Come scegliere uno smartphone cinese

Come scegliere uno smartphone cinese , quanti hanno avuto dubbi ed incertezze nello scegliere uno smartphone cinese?

Link sponsorizzati



Quali caratteristiche tenere in debita considerazione per un buon acquisto? Cercare un buon rapporto prezzo-qualità rispondente alle nostre specifiche esigenze? Ebbene, oggi abbiamo il piacere di ospitare un esperto, editore del sito www.tuttoapp-android.com che metterà a disposizione la propria competenza nel settore.

Allora diamo subito il benvenuto a Danilo Maimone, esperto di telefonia mobile e, segnatamente, di smartphone cinesi pronto a dissipare ogni dubbio sulla scelta e l’acquisto di smartphone cinesi. Quali sono le caratteristiche del telefono cinese ideale? Vediamo cosa ci scrive Danilo…

Da amante di smartphone cinesi, dopo aver spiegato nel sito di Tuttoapp-android come ottenere i permessi di root su molti dispositivi di derivazione asiatica ed aver elencato i migliori smartphone cinesi, ho deciso di aiutarti nella fatidica valutazione degli elementi essenziali per scegliere uno smartphone cinese. I miei sono consigli che rispecchiano opinioni personali ed è chiaro che, per questo motivo, potresti preferire qualcosa di diverso da quello elencato in questa “guida”.

Link sponsorizzati


Scegliere uno smartphone cinese

Gli smartphone cinesi stanno diventando sempre più conosciuti anche in Italia: ti sei mai chiesto perché? Sì, vero? Hai mai avuto una risposta completa?!
In questa guida avrai dei consigli che ti chiariranno le idee su come scegliere uno smartphone cinese. Prima di iniziare con i vari “punti” per scegliere uno smartphone cinese, parliamo in generale del perché questi dispositivi stanno acquistando maggiore importanza!

Gli smartphone cinesi hanno un vantaggio molto importante, tanto da renderli notevolmente rilevanti nel mercato degli smartphone. Ti stai chiedendo quale? Il rapporto qualità – prezzo!
Ebbene sì, il prezzo di questi device è di gran lunga minore di quelli “Europei”: dunque, sarà più semplice trovare uno smartphone cinese che rispecchi le proprie esigenze!

Ma non perdiamoci in chiacchiere e cominciamo a capire perchè scegliere uno smartphone cinese!

Budget

Come detto in precedenza, uno dei punti forti di questi smartphone è, appunto, il prezzo.

Il budget minimo, personalmente, dovrebbe essere sui 100-150€ per avere un prodotto con ottime prestazioni! Di smartphone cinesi, ovviamente, sono presenti una vastissima varietà di modelli. Partendo già dalla differenza tra:

  • Cloni Cinesi
  • Smartphone Cinesi

Penserai che entrambe le categorie citate qui sopra rappresentino la stessa cosa, ma non è così e, per scegliere uno smartphone cinese, devi conoscere bene la differenza!

Per Cloni cinesi si intendono smartphone molto simili a quelli “Europei” e, molto spesso, senza logo della casa produttrice. Mentre con smartphone cinesi si fa riferimento a dispositivi prodotti da delle case che creeranno una loro “marca“.

Con la cifra prima citata sarà possibile poter acquistare un ottimo smartphone in linea con le tue richieste ed esigenze! Vediamo subito cosa rende variabile il Budget!

Memoria RAM e ROM

Uno dei componenti più importanti degli smartphone in generale sono le memorie, rispettivamente RAM e ROM. La RAM (Random Access Memory): questa memoria è ormai conosciuta da tutti. Quante volte ti è capitato di usare quei “task killer” oppure di tenere premuto il tasto Home nel tuo smartphone ed eliminare le applicazioni aperte in background?

L’operazione che andrai ad eseguire in termini androidiani, non è altro che la pulizia della memoria RAM. La Ram non fa altro che immagazzinare tutte le applicazioni aperte. Questo “accumularsi” di memoria porterà ad un rallentamento del dispositivo e, nei casi peggiori, ad un riavvio forzato del dispositivo.

Per questo, è sempre bene saper scegliere uno smartphone cinese con una memoria RAM che possa tenere le applicazioni “immagazzinate” senza ricevere un calo di prestazioni. Saper scegliere, in uno smartphone, la dimensione giusta di RAM non è sempre facile: infatti, a volte, capita di voler acquistare un device con 3 Gb di RAM, ma con un quantitativo ridotto di memoria ROM; questo non è accettabile poiché ridurrebbe le prestazioni del dispositivo.

Prima di decidere la “configurazione” giusta, andiamo in ordine. Cosa si intende per ROM?

La ROM è la memoria che anche i meno esperti conoscono sebbene sia più volte identificata con il semplice termine “memoria” o con il nome di “Memoria di archiviazione” o “Memoria interna”.
La ROM rappresenta la memoria in cui verranno salvati i file o le applicazioni che scaricherai nello smartphone. Questa dovrà essere scelta in base alle esigenze. Infatti, la memoria in questione ha diverse dimensioni: 2, 4, 8, 16, 32, 64 o 128GB.

Naturalmente, potrà essere incrementata con l’utilizzo di una memoria esterna, conosciuta anche come Micro SD. Attenzione però! Ricorda che non tutti gli smartphone dispongono dell’utilizzo di questa scheda!

Quale tipo di memoria scegliere?

Siamo arrivati al momento fatidico della guida su come scegliere uno smartphone cinese: quale memoria RAM e ROM devo scegliere?

La risposta, come annunciato all’inizio della guida stessa, non potrà essere “oggettiva”: infatti, tutto dipende dall’uso che dovrai fare dello smartphone che andrai a comprare. Personalmente, consiglio sempre di scegliere una via di mezzo tra le due memorie e, quindi, di non abbondare solo su una delle due perchè sarebbe come avere una bilancia che pende da un lato!

Per questo, mi limiterò a consigliare i requisiti minimi:

Per quanto riguarda la RAM, ti consiglio di scegliere un dispositivo con minimo 2 GB. Sceglierne uno da 512 o 1 GB, sarebbe inutile: le applicazioni sviluppate ultimamente sono estremamente pesanti e necessitano di parecchia RAM per essere fluide e senza scatti nell’esecuzione! Per avere la sicurezza di non ricevere nessun lag è consigliabile uno smartphone da 3 GB di RAM.

La ROM, invece, si basa sulle proprie esigenze. Però, anche in questo caso, consiglio di avere minimo 4GB di ROM. Mentre, per essere sicuri di non avere problemi, puoi scegliere uno smartphone cinese che abbia 8/16 GB di ROM.

Molti pensano di poter risparmiare comprando uno smartphone con una ROM ridotta e, quindi, di poter montare una scheda SD più capiente per compensare. Anche tu lo hai pensato, vero?

Ti spiego subito perchè questo non deve essere fatto!

E’ molto importante avere una ROM capiente perché, qualsiasi applicazione andrai a scaricare, non finirà mai tutto nella scheda SD. Perchè? Perchè tutte le applicazioni, per essere avviate, necessitano di essere installate nella ROM e, quindi, se hai poca memoria interna, pur avendo tanti GB esterni, non riuscirai ad installare nessuna applicazione!

Insomma.. Ricapitolando:

  • Avere minimo 2 GB di RAM.
  • Avere una ROM di minimo 4 o 8 GB.
  • Non acquistare uno smartphone con una quantità di RAM eccessiva, tralasciando la ROM o viceversa!
  • Scegli una Scheda SD con un minimo di 4 GB.

Batteria

La batteria è sempre stato uno dei punti principali degli smartphone. Quante volte hai avuto problemi con l’autonomia del tuo dispositivo? Non preoccuparti di questo! Avrai la possibilità di scegliere uno smartphone cinese con 5000 mAh di batteria. Pensi sia impossibile? Invece è tutto vero.

Vuoi un esempio pratico? Ecco a te il Lenovo Vibe P1 con ben 5000 mAh di batteria. E’ incredibile, vero? Come detto in precedenza, potrai scegliere uno smartphone cinese, in base alle tue esigenze: quindi, chi avesse bisogno di una batteria con un’ottima autonomia ora può scegliere uno smartphone cinese adatto alle proprie esigenze!

Ti  ricordo, inoltre, che il mAh sono sì importanti, ma che un ruolo fondamentale nella durata della batteria viene ricoperto anche dall’ottimizzazione del firmware (ovvero della parte software) che può garantire al telefono di lavorare al meglio.

Ora passiamo, però, a consigli di natura generale.

  • Non esagerare con i mAh della batteria: per poter comprare uno smartphone ad un prezzo economico e la batteria così “grande”, avrai dei problemi per quanto riguarda gli altri componenti sia hardware che software.
  • Il requisito minimo consigliato è 2500 mAh.

Fotocamere

Molti smartphone cinesi vengono acquistati solamente per effettuare foto. Proprio per questo, ci sono smartphone, che arrivano ad avere una fotocamera da  ben 23 mpx.

Non ci credi? Ti basta controllare la fotocamera dello smartphone cinese Meizu Pro 5!

La fotocamera è davvero molto importante per alcuni possessori di smartphone. Ma, anche in questo caso, il troppo stroppia.

Perché? La risposta è la stessa data per le altre componenti hardware! Puntare tutto sulla fotocamera o su qualsiasi altro fattore, porterà ad avere un altre specifiche meno performanti. Quindi, anche in questo caso, ci tengo a ripeterlo, non abbondare e preferisci l’equilibrio.

Dove comprare uno smartphone cinese

Hai deciso di comprare uno smartphone cinese ma non sai come e dove farlo? Non preoccuparti! Ti basterà seguire questi semplici passi.

Prima di consigliarti qualche shop online, ti darò qualche idea per essere sicuri di comprare lo smartphone nel posto giusto!

Utilizza questi semplici punti:

  • Controlla che il sito sia affidabile. Dando un’occhiata ai feedback inviati dagli altri utenti.
  • Assicurati che sia presente l’assistenza dopo l’acquisto dello smartphone.
  • Cerca di acquistare uno smartphone in cui sia presente la Garanzia.
  • Controlla che non ci siamo costi per la dogana.

Ed ora, una volta capito i punti importanti su come scegliere uno smartphone cinese, posso consigliarti qualche shop affidabile e che rispecchi quelle caratteristiche:

  • Etotalk.com
  • SmartyLife (sito italiano nel quale, utilizzando il codice TUTTOAPPANDROID, puoi avere 5 euro di sconto)
  • MyeFox
  • TinyDeal
  • Lightinthebox

Gli shop elencati qui sopra sono i più sicuri, ma non tutti forniscono la garanzia. Alcuni di questi, sono testati personalmente dal sottoscritto (Etotalk.com, myeFox, TinyDeal, lightinthebox) e, i migliori tra questi, che ti consiglio, sono SmartyLife ed Etotalk.com.

Davvero ottimi shop online che riescono ad inviare uno smartphone nel giro di 5 giorni lavorativi!

Quale smartphone cinese scegliere?

Nel sito Tuttoapp-android.com abbiamo elencato i migliori smartphone cinesi divisi per fascia di prezzo con schede tecniche, brevi recensioni, opinioni e prezzi sempre aggiornati (precisamente ogni 5 ore grazie ad un software che automatizza la ricerca del miglior prezzo online). Sono sicuro che possa tornarti utile.

La tua opinione

Siamo alla fine della guida su come scegliere uno smartphone cinese. Ora sei preparato sul campo e sei pronto per acquistarne uno! Fammi sapere se hai intenzione di farlo e, nel caso, scrivi nei commenti per qualsiasi aiuto o consiglio.

Saremo pronti ad aiutarti ed a leggere la tua opinione che per noi è importante.

Un ringraziamento a Fulvio Presi per il suo lavoro e per averci ospitato sul suo ottimo sito.

3 Commenti

  1. Bell’articolo.. condivido tutto meno la parte che riguarda la memoria ROM : “La ROM, invece, si basa sulle proprie esigenze. Però, anche in questo caso, consiglio di avere minimo 4gb di ROM” (fortunatamente anche i cinesi hanno quasi smesso di fare telefoni “spazzatura”) se giustamente consigli almeno 2GB di RAM, un telefono “decente” dovrà avere 8/16GB di ROM… saluti da un felice possessore di un oukitel u10 pagato 140 euri

  2. Articolo molto interessante ed istruttivo. Riguardo al consiglio generico di controllare se esistono spese doganali se si intende fare acquisti online, mi chiedo, e rivolgo la domanda all’autore o a chiunque abbia esperienza di acquisti sugli shops online consigliati, se per gli acquisti effettuati su questi shops in particolare occorra appunto aggiungere spese doganali. L’informazione a mio avviso completerebbe l’articolo. Mi risulta ad esempio che TinyDeals abbia magazzini in Europa, come si evince dalle risposte alle domande degli utenti (Una fra tutte: “EU warehouse is free of taxes and duties”) e suppongo che questo negozio sia esente da tasse doganali. Tuttavia ho ottenuto questa informazione per caso, leggendo appunto la sezione Questions & Answers di qualche smartphone. Se si consultano i dettagli sulle spedizioni c’è solo un generico avviso agli acquirenti di considerare l’aggiunta delle spese doganali: “customer who purchases the products is responsible for paying these customs rights, and of the possible paperwork involved”. È quindi probabile che un potenziale acquirente non ottenga informazioni precise.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*