I migliori telefoni cinesi sotto i 100€ – Dicembre 2015

I migliori telefoni cinesi sotto i 100€ – Dicembre 2015, eh si, non c’è da chiederselo perchè queste guide escono sempre sotto il periodo natalizio, Ma per chi non lo sà, queste guide vengono scritte per consigliarvi negli acquisti, specialmente quando si tratta di smartphone, e bisogna fare un’importante investimento.

Link sponsorizzati



Come tutti sappiamo, e vediamo nelle nostre città, ormai il commercio è cinese, perchè offrono dei buoni articoli, a degli ottimi prezzi.

Il mercato cinese, in questo periodo, è molto fiorente, ogni giorno vengono immessi nel mercato nuovi smartphone, spesso si tratta di ottimi dispositivi.  Voglio indirizzarvi verso i migliori dispositivi ad un prezzo molto contenuto.

Se dovete fare un regalo, e state messi come me economicamente, e siete in cerca di un buon dispositivo, a meno di 100€, vi trovate nel posto giusto. Spero però che capiate che si tratta di dispositivi sotto i 100€, più ci allontaniamo dalla cifra massima, e meno potente è il telefono.

Link sponsorizzati


Con 100€ in Italia, in tutta onestà, al massimo, se c’è la fate è possibile comprare un dispositivo con al massimo 1GB di RAM,(miracolooooooo), invece in questa guida troverete addirittura uno smartphone che costa 97€ e monta 2GB di RAM, se siete pronti, possiamo partire.

Vi avviso che non ho inserito gli smartphone in ordine, tipo classifica, ma li ho inseriti in ordine sparso, buona lettura e soprattutto buona scelta.

Doogee X5 con 1GB di RAM, 8GB di memoria interna e un display da 5″

Doogee X5 con 1GB di RAM e 8GB di memoria a soli €49.93, il DooGee X5 è probabilmente lo smartphone più conveniente che si può trovare con Android 5.1 Lollipop. Considerando il suo prezzo, ci aspettiamo un telefono con delle caratteristiche pessime, ma non è cosi, questo smartphone fà molto bene il suo lavoro.

L’azienda ha prodotto un buon dispositivo, se vogliamo guardare il prezzo, solo €51,33. Che cosa abbiamo in cambio dei 51€? Troviamo un display da 5 pollici 720p HD, e una batteria da 2,200mAh, il Doogee X5 monta anche un processore quad-core MediaTek MT6580, una fotocamera posteriore da 5 megapixel con flash a doppio LED, e una anteriore da 2MP.

Per quanto riguarda la connettività troviamo 2G, 3G, 4G, Bluetooth 4.0, WiFi 802.11 b/g/n, e una porta MicroUSB. Monta una batteria da 2200mAh, e offre un’autonomia di 72 ore. Ha una memoria interna da 8GB, espandibile tramite una slot micro SD fino a 32GB, e gira come vi abbiamo detto in precedenza con Android Lollipop 5.1, veramente notevole.

DOOGEE Y100 Pro 4G con fotocamera da 13MP, 2GB di RAM e 16GB di memoria interna

DOOGEE Y100 Pro è dual sim (una standard e l’altra micro) con connessione 4G LTE, ha uno schermo capacitivo IPS OGS da 5 pollici 2.5D Corning Gorilla Glass con risoluzione 1280 x 720 HD, GPU PowerVR G6200, processore MTK6735 64bit Quad Core da 1.3GHz con Android 5.1 Lollipop, 2GB di RAM e 16GB di memoria interna, espandibile con micro SD fino a 128GB.

La fotocamera posteriore è una SONY da 13 MP con AF e flash LED, mentre quella frontale è da 8 MP. Ha un corpo metal unibody e diverse caratteristiche interessanti come le Smart gestures, Wake Gesture, screenshot veloce con 3 dita, Hotknot, PIP mode e Xender, per una condivisione facilitata.

La batteria è da 2200mAh con ricarica veloce, 70% in 30 minuti, che promette 30 ore di chiamate e 505 ore in standby.

Cubot X9 con 2GB di RAM, fotocamera da 13MP e 16GB di memoria interna

Cubot X9 ha uno schermo capacitivo da 5 pollici con risoluzione 1280 x 720 HD, la luminosità è molto alta anche con le impostazioni al minimo ed i colori risultano brillanti. Nel vano motore troviamo un processore octa-core della MediaTek MT6592M Cortex-A7 da 1,4 GHz a basso consumo di energia, con Android 4.4, 2GB di RAM e 16GB di memoria interna, espandibile.

Come fotocamera posteriore monta un sensore CMOS della SONY da 13 MP e scatta delle buone foto, mentre quella frontale è da 8 MP. Ha un corpo in metallo e delle curve morbide, questo smartphone ha conquistato milioni di persone, anche perchè somiglia tantissimo all’iPhone 6.

In termini di connettività, troviamo doppio slot per SIM (GSM 850/900/1800/1900MHz, WCDMA 850/2100MHz), un modulo GPS, WiFi, Bluetooth e HotKnot e l’NFC. La batteria è da da 2200 mAh.

Umi Rome con display da 5,5″, 3GB di RAM

Umi Rome con display da 5,5″, 3GB di RAM a soli 82€, UMi, è un produttore di smartphone cinese, è conosciuto perchè rilascia degli smartphone con delle caratteristiche decenti, con prezzi accessibili. Recentemente, l’azienda ha lanciato un nuovo smartphone chiamato UMi Iron Pro, con ‘tre strati di sicurezza’ al prezzo aggrssivo di $ 179,99.

Oggi il marchio ha lanciato l’ennesimo smartphone, con la stesso rapporto qualità-prezzo, chiamato come UMi Rome al prezzo di 89 $, più o meno 82 euro. La società sostiene che il nuovo dispositivo è stato rilasciato con le migliori caratteristiche, mai viste su un telefono a meno di $ 100.

Per quanto riguarda le caratteristiche, UMi Rome è dotato di un 5,5 pollici (1280 × 720 pixel) HD display IPS che offre una densità di pixel di 267ppi. Viene alimentato da un processore Octa-core MediaTek MT6753 a 64 bit insieme con Mali T720 GPU per la grafica e 3GB di RAM.

Il dispositivo ha 16GB di memoria interna, e può essere ulteriormente espansa, fino a 64GB tramite una scheda microSD. Nella sezione fotografia, troviamo una fotocamera posteriore da 13mp Sony IMX164 con flash a doppio LED e una fotocamera frontale da 2 megapixel, per le video chiamate e per dei selfie perfetti.

Supporta il dual sim dual standby e include opzioni di connettività standard, come il4G-LTE, Bluetooth 4.0, Wi-Fi, GPS / A-GPS e una porta microUSB. Il telefono è alimentato da una batteria da 2500mAh che può durare per un giorno intero con uso misto.

Umi Rome gira con l’ultimo sistema operativo Android 5.1. Le dimensioni del dispositivo sono 153,8 millimetri x 77 mm x 7,9 millimetri e pesa circa 133.5 grammi. UMi Rome grazie alle sue ottime caratteristiche, a al suo ottimo prezzo, darà filo da torcere anche a smartphone di fascia superiore.

Approfondimenti

Leave a Reply