Il tuo Mac non si accende? Qui hai la soluzione

By | Dic 7, 2018
Il tuo Mac non si accende? Qui hai la soluzione

I motivi per cui il tuo Mac non si accende possono essere diversi: lo schermo non si accende, il Mac non parte … Segui passo dopo passo la nostra guida per trovare la soluzione prima di dare tutto per perso.  Il rimedio a molti problemi del computer è semplicemente spegnere e riaccendere il computer. Ma cosa possiamo fare quando il problema è che il nostro Mac non si accende? In questo articolo abbiamo messo insieme un elenco di possibili soluzioni.





Nonostante siano computer molto potenti, alla fine i Mac sono macchine, e possono essere danneggiati, sia dall’utente che dal produttore. Quindi, se mai dovessi incontrare questa battuta d’arresto, evita di dare il dispositivo per morto, in quanto è probabile che sarà risolto senza nemmeno dover andare alla Genius Bar del tuo negozio Apple più vicino.

Soluzione 1. Controlla che il tuo Mac non si accenda definitivamente

Questo tutorial è progettato per gli utenti Apple che non riescono ad accendere il proprio Mac, quindi prima di tutto verifica che lo sia davvero. C’è una grande differenza tra non accendere e non si avvia, per esempio.

Se quando premi il pulsante di accensione, non riesci a sentire il suono della ventola o del disco rigido di avvio, non vedi alcuna immagine sullo schermo e nessuna luce è accesa sulla tastiera, puoi essere certo che il tuo problema è che il Mac non si accende.




In questo caso, seguire le seguenti indicazioni:

. Verifica che il tuo Mac sia collegato correttamente alla rete elettrica. Se il problema è con il tuo portatile, assicurati che abbia una batteria o, in caso contrario, lascialo caricare qualche minuto prima di concludere che non funziona.

. Utilizzare un adattatore di alimentazione diverso o un altro caricabatterie per verificare che non sia un problema con i cavi. Se questo risolve il problema, dovresti prenderne uno nuovo. Raccomandiamo di evitare cavi non prodotti direttamente da Apple.

. Scollega tutti gli accessori collegati al Mac, che siano stampanti o altri dispositivi collegati agli ingressi USB. Potrebbe essere che uno di loro sta causando il problema di avvio.

. Hai recentemente installato una nuova RAM o un disco rigido? Assicurarsi che siano installati correttamente e compatibili con il Mac. Se possibile, reinstallare la RAM o il disco rigido originale.

Se nessuno di questi passaggi risolve il problema, dai un’occhiata alla soluzione 8 elencato in questo tutorial, che consiste nel reimpostare il driver di gestione del sistema, noto anche con l’acronimo SMC.

Soluzione 2. Forza l’avvio del Mac

Una delle tecniche più utilizzate per risolvere i problemi quando si accende un computer è ciò che è noto in inglese come “power cycling”. Consiste nel forzare l’arresto del dispositivo per forzare il suo riavvio.

Nel caso di un Mac, continua a premere il pulsante di accensione fino a quando non senti il ​​rumore. Disconnettere il computer e, dopo dieci secondi, ricollegarlo. Infine, premere nuovamente il pulsante di accensione per verificare se si illumina.

Invece, se hai il problema su MacBook, tieni premuto il pulsante di accensione per dieci secondi, quindi premi nuovamente per verificare se il problema è stato risolto. In caso contrario, continua a leggere.

Soluzione 3. Date un’occhiata allo schermo del Mac

Un’altra possibile ragione che spiegherebbe che il tuo dispositivo non sembra illuminarsi è sullo schermo, specialmente se stai usando un computer desktop. La prima cosa che dovresti controllare è se il Mac fa rumore quando premi il pulsante di accensione.

In tal caso, ciò significa che non ha alcun problema all’avvio e che la soluzione dovrebbe concentrarsi sull’identificazione del motivo per cui lo schermo non funziona. A questo proposito, il supporto tecnico ufficiale di Apple consiglia di effettuare questi controlli:

  • Assicurarsi che il cavo di alimentazione, come qualsiasi altro cavo, sia collegato correttamente.
  • In caso di schermo esterno, verificare che sia compatibile con il Mac.
  • Disconnetti qualsiasi dispositivo collegato al Mac e / o allo schermo esterno.
  • Disconnettere e riconnettere il cavo video al display esterno.
  • Se utilizzi più di una scheda video, scollegale tutte e ricollegale.
  • Prova a utilizzare un monitor o una scheda video diversa.

Hai provato tutto e ancora non funziona? Fare riferimento alle soluzioni 5 e 7 per informazioni su come avviare il computer in modalità provvisoria e ripristinare rispettivamente la NVRAM o la PRAM. Quindi regola la risoluzione in “Preferenze di Sistema” del tuo Mac.

Soluzione 4. Utilizzare l’Utility Disco in modalità ‘Ripristino’

Infine, sei riuscito ad avviare il tuo Mac, ma il sistema operativo continua a non caricarsi. In questo caso, il problema potrebbe essere che uno dei dischi è danneggiato, cosa che può essere facilmente risolta con l’opzione “Ripristino”.

I passaggi contrassegnati di seguito dovrebbero essere eseguiti dopo essersi assicurati che il Mac sia spento. Se pensi che il tuo Mac sia bloccatoo – con uno schermo grigio, blu o bianco – tieni premuto il pulsante di accensione per alcuni secondi finché non si spegne.

. Il primo passo da seguire è aprire l’applicazione di “Utility Disco“. Su quei dispositivi con OS X 10.8 o successivi, lo troverai avviare il Mac in modalità ‘Recovery‘.

Per fare ciò, premere i tasti “Comando” e “R” contemporaneamente mentre si preme anche il pulsante di accensione. Tenere premuti i tasti “Comando” e “R” durante l’avvio del computer.

. Quando il tuo Mac si è riavviato in modalità ‘ Recupero ‘, puoi accedere all’applicazione ‘ Utilità’ . Una volta aperto, fai clic su ” Utility Disco ” e individua l’icona corrispondente al disco del tuo Mac.

. Quindi fare clic su ” Verifica disco ” in modo che il programma individua automaticamente eventuali errori con il disco. Se vuoi che risolvi questi errori, fai semplicemente clic su ” Ripara disco ” quando te lo chiede.

Oltre a controllare e riparare i dischi collegati al computer, la modalità “Ripristino” può essere utilizzata anche per eseguire le seguenti funzioni:

  • Ripristino da un backup di Time Machine
  • Reinstallare macOS
  • Controlla la tua connessione Internet
  • Ottieni assistenza su Internet utilizzando Safari

Soluzione 5. Avviare il Mac in modalità provvisoria

Un buon modo per identificare i problemi su Mac consiste nell’usare la modalità sicura o di avvio, che consente di avviare il computer durante l’esecuzione di alcuni controlli e di scegliere quali componenti software caricare e quali no.

Sebbene risolva raramente i problemi di avvio, la modalità provvisoria potrebbe aiutare il Mac a funzionare correttamente. In questo caso, devi solo riaccenderlo come al solito e il gioco è fatto.

Per avviare il tuo Mac in modalità provvisoria, assicurati innanzitutto che il tuo computer sia spento. Riavvia, e subito dopo, tieni premuto il tasto ‘ Maiusc ‘. Per ottenere informazioni durante questo processo, premere anche i tasti ” Comando ” e ” V “.

Tieni presente che questo processo potrebbe richiedere del tempo. Se vedi che la scritta Apple non appare, allora è meglio che tu rifiuti questo piccolo trucco come soluzione al tuo problema e vedi cosa puoi fare di più in altre sezioni di questo articolo.

Soluzione 6. Controllare il file system

Vuoi sentirti un vero geek per un giorno? Questa proposta ti farà piacere, soprattutto se quello che cerchi di risolvere non è il tuo computer, ovviamente. Utilizzare questa opzione solo se la soluzione numero 4 non ha risolto il problema.

Si tratta di utilizzare il comando ‘fsck’ per verificare se ci sono stati errori nel file system, in quanto questo potrebbe essere uno dei motivi che impediscono al Mac di avviarsi dopo un arresto errato, un riavvio forzato o alla mancanza di elettricità.

. Dopo esserti assicurato che il tuo Mac sia spento, ricominciare in modalità utente singolo tenendo premuti i tasti ” Comando ” e ” S “. È possibile interrompere la pressione su di essi quando viene visualizzata la schermata nera con testo bianco.

. Quando viene visualizzata la riga di comando e il testo ha terminato il caricamento – quando smette di spostarsi verso l’alto, digitare fsck -fy, premere il tasto ‘ Invio ‘ e attendere alcuni minuti.

. Il comando eseguirà cinque diversi controlli di durata variabile. Quando ha finito, riceverai uno di questi due messaggi:

  • “** Il volume ( nome_di_volume ) sembra soddisfacente.”
  • “***** IL SISTEMA DI ARCHIVIO È STATO MODIFICATO *****”

. Se viene visualizzato il primo messaggio, significa che non è stato trovato alcun problema. In questo caso, digitare reboot sulla riga di comando e premere il tasto ‘ Invio ‘.

Se, d’altra parte, si ottiene il secondo messaggio, significa che è stato trovato un problema e il comando / i è stato modificato, riparato o corretto. In questo caso, ripetere nuovamente il passaggio 2 finché non viene visualizzato il primo messaggio.

Infine, se il comando ‘fsck’ non funziona, dovresti consultare la soluzione 7.

Soluzione 7. Ripristinare la NVRAM o la PRAM

La NVRAM – precedentemente nota come PRAM – è una memoria ad accesso casuale non volatile, cioè quella memoria che memorizza alcune informazioni, livello del volume, risoluzione dello schermo, ecc., Che non viene persa nemmeno quando il computer è spento.

In questa sezione impareremo a ripristinare i dati, un processo che non danneggi il vostro Mac, anche se forse non molto utile per la risoluzione di problemi di avvio. Poiché non perdi nulla nel provare, ecco i passi da seguire.

. Con il computer spento, riavviarlo dal tenendo premuto il tasto di accensione e i ‘pulsanti Comando ‘, ‘ Option ‘, ‘ P ‘ e ‘ R ‘, fino a quando si sente il suono di avvio tipico che emette il Mac quando si riavvia.

. Se questo trucco è riuscito a risolvere il problema, vedrai come il tuo Mac si avvia come al solito. A volte, devi attendere che la barra di avanzamento si completi. In altri casi, il computer potrebbe spegnersi prima che venga completato.

. Una volta che sei riuscito a riavviare il dispositivo, puoi andare su ‘ Preferenze di Sistema ‘ per impostare quei valori che sono stati resettati per ripristinare di nuovo NVAM.

D’altra parte, se non si avvia il Mac, si dovrebbe cercare aiuto in qualche altra proposta di soluzione di questo articolo.

Soluzione 8. Ripristinare SMC

Come ultima risorsa per risolvere il problema, pur mantenendo l’attuale versione di MacOS e senza dover reinstallare il sistema operativo, è possibile tentare di ripristinare il controller di gestione del sistema, noto con l’acronimo del suo nome in inglese SMC.

Il processo descritto di seguito può essere eseguito su Mac o MacBook con processori Intel che non rispondono alle pressioni del pulsante di accensione, non gestiscono bene la temperatura, non rilevano la luce ambientale, tra le altre funzioni.

Se si desidera ripristinare SMC sul computer desktop Mac:

. Con il Mac spento, scollegare il cavo di alimentazione e attendere 15 secondi.

. Dopo 15 secondi, ricollegare il cavo di alimentazione.

. Attendere altri 5 secondi e premere il pulsante di accensione per avviare il computer.

Se si desidera ripristinare SMC sul laptop MacBook:

. Con il MacBook spento, tieni premuti i tasti ” Shift “, ” Control ” e ” Option ” mentre premi anche il pulsante di accensione per 10 secondi.

. Rilascia i tasti e premi nuovamente il pulsante di accensione per avviare il laptop.

Se questo non funziona, non avrai altra scelta che eseguire il backup di tutti i tuoi dati e file e reinstallare il sistema operativo.

Soluzione 9. Utilizzare la modalità disco

È giunto il momento di provare a reinstallare il sistema operativo sul tuo Mac, ma prima devi controllare che tutti i tuoi file siano al sicuro. Se esegui regolarmente il backup e sei convinto che i tuoi dati vengono salvati, puoi andare alla soluzione 10.

Se questo non è il tuo caso, ti interesserà sapere che è ancora possibile recuperare parte dei documenti e altri file che hai sul tuo computer. Per questo, avrai bisogno di un altro Mac.

. Collega i due computer con l’aiuto di un cavo Thunderbolt o un cavo FireWire sui Mac più vecchi.

. Spegni il Mac, anche premendo e tenendo premuto il pulsante di accensione, se necessario.

. Riavvia il computer e tieni premuto il tasto ‘ T ‘ mentre fai il boot fino a quando l’icona Thunderbolt appare.

. Ora puoi utilizzare la modalità disco di destinazione, che agirà come se il tuo Mac fosse un’unità esterna. Se tutto è andato bene, puoi accedere al tuo disco fisso dal computer del tuo amico.

. Infine, copia tutti i tuoi file su un’altra unità disco e segui le istruzioni dettagliate nella sezione successiva.

Sfortunatamente, se non riesci ad accedere al tuo computer da un secondo Mac, non sarai in grado di recuperare i file salvati, anche se sei ancora in tempo per provare l’ultima soluzione prima di andare al tuo negozio Apple fidato.

Soluzione 10. Reinstallare il sistema operativo su MAC

Essendo stato in grado di salvare i file che avevi salvato sul tuo disco rigido, finalmente è giunto il momento di reinstallare il sistema operativo sul tuo Mac. 

. Premi il pulsante di accensione mentre tieni premuti i tasti ” Comando ” e ” R “. Non smettere di premere questi ultimi due tasti finché il Mac non ha terminato l’avvio.

. Quindi, l’applicazione ‘ Utilità ‘ dovrebbe apparire sullo schermo , da cui è possibile accedere al programma di reinstallazione macOS. Basta fare clic sull’opzione ‘ Reinstalla macOS ‘.

. Quindi, fai clic su ” Continua ” e segui le istruzioni visualizzate finché non puoi fare clic su ” Installa “.

. Al termine dell’installazione, il computer si riavvierà automaticamente.

I Mac hanno virus? Devo installare un antivirus su Mac? >>


Leggi anche ...

Author: Morgana Presi

Mi chiamo Morgana e non sono una fata. Scrivo di tanto in tanto per Guidesmartphone.net articoli che parlano di tecnologia. Mi piace scrivere di smartphone. Nella vita studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.