Come utilizzare VLC con Chromecast

By | aprile 11, 2018
Come utilizzare VLC con Chromecast

Quando si tratta di guardare video o ascoltare musica sul computer, non esiste soluzione migliore di VLC, la piattaforma video open source che semplifica la riproduzione di qualsiasi tipo di file che potresti aver salvato sul tuo dispositivo.




VLC funziona su quasi tutte le piattaforme immaginabili, da Windows e Mac, da Android a iOS e supporta persino distribuzioni Linux come Ubuntu. Ancora meglio della compatibilità con il sistema operativo è la vasta libreria VLC di codec di supporto e tipi di file.

Come lettore multimediale e piattaforma, VLC è in grado di leggere quasi tutti i file video o audio e può persino riprodurre contenuti da DVD, CD e piattaforme di streaming online tramite un URL compatibile.

Originariamente chiamato VideoLAN Client, VLC è stato in qualche modo in circolazione dal 1996, e nei 22 anni successivi al lancio dell’applicazione, ha eseguito alcuni importanti aggiornamenti al framework del programma.




Come utilizzare VLC con Chromecast

La versione 1.0 non è stata avviata fino al 2009, quando il programma ha finalmente lasciato la versione beta dopo più di un decennio di lavoro.

Nel 2012 è stata lanciata la versione 2.0 di VLC, che ha apportato nuove funzionalità e un aspetto migliore dell’applicazione.

Anche se VLC sembra ancora abbastanza minimalista in termini di design, la tecnologia di base ha attraversato numerosi aggiornamenti per diventare la piattaforma che è oggi.

Il che ci porta alla versione 3.0, un aggiornamento completamente nuovo per la piattaforma che consente numerose nuove funzionalità che entusiasmeranno molti utenti.

Anche se in fase di sviluppo dal 2016, solo il 9 febbraio del 2018 è stato lanciato VLC 3.0, che offre supporto per HDR10, passthrough audio HD, supporto video 360, supporto rete locale e molto altro ancora.

Qualcuno potrebbe chiedersi perché questo sia importante per questa guida, ma questa è forse la parte più eccitante del lancio della versione 3.0.

Con la versione più recente di VLC, il supporto Chromecast è ora incluso nativamente nell’applicazione, consentendo il pieno supporto di qualsiasi dispositivo abilitato per Google Cast.

Tutti i dispositivi Chromecast Audio e le tue unità Google Home, Home Mini, o Home Max, sono ora supportate con VLC 3.0 su tutti i principali client desktop.

Così sono finiti i giorni di soluzioni alternative e difficoltà per far sì che il tuo video locale o la tua raccolta audio potesse essere vista o ascoltata in streaming localmente sul tuo televisore o sistema audio.

La versione più recente di VLC è la risposta a tutte le tue preghiere.

Diamo un’occhiata a come VLC 3.0 semplifica l’utilizzo del computer con Chromecast per lo streaming di file locali o lo streaming di contenuti da qualsiasi dispositivo.

Come usare VLC con Chromecast

Come utilizzare VLC con Chromecast

Come utilizzare VLC con Chromecast

Per poter eseguire lo streaming sul tuo dispositivo Chromecast, devi sapere dove si trova l’opzione cast all’interno di VLC.

A differenza della maggior parte dei player compatibili con Cast, VLC non usa l’icona Cast standard nell’app, quindi se stai cercando l’icona per iniziare lo streaming, stai cercando nel posto sbagliato.

Invece, ti consigliamo di andare al menu nella parte superiore di VLC e di eseguire il menu a discesa “Riproduzione”.

Se non lo trovi nel menù riproduzione, probabilmente troverai la maggior parte di queste opzioni disattivate e non utilizzabili. Tuttavia, sarà utilizzabile “Renderer”; passa sopra questa opzione per aprire il menu Cast.

Se è la prima volta che esegui lo streaming di contenuti da VLC a Chromecast o a Google Home, non visualizzerai nessuna opzione nel menu Renderer, fatta eccezione per l’opzione “<Local>”.

Collegare VLC a Chromecast

Collegare VLC a Chromecast

Tuttavia, non appena passi su questo menu, verrà attivato Windows Firewall, che ti chiede il permesso di consentire a VLC di utilizzare la rete.

Accetta la richiesta e sarai in grado di avviare la trasmissione sui tuoi dispositivi.

Alla riapertura del menu Renderer vedrai apparire tutti i dispositivi abilitati per la trasmissione sulla rete.

Con le opzioni di Windows Firewall impostate e pronte per l’uso, tutto ciò che dobbiamo fare è connettere VLC 3.0 a uno dei dispositivi di trasmissione sulla tua rete.

Nei nostri esempi di seguito, utilizziamo Google Home e un dispositivo Chromecast Audio per trasmettere l’audio; tuttavia, VLC funziona con audio e video allo stesso modo, e le istruzioni sono identiche.

Dal menu Renderer, seleziona l’opzione Casting a cui vuoi connetterti (i nomi dei tuoi dispositivi, come impostati nell’applicazione Google Home sul tuo telefono o in Chrome, verranno visualizzati qui).

Dopo esserti connesso al dispositivo, trascina alcuni file multimediali in VLC per avviare la riproduzione di video o audio.

Se utilizzi un dispositivo Chromecast basato su video, vedrai il televisore collegarsi alla rete per avviare lo streaming.

Se utilizzi un dispositivo Google Home o un dispositivo Chromecast Audio, qui verrà riprodotta la breve riproduzione “jingle” che ti avvisa che il tuo dispositivo è connesso.

I contenuti multimediali aggiunti alla coda VLC inizieranno a essere riprodotti e sentirai l’audio attraverso gli altoparlanti o visualizzerai il video sul televisore.

I controlli per la riproduzione possono essere manipolati/configurati solo dall’applicazione, quindi ti consigliamo di tenere il laptop nelle vicinanze per mettere in pausa, riprodurre o saltare la coda.

Per coloro che desiderano controllare la riproduzione cast dai propri telefoni al posto di utilizzare sempre VLC, possiamo confermare che i pulsanti per la riproduzione vengono visualizzati all’interno dell’app Google Home anche sui nostri smartphone.

Problemi di streaming con VLC

Come accennato in precedenza, il supporto Chromecast su VLC, anche nella versione 3.0 ufficiale, è ancora, fondamentalmente, in versione beta, e in realtà non dovrebbe essere usato per intrattenere gli amici al momento.

Il subreddit VLC è pieno di persone che dicono che la versione corrente è piena di bug e problemi gravi, specialmente e specificamente quando si tratta di video in streaming. Ad oggi la maggior parte sono stati risolti.

Se stai cercando un modo per migliorare la tua esperienza, ecco alcuni metodi che alcuni utenti ci hanno suggerito per rendere VLC una piattaforma migliore per la trasmissione di contenuti.

  • Se stai utilizzando una versione a 64 bit di Windows, assicurati di aver installato la versione x64 di VLC invece della versione x86, progettata per computer a 32 bit. La maggior parte dei moderni dispositivi Windows 10 utilizza una versione a 64 bit di Windows, ma puoi verificare la tua versione aprendo il Pannello di controllo, “Sistema e sicurezza”, quindi selezionare “Sistema”. Troverai la tua versione di Windows su questo dispositivo, visualizzando la versione del sistema operativo e se il processore è x86 o x64. È possibile trovare la versione a 64 bit di VLC qui .
  • Come accennato in precedenza, alcuni tipi di video hanno difficoltà a trasmettere in streaming da VLC ai tuoi dispositivi Chromecast. Se puoi, prova a riprodurre i file nativi da Chromecast.
  • Alcuni utenti di VLC reddit hanno affermato che la cancellazione delle preferenze di sistema all’interno di VLC dopo l’aggiornamento a VLC 3.0 ha impedito il verificarsi dei problemi di riproduzione video. Per cancellare le impostazioni VLC e ripristinare la piattaforma ad uno stato predefinito, selezionare Strumenti> Impostazioni, quindi selezionare “Ripristina impostazioni” nella parte inferiore della pagina delle impostazioni.

Nel complesso, tuttavia, potresti dover affrontare qualche problema quando tenti di utilizzare VLC con i tuoi dispositivi Chromecast, solo perché la capacità di trasmettere in streaming al televisore o allo stereo semplicemente non è ancora definita.

Detto questo, fateci sapere nei commenti qui sotto se avete problemi, faremo del nostro meglio per vedere se c’è un modo per risolvere i problemi all’interno di VLC.


Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.