Come trasferire file dal tuo Android al PC

By | luglio 20, 2018
trasferire file dal tuo Android al PC

Come trasferire file dal tuo Android al PC. Ci sono molte ragioni per cui colleghi lo smartphone al tuo computer: per creare un po’ spazio nella memoria, scattare foto e video delle vacanze, effettuare un backup e molto altro ancora. Ci sono molte situazioni in cui dovrai trasferire file dal tuo Android al PC, quindi sapere come fare è fondamentale per un utente Android. Qui ti spieghiamo diversi metodi per trasferire foto o qualsiasi altro tipo di file dal tuo smartphone al PC e viceversa.




Come passare file dallo smartphone al computer:

  • Attraverso il cavo USB.
  • Mediante il cloud.
  • Tramite Wi-Fi.
  • Con Airdroid.

1. Come trasferire file dal tuo Android al PC usando il cavo USB

Uno degli accessori essenziali che solitamente ogni smartphone trova nella sua confezione è un cavo USB. Nella maggior parte dei casi è lo stesso cavo che usiamo per collegare il dispositivo al caricabatterie. Qualsiasi cavo USB con connettore micro USB dovrebbe essere adatto a questo tipo di utilizzo, purché sia compatibile con la porta di tipo B o di tipo C dello smartphone.

Per trasferire i file, la prima cosa che devi fare è connettere il tuo smartphone al computer tramite il cavo USB. Quando il PC riconoscerà il dispositivo, i driver verranno installati automaticamente e quindi verrà visualizzata una notifica nella barra delle notifiche dello smartphone.




Se accetti questa notifica, ti saranno mostrate due opzioni per connettere lo smartphone: Dispositivo multimediale (MTP), questo è il metodo predefinito e anche quello che sceglieremo; Camera (PTP), per trasferire foto o per i computer che non accettano MTP. Se non si dispone di alcun avviso è inoltre possibile accedere alle connessioni USB tramite Impostazioni> Archiviazione, fai clic sui tre punti per accedere al menu e poi un altro clic su “Connessione USB” al computer.

Sullo schermo del PC dovresti ricevere una notifica di avviso del fatto che il computer ha rilevato il dispositivo. Qui puoi scegliere cosa fare, la cosa più normale è aprire la memoria del dispositivo in una finestra del browser di file.

2. Come trasferire file dal tuo Android al PC attraverso il cloud

Il cloud sta diventando sempre più popolare nell’universo Android, quindi è probabilmente il metodo scelto da molti per archiviare i propri file. D’altra parte, nel caso in cui non avete un cavo USB a portata di mano, questa è una buona alternativa per trasferire i file sul PC. Tutto ciò che serve è una connessione internet.

I servizi cloud più popolari sono Dropbox, Google Drive e One Drive. Ognuno di loro ha la sua applicazione con la quale possiamo gestire questo spazio di archiviazione nel cloud sia gratuito che a pagamento. In questo caso utilizzeremo Google Drive, ma in qualsiasi altro servizio la procedura è la stessa o molto simile.

Entra nell’applicazione e clicca sul simbolo ‘+’, apparirà un piccolo menu in cui possiamo scegliere “Upload”. Trova il file che vuoi trasferire sul computer e attendi che venga caricato.

Una volta che il file è stato caricato nel cloud, devi solo accedere a Google Drive dal tuo computer e scaricarlo sul tuo disco rigido.

3. Come trasferire file dal tuo Android al PC tramite Wi-Fi (senza cavo)

Possiamo anche trasferire i nostri file dallo smartphone al computer senza usufruire di cavi. Per questo i due dispositivi devono essere collegati alla stessa rete Wi-Fi. Può trattarsi della rete domestica, ma puoi anche configurare una rete Wi-Fi dallo smartphone.

Per essere in grado di farlo ci sono diversi metodi. Il primo e anche il più semplice è l’applicazione WiFi File Transfer. Una volta installata, dobbiamo aprire l’applicazione e fare clic su Start.

Una volta avviato, apri il browser sul computer e inserisci l’indirizzo indicato dall’applicazione, quindi si aprirà una pagina da cui potrai scaricare tutto ciò che desideri dal tuo smartphone. Sulla destra è possibile caricare i file nella directory principale della memoria dello smarphone.

Hai anche la possibilità di attivare la crittografia del traffico dati tramite SSH, nel caso in cui tu sia connesso a una rete pubblica, come lavoro o università. In questo modo, la sicurezza aumenta se qualcuno rileva il traffico all’interno della rete Wi-Fi.

Per cercare, scaricare e caricare file in qualsiasi cartella abbiamo bisogno di un browser di file sullo smartphone in grado di utilizzare FTP come ES File Explorer e sul computer dobbiamo aver installato un client FTP come FileZilla.

Per connettere i due dispositivi apri prima l’applicazione sullo smartphone e nel menu che appare a sinistra, vai nella sezione “Rete” e seleziona “Remoto”. Per attivarlo, fai clic su On e verrà visualizzato un indirizzo che inizia con ftp seguito dall’indirizzo IP e dopo i due punti la porta a cui dobbiamo connetterci.

Nel computer client FTP (Filezilla, in questo caso) inserisci l’indirizzo IP in “host” e la porta per la connessione in cui si dice “port”, il resto può essere lasciato vuoto. Clicca sui campi QuickConnect e riempili: nelle tabelle sottostanti FileZilla ci sono le giuste cartelle sullo smartphone e altre lasciate sul computer. Naturalmente come prima cosa i due dispositivi devono essere connessi alla stessa rete Wi-Fi.

Ovviamente è anche possibile sfogliare i file da un altro smartphone con un client FTP per Android come AndFTP.

4. AirDroid

Questa applicazione è una soluzione completa per controllare lo smartphone dal computer e trasferire i file, e ovviamente senza alcun cavo. Come il metodo precedente, i due dispositivi devono essere connessi alla stessa rete Wi-Fi per condividere le informazioni. È disponibile su Google Play per il nostro smartphone e per il computer è possibile utilizzarlo attraverso il suo sito Web oppure basta scaricare il programma.

E’ necessario scaricare l’applicazione e inserire l’URL che ci viene mostrato nel browser Internet del nostro computer. Una volta accettata la connessione nel nostro terminale, avremo accesso dal computer ai file del nostro smartphone, ma anche alle applicazioni, ai messaggi, alle chiamate, ecc.

Questa potrebbe essere la soluzione più semplice e completa per controllare il nostro smartphone dal computer. Saremo in grado di controllare il dispositivo senza doverlo rimuovere dalla tasca e senza perdere la concentrazione se stiamo utilizzando il computer, migliorando così la nostra produttività.

Questa è la nostra raccolta di metodi per trasferire file dal tuo Android al PC. Cosa ne pensi? Se conosci qualche metodo alternativo, non esitare a includerlo nei commenti. In ogni caso, speriamo di esserti stati d’aiuto!


Leggi anche ...

Author: Morgana Presi

Mi chiamo Morgana e non sono una fata. Scrivo di tanto in tanto per Guidesmartphone.net articoli che parlano di tecnologia. Mi piace scrivere di smartphone. Nella vita studio.

One thought on “Come trasferire file dal tuo Android al PC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.