Home  »  Guide Android   »   Cos’è l’IMEI e come vedere questo numero su qualsiasi dispositivo mobile

Cos’è l’IMEI e come vedere questo numero su qualsiasi dispositivo mobile

By | Dic 4, 2018
Cos'è l'IMEI e come vedere questo numero su qualsiasi dispositivo mobile

Hai sentito parlare del numero IMEI del telefono cellulare ma non sei sicuro di cosa si tratta? Per non avere dubbi, ti diciamo che cos’è il numero IMEI, a cosa serve e come puoi sapere qual è il tuo. Sebbene molti utenti non si sono mai preoccupati di conoscere il numero IMEI del proprio cellulare, ti posso dire con certezza che si tratta di un numero molto importante nel caso in cui il tuo smartphone venga rubato o perso.





Problemi di connessione con il tuo smartphone? Abbiamo la soluzione >>

Questo numero è composto da quindici cifre, è un identificatore univoco del dispositivo e sarà necessario utilizzarlo in alcune occasioni, quindi è importante che tu lo conosca.

cosa serve il numero IMEI?

Questi dati sono ampiamente utilizzati nel caso in cui un telefono è stato rubato ed è impossibile recuperarlo, ti garantisce che nessuno possa usarlo in futuro, l’operatore blocca il telefono attraverso questo codice in modo che non possa essere utilizzato, anche se viene cambiata la scheda telefonica. È un codice che tutti i telefoni hanno, da un Samsung Galaxy a un iPhone, tramite Huawei, Sony Xperia o Xiaomi, e non importa da quale paese vengono (o in quale paese finiscono in caso di furto).

Come vedere l’IMEI sul telefono?

Hai diversi modi per vedere questo codice: il più semplice di tutti – e quello che funziona nel 99% dei casi – è quello di inserire la combinazione  *#06# (asterisco, cancelletto, zero, sei, cancelletto) da inserire tramite la tastiera del tuo telefono (ovvero, come se dovessi effettuare una chiamata ad un numero, ma inserendo questa combinazione). Dopo aver scritto questo codice e premuto il tasto Chiama, dovresti essere in grado di vedere l’IMEI del tuo cellulare.




Che cos’è il numero IMEI?

Il numero IMEI è nato molti anni fa con la necessità di identificare in modo univoco e inequivocabile tutti i dispositivi che si collegano a una rete di telefonia mobile. Poiché lo stesso cellulare può essere collegato alla rete nel corso degli anni in base a numeri di telefono diversi (e di poter cambiare le SIM in qualsiasi momento), è necessario un codice che, indipendentemente dalla SIM inserita, consenta l’operatore per riconoscere il dispositivo che si nasconde dietro quella connessione.

Sotto l’acronimo di I nternational M obile Stazione E quipment I dentity, questo codice è sempre compreso tra le 14 e 15 cifre. Ogni parte del codice risponde a un significato diverso e lo standard dice che ogni cifra ha la seguente funzione:

  • Esempio di un numero di identificazione: 010928/00/389023/3
  • Dei primi sei caratteri, le due cifre all’inizio identificano il paese di origine in cui è stato fabbricato il dispositivo
  • Dei seguenti due caratteri, è indicato il produttore
  • I prossimi sei numeri sono il numero di serie del telefono
  • E l’ultima cifra è qualcosa come un codice di sicurezza per verificare che tutti i numeri precedenti corrispondano realmente a quel dispositivo in questione

Sebbene ci sono sempre stati modi per imbrogliare il sistema, l’IMEI è un numero di identificazione molto sicuro che garantisce che tutti i telefoni cellulari rubati o smarriti siano riportati come tali nei database degli operatori. In questo modo, quando vai a comprare un telefono usato puoi verificarne l’origine semplicemente inserendo questo codice in uno dei motori di ricerca disponibili.

Il modo più rapido, comodo ed efficace per conoscere il numero IMEI è inserire questo semplice codice nel dialer del nostro telefono:  *#06#. Nella maggior parte dei casi non avrai nemmeno bisogno di premere il tasto di chiamata, poiché appena finisci di inserire quella combinazione il dispositivo ti mostrerà automaticamente una finestra in cui puoi vedere quale è il codice del tuo dispositivo.

Se per qualsiasi motivo questo metodo non funziona per te, puoi anche scoprire il tuo IMEI in un altro modo. Accedi alle impostazioni e vai alla sezione Informazioni, dove puoi trovare l’IMEI. Nel caso in cui non sia possibile utilizzare il dispositivo per qualsiasi motivo, questo codice si trova anche sotto l’alloggiamento (in alcuni casi, sotto la batteria) o sulla scatola del dispositivo originale.

Ora che tutto è connesso al cloud, su Android e su iPhone e iPad, c’è un modo per trovare questo codice da remoto:

  • In Android, puoi provare ad accedere alla Pagina di controllo di Google (da questo sito Web ), accedere con l’account Google che hai associato al telefono, visualizzare la scheda “Android” (nella sezione dei tuoi servizi Google) ) e controllare se il codice è mostrato lì.
  • In iOS, puoi provare ad andare su iCloud.com, accedere con il tuo account, accedere alle Impostazioni e fare clic sul tuo dispositivo nella sezione I miei dispositivi.

Ora è possibile installare WhatsApp sul tuo tablet Android dal Google Play >>

Come posso sapere se il telefono è stato rubato?

Se stai per acquistare un cellulare di seconda mano, ti consigliamo di utilizzare una pagina web collegata al database dei codici ESN di tutto il mondo per verificare che non sia stato segnalato come rubato in precedenza. (Ciò significherebbe che, oltre a commettere un crimine, non sarai in grado di utilizzarlo per connetterti alla rete o effettuare chiamate). Su questo sito web, ad esempio, puoi controllare il codice: tieni presente che non ci sono tutti i paesi nel loro database, quindi vale la pena di controllare altri parametri prima di comprarlo.


Leggi anche ...

Author: Morgana Presi

Mi chiamo Morgana e non sono una fata. Scrivo di tanto in tanto per Guidesmartphone.net articoli che parlano di tecnologia. Mi piace scrivere di smartphone. Nella vita studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.