Come utilizzare la RAM come disco rigido? Come creare RAMDisk?

By | Lug 16, 2018
Come utilizzare la RAM come disco rigido?

Come utilizzare la RAM come disco rigido? Come creare RAMDisk? Stai cercando di passare da HDD a SSD per una memoria più veloce? Bene! Che cosa succede se ti dicessi che hai anche una memoria più veloce di SSD e hai già accesso ad essa. Sì, la ‘RAM’ all’interno del PC è molto più veloce di quelle SSD e più veloce intendo tra le 40 e le 50 volte più veloce, fornendo una capacità di lettura o scrittura di quasi 20/30 kB / s.





Come utilizzare la RAM come disco rigido? Come creare RAMDisk?

Con oltre 4GB di memoria, le sezioni in eccesso e inutilizzate possono essere utilizzate a proprio vantaggio, trasformandone alcune in un piccolo disco RAM che apparirà a Windows come unità di archiviazione completamente funzionale, pronta a contenere le applicazioni più frequentemente utilizzate ed a lanciarle più velocemente.

Che cos’è RAMDisk o RAM Drive?

Un’unità RAM che è anche nota come disco RAM è una rappresentazione di un disco rigido che utilizza risorse RAM e può assumere la forma di un dispositivo hardware o di un disco virtuale che memorizza i volumi creati dalla RAM di un computer, poiché la memoria RAM è una memoria volatile non è possibile salvare alcun dato senza un’alimentazione costante. Finché il PC è acceso, i dati all’interno dell’unità RAM saranno disponibili per l’uso e non appena il PC viene spento, tutti i dati all’interno dell’unità RAM verranno cancellati senza lasciare traccia, quindi ti consigliamo di utilizzare un software ‘RAMdisk’ di terze parti per l’archiviazione in quanto ti aiuta a memorizzare i dati sul tuo disco rigido ogni volta che si spegne il PC.

Perché usare RAMDisk?

La ragione del “perché utilizzare un RAMDisk” è che è decisamente più veloce leggere e scrivere dalla RAM piuttosto che utilizzare anche un SSD veloce, alla fine i tempi di caricamento diminuiranno per i programmi che hai installato su un’unità RAM.




Come utilizzare la RAM come disco rigido – Prerequisiti

1. 6 o più GB di RAM:

Non ti consigliamo di crearne uno se hai 4 GB o meno di RAM installata poiché 4 GB è un requisito minimo, ti suggeriamo di avere almeno 6 GB o più, per far si che il disco RAM funzioni senza intoppi.

2. Windows a 64 bit:

È ideale da eseguire su una versione a 64 bit di Windows poiché queste sono le versioni che supportano più di 4 GB di RAM su qualsiasi PC. Per verificare la versione è possibile fare clic sull’icona Computer e selezionare Proprietà quindi controllare se il tuo sistema operativo è 32/64 bit.

3. Software RAMDisk:

Ci sono un sacco di applicazioni online tra cui scegliere, ma come detto in precedenza ti consigliamo di utilizzare ‘RAMdisk’ di DataRAM poiché è molto facile da configurare e supporta fino a 4 GB di spazio di archiviazione nella sua versione gratuita, successivamente puoi effettuare l’upgrade ad una versione pro pagando $ 18,99 che ti permette di creare dischi RAM da 4 GB +.

Come utilizzare la RAM come disco rigido in Windows 10? | Crea RAMDisk

Di seguito sono riportati i passaggi da seguire per configurare un RAMDisk utilizzando un software di terze parti Dataram:

1. Installare prima Dataram RAMDisk dopo averlo scaricato.

2. Se la vista predefinita è confusa, puoi sempre passare a Visualizza> Avanzate, se lo desideri.

3. Ora, dalla scheda Impostazioni, seleziona la dimensione del RAMDisk che potrà essere solo di 1023 MB nella sua versione gratuita ma, tuttavia, la versione a pagamento può supportare l’espansione fino a 64 GB.

4. Ora nella scheda Carica / Salva, assicurati che carica immagine disco all’avvio e salva immagine disco all’arresto sia spuntato in modo che i file non vengano cancellati quando il PC viene spento.

5. Infine, per attivare il disco virtuale, è possibile esplorare la scheda Opzioni o fare clic su Avvia RAMDisk. Fatto!

Ora il RAMDisk che hai creato con successo apparirà nella posizione My Computer / This PC come un normale disco locale. In questo modo puoi utilizzare la RAM come disco rigido e puoi anche fermare il RAMDisk in qualsiasi momento usando il software e notare inoltre che Dataram è in grado di lavorare in background anche quando chiudi la finestra di Dataram.

Questi sono i vari metodi con cui è possibile creare e utilizzare RAMDisk sul dispositivo insieme ai suoi vantaggi e svantaggi; spero che questo articolo abbia aiutato a soddisfare le tue necessità.


Leggi anche ...

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.