Come spostare le app dalla memoria interna alla scheda SD

By | Nov 14, 2018
Come spostare le app dalla memoria interna alla scheda SD

Come spostare le app sulla scheda SD per liberare la memoria interna. La memoria interna degli smartphone non è mai abbastanza da contenere tutte le tue app e i tuoi file, anche se è espandibile tramite una scheda microSD. Fortunatamente, puoi spostare alcune di queste app dalla memoria interna alla scheda SD. Vi diciamo come fare passo dopo passo.




Il primo passo sarà scegliere una scheda di memoria che abbia una buona capacità e sia il più veloce possibile. Dipende se hai più o meno scioltezza durante l’esecuzione delle app che hai spostato sulla scheda microSD.

Per sceglierla è necessario tenere in considerazione la capacità di memoria esterna supportata dallo smartphone, poiché alcuni modelli sono limitati a 32 GB o 64 GB.

Inoltre, guarda attentamente a quale classe appartiene la scheda, che è l’indicatore principale della velocità di trasferimento. La scheda microSD deve essere Class 10 o UHS in modo che la sua mancanza di prestazioni non rovini l’esperienza di utilizzo delle app. Nota anche che ora c’è un nuovo segno da cercare quando acquisti una microSD: il simbolo A1, che identifica le schede che sono al cento per cento compatibili con i telefoni cellulari.




Le migliori schede micro SD per il tuo smartphone (2018) >>

Spostare le app sulla microSD è molto semplice con Android 6.0 o versioni successive

Se lo smartphone utilizza la versione Android 6.0 Marshmallow, Android 7.0 Nougat o anche Android 8.0 Oreo, l’intero processo di spostamento delle app sulla scheda microSD è molto più semplice rispetto alle versioni precedenti in quanto è stato migliorato il processo di scrivere permessi su questa memoria esterna.

Infatti, con Android 6.0 Marsmallow il processo è praticamente automatico, devi solo preparare la scheda microSD in modo che il telefono la utilizzi come se fosse parte della memoria interna e ti dirà quali app puoi spostare sulla SD. Vediamo come fare.

Inizia inserendo la scheda nello smartphone. Tieni presente che durante questo processo tutte le informazioni contenute nella scheda vengono eliminate, quindi devi fare un backup di tutto il contenuto che desideri conservare. Poi, accedi alle Impostazioni del tuo Android e vai alla sezione Archiviazione e USB.

Tocca sulla scheda SD per accedere al suo interno e quindi sull’icona Opzioni nell’angolo in alto a destra per visualizzare l’opzione Impostazioni. Toccala e accedi alle opzioni di configurazione della scheda. In questa sezione, tocca su Formatta, conferma l’inizio della formattazione.

Una volta terminato, vi chiederà se desiderate trasferire alcuni dati o preferite farlo in un secondo momento. Per il momento, scegli Trasferisci i dati in un secondo momento per scegliere con maggiore calma quali dati e app hai intenzione di trasferire sulla scheda. Tocca Avanti e termina il processo, la tua scheda è pronta per spostare le applicazioni dalla memoria interna del dispositivo.

Si consiglia di riavviare il dispositivo a questo punto, in modo che entrambi gli archivi terminino la fusione e vengano visualizzati come uno solo.

Ora, torna al menu Impostazioni e tocca l’opzione Applicazioni per accedere a tutte le app che hai installato. Qui, scegli una delle app che desideri spostare sulla scheda SD, toccala per accedere alla relativa pagina dei dettagli.

In questa schermata troverai la sezione Memoria utilizzata che ti dice in quale spazio è attualmente installata l’app. Tocca su Cambia e controlla l’opzione Scheda SD. Successivamente, conferma di voler spostare l’app e i relativi dati sulla scheda SD toccando l’opzione Sposta.

Con questo, l’app si sposterà sulla scheda SD liberando spazio nella memoria interna del telefono. La parte negativa è che non si possono spostare tutte le app sulla scheda MicroSD, quindi in alcuni casi è possibile che questa opzione non appaia.

Sposta le app sulla scheda SD con Android 5.0 e predecessori

Android 5.0 ha portato un nuovo modo nella gestione delle autorizzazioni sulla scheda microSD Android, che ha un po’ migliorato il caos causato nel limitare le autorizzazioni di accesso e la scrittura della scheda microSD.

Questi permessi impediscono di spostare le app installate nella memoria interna del telefono sulla scheda microSD, quindi, se vuoi farlo, non avrai altra alternativa se non quella di eseguire il root del tuo Android per farlo.

Poiché ogni smartphone ha bisogno del proprio metodo di rooting, ti consigliamo di fare una ricerca sul blog per conoscere le migliori opzioni di root per il tuo Android e seguirlo alla lettera per sbloccare queste autorizzazioni di amministratore.

Oltre ad avere i permessi di root sul tuo Android, dovrai anche partizionare la scheda SD in un modo specifico e utilizzare un’app specifica per spostare le app sulla scheda SD senza problemi.

Crea partizioni sulla scheda SD

Una volta che lo smartphone è stato rootato, arriva il momento di suddividere la scheda SD in modo che Android 5.0 la riconosca come parte della sua memoria interna e consenta alle app di spostarsi.

Per partizionare la scheda micro SD è necessario un computer e lo strumento di partizione MiniTool Partition Wizard Free Edition. Scaricalo e installalo sul tuo computer. Quindi, collega la scheda al computer e avviare la Creazione guidata partizione. Il programma la riconoscerà e potrai iniziare a lavorarci.

Fare clic con il tasto destro del mouse sul grafico a barre che rappresenta lo spazio di archiviazione della scheda e scegliere Elimina, quindi ripetere di nuovo la selezione per scegliere l’opzione Crea.

Nella casella visualizzata, nella sezione Crea come, selezionare l’opzione Primaria e in File SystemFAT32. Se lo desideri, puoi aggiungere un nome alla partizione nella sezione Etichetta partizione. Ad esempio, usa il nome Data, poiché sarà la destinazione della partizione che stai per creare.

Quindi, posiziona il puntatore sui controlli del cursore Dimensione e Posizione e ridimensiona lo spazio occupato dalla partizione. Nel nostro caso abbiamo scelto di occupare un quarto dello spazio totale, ma questa è una vostra scelta. Al termine, fare clic su OK e la partizione verrà creata.

Ora, crea una partizione per spostare le tue applicazioni sulla SD. Per fare ciò, ripetere l’operazione facendo clic con il tasto destro del mouse sullo spazio non allocato della scheda SD e viene visualizzato un avviso che indica che la scheda non può essere utilizzata con Windows. Chiudi la finestra di avviso e continua con la creazione della nuova partizione poiché utilizzerai quella scheda su un dispositivo Android.

In questa occasione, selezionare nuovamente Primario nella sezione Crea come, ma per il File System scegliere il formato Ext2 se si utilizza una ROM custom e Ext3 o Ext4 se si tratta di una ROM ufficiale. Inserisci un nome per la partizione che potrebbe essere Applicazioni e utilizza tutto lo spazio rimanente nella SD per ospitare il maggior numero possibile di app. Clicca su Ok per crearlo.

Fare clic sull’icona Applica nell’angolo in alto a sinistra nella Creazione guidata partizione e le partizioni verranno create in modo permanente. Al termine, chiudi lo strumento e inserisci la scheda nel tuo smartphone Android.

Usa Link2SD per spostare le app sulla scheda

L’ultimo passo sarà installare l’app Link2SD che troverai su Google Play. Ci sono due versioni, ma la versione gratuita sarà più che sufficiente per il momento.

Dopo averla installata, apri l’applicazione e assegnale le autorizzazioni come superutente quando le richiede. Successivamente, ti chiede di indicare quale sistema di file sta utilizzando la partizione per le app, la seconda che hai creato. È necessario scegliere tra Ext2 , Ext3 o Ext4, a seconda sul formato che ha dato alla partizione della SD nel passaggio precedente.

Se l’applicazione e il sistema sono in grado di utilizzare quel formato, ti verrà chiesto di riavviare il dispositivo. In caso contrario, verrà visualizzato un errore che indica che il formato scelto nel passaggio precedente non era appropriato, quindi sarà necessario riformattare la seconda partizione con un diverso formato Ext.

Una volta riavviato il sistema, eseguire nuovamente Link2SD e questa volta ti mostrerà l’elenco delle app installate. Toccate su un’applicazione e visualizzate le informazioni sull’applicazione, vedrete il tasto Move to SD, tocca questo pulsante e l’app passerà alla seconda partizione creata sulla scheda micro SD.


Leggi anche ...

Author: Morgana Presi

Mi chiamo Morgana e non sono una fata. Scrivo di tanto in tanto per Guidesmartphone.net articoli che parlano di tecnologia. Mi piace scrivere di smartphone. Nella vita studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.