaggi sono leggermente diversi. All’interno di Sistema> Impostazioni> Componenti aggiuntivi troveremo molte opzioni per estendere le funzioni di Kodi. Da qui devi solo scegliere il componente aggiuntivo che preferisci e fare clic su Installa.

Possiamo anche installare add-on che scarichiamo da internet, come la famosa AdryanList, Pelis a la carte o Exodus. Per installare KODI LIVE TV o RAI YOYO su richiesta, è necessario scaricare l’add-on di ciascuno. Nel caso di KODI LIVE TV, sceglieremo il file Zip per la nostra versione di Kodi. Ora vai su Sistema> Impostazioni> Componenti aggiuntivi> Installa da un file .zip.

Per installare il componente aggiuntivo Exodus, andare in Sistema> Gestione file> Aggiungi origine. Qui appare una nuova schermata in cui inseriremo l’URL sopra http://fusion.tvaddons.ag/ e nel campo sottostante scriveremo .fusion.

Ora andiamo su Sistema> Impostazioni> Componenti aggiuntivi> Installa da un .zip> file .fusion> e selezionare l’ uno che ha messo plungin.program.addoninstaller-xxx-zip (la x è il numero di versione).

Una volta installati gli add-on li troveremo sotto Video> Add-on. L’offerta di intrattenimento di ogni componente aggiuntivo è immensa. E tu come guardi i tuoi programmi preferiti sul tuo Android?

Approfondimenti

Leave a Reply