Cos’è Xposed Framework e cosa serve?

By | luglio 21, 2018
Cos'è Xposed Framework e cosa serve?

Cos’è Xposed Framework e cosa serve? Se hai mai sentito che il meglio di Android sono le tue possibilità di personalizzazione, ti dirò che è assolutamente vero. Cambiare launcher è solo la punta dell’iceberg. Sotto il cofano troviamo più possibilità non solo di cambiare il suo aspetto ma anche di aggiungere più funzioni. Qui è dove opera il famoso Xposed Framework.




Cos’è Xposed Framework e cosa serve?

Xposed come un buon quadro è un ponte verso infinite possibilità. Xposed ci consente di estendere le funzioni del nostro smartphone installando pacchetti, proprio come qualsiasi altra applicazione. Per capirci è qualcosa come Project Ara (smartphone modulare) ma a livello software.

L’unico requisito per usare Xposed è che devi avere un dispositivo con i permessi di root, poiché il framework modifica alcune parti del tuo sistema e fa in modo che funzioni. Con Xposed Framework puoi installare Moduli Xposed (moduli) con funzioni extra per il tuo sistema. Per fare un esempio, c’è un modulo con alcune delle funzioni di Android P o per modificare il sistema di spegnimento e riavviare direttamente in recovery.

Come funziona Xposed Framework

Xposed da solo non fa nulla, ma apre la strada per installare funzioni extra con i loro moduli su dispositivi rooted. Una volta installato, possiamo cercare i moduli dall’applicazione Installer Xposed, installarli e attivarli. La maggior parte ha bisogno di un riavvio per farlo funzionare. Per disinstallare i moduli bisogna fare esattamente lo stesso procedimento quando si disinstalla un’applicazione.




A differenza delle ROM custom, che cambiano il firmware del nostro smartphone, con Xposed possiamo aggiungere funzioni al software di serie che il produttore ha messo sul nostro dispositivo. D’altra parte Xposed ha moduli che funzionano con quasi tutte le ROM e le versioni Android sopra 4.0.3. Dobbiamo stare attenti e assicurarci che i moduli che installiamo siano compatibili con la versione Android del nostro dispositivo.

Per installare Xposed Framework il primo passo, come già accennato, è far sì che il dispositivo sia rootato. Ora dobbiamo essere sicuri della versione di Android che funziona sul nostro smartphone. A seconda di ogni versione, il processo di installazione cambia leggermente. Una volta che Xposed è in esecuzione, dobbiamo installare i moduli Xposed per estrapolare all’infinito le possibilità del nostro smartphone.

Nel seguente articolo puoi trovare una guida completa per installare Xposed e anche i suoi moduli:

Hai mai provato Xposed?


Leggi anche ...

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.