HDR, HDR10, HDR10+, Dolby Vision: cosa significano queste funzioni TV?

By | Nov 19, 2018
HDR, HDR10, HDR10+, Dolby Vision: cosa significano queste funzioni TV?

HDR10, HDR10+, HDR: cosa cambia fra i diversi HDR? Esistono 4 diversi tipi di HDR: HDR10, HDR10+, HDR e Dolby Vision. Le tecnologie sono in continua evoluzione sui televisori. L’industria si spinge oltre i limiti della perfezione. Negli ultimi anni, termini pomposi sono stati usati per mostrare i meriti della TV: HDR, HDR10, HDR10+ o Dolby Vision. Se non capisci cosa significano questi termini, è tempo di scoprirlo.





I migliori televisori Sony per il 2019 >>

Negli ultimi dieci anni, i televisori si sono evoluti molto. Abbiamo gradualmente visto i CRT sostituiti dai pannelli LCD che sono stati sostituiti dai TV LED ultra sottili. Ora l’OLED si è affermato come il principale standard della TV. Ma queste non sono le uniche funzionalità che contano quando si sceglie una nuova TV.

Oltre alle definizioni Full HD, 4K e molto presto 8K TV annunciati per il 2019, parliamo per un po’ di HDR, ma anche HDR10 o anche il più recente HDR10+ . Per non parlare della tecnologia Dolby Vision per una sensazione molto vicina al cinema. Se come molti utenti, non sai di cosa si tratta, ecco cosa significa ciascuna delle sue funzioni.

HDR, HDR10, HDR10+, Dolby Vision: cosa significano queste funzioni TV?

I migliori televisori Philips per il 2019 >>

HDR: la base

L’High Dynamic Range (HDR) o l’imaging ad alta gamma dinamica migliorano la qualità dei pixel sulla TV 4K, ottenendo colori e contrasto più precisi. Ciò comporta la visualizzazione di livelli di luminosità più elevati e una tavolozza di colori più ampia. L’idea è di far percepire ai tuoi occhi bianchi più brillanti e neri più scuri di quelli che possono essere visualizzati dai televisori tradizionali.




HDR10

L’HDR10 è la variante HDR più diffusa, ovvero quella utilizzata su tutti i televisori 4K, anche a livello di ingresso. Il principio è lo stesso. Usa una gamma dinamica per visualizzare neri più scuri e bianchi più luminosi. La sua particolarità consiste nell’applicare un codice colore univoco durante la visualizzazione di un video. Motivo per cui parliamo di formato “statico”.

In altre parole, il sistema di calibrazione trova il giusto compromesso e lo mantiene allo stesso livello indipendentemente dalla scena. L’HDR 10 è un formato open source adottato da diversi registi nel settore televisivo, ma anche da altri dispositivi elettronici, incluse le recenti console per videogiochi.

HDR10+

Mentre lo standard HDR 10 invia metadati statici a flussi video, che contengono informazioni codificate sulle impostazioni di calibrazione del colore, l’HDR10 + introdotto da Samsung funziona in modo diverso. Invia metadati dinamici, che consentono ai televisori di configurare i livelli di colore e luminosità fotogramma per fotogramma.

Ciò rende le immagini più realistiche adattando il display alle scene. Inoltre, entrambi gli standard supportano una profondità di colore di 10 bit o circa 1024 tonalità di colore primarie.

Che mi dici del Dolby Vision?

Dolby Vision è una potente tecnologia cinematografica che viene gradualmente implementata sui televisori di fascia alta. Funziona come l’HDR ma è una tecnologia proprietaria introdotta da Dolby Laboratories. La maggior parte dei televisori 4K e OLED di fascia alta supporta questa funzione, oltre all’HDR10.

Come l’HDR10+, Dolby Vision invia metadati dinamici alla TV. Tuttavia, è diverso in quanto supporta una profondità di colore di 12 bit (rispetto a 10 per l’HDR10), che è 4096 tonalità di colore primario. Inoltre, Dolby Vision mira a riprodurre 10.000 nits di luminosità massima. Ciò significa che i televisori compatibili possono produrre fino a 10 volte più luce rispetto all’HDR10. Ma in pratica, pochissimi televisori raggiungono questo valore.

I migliori televisori Samsung per il 2019 >>


Leggi anche ...

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.