Come fare il root Samsung Galaxy A5 SM-A510F con Android 6.0.1

Come fare il root Samsung Galaxy A5 SM-A510F con Android 6.0.1, il root è utile quando si decide di personalizzare al massimo il vostro smartphone. E’ normale chiedere più potenza al sistema operativo, perché ci sono ragioni pratiche per questo.

Link sponsorizzati




Ad esempio, è possibile scegliere cosa installare e cosa disinstallare dal vostro Samsung Galaxy A5. Però per fare questo dovete avere dei permessi come amministratore per smanettare con il vostro sistema operativo. Questo tipo di permesso è quello che si ottiene quando si fa il root al dispositivo.

La guida che abbiamo qui funziona tramite CF-Auto-Root, che è un software per il root con un click sviluppato da Chainfire.

Questo metodo non richiede di avere una recovery personalizzata installata. In realtà, non c’è bisogno di avere niente. Tutto quello che devi fare è seguire questa guida.

Link sponsorizzati




Come fare il root Samsung Galaxy A5 SM-A510F con Android 6.0.1

Download:

Requisiti:

  • Prima cosa da fare prima di passare alla guida, è quella di installare i driver USB del vostro dispositivo sul Pc, sennò il vostro smartphone non verrà riconosciuto dal computer, e non potrà dialogare con esso, perciò andate in questa pagina, scaricate i driver USB ed installateli.
  • Ora alcuni dispositivi, potrebbero avere bisogno di sbloccare l’OEM, un’altra facile procedura, che trovate in questa guida.

Come fare il root Samsung Galaxy A5 SM-A510F con Android 6.0.1

  1. Estrarre CF-Auto-Root nella cartella Download e fare clic sul file per installare l’applicazione Odin che sarà disponibile dopo l’estrazione, quindi aprire l’applicazione sul computer.
  2. Avviare il Samsung Galaxy A5 SM-A510F in modalità download e poi collegarlo al computer tramite il cavo USB, tenendo premuti i pulsanti Power + Home + volume Giù allo stesso momento.
  3. Verificare che il box ID:COM in alto a destra in Odin sia di colore blu. Se non è cosi reinstallate i driver.
  4. Fare clic sul pulsante AP e quindi passare attraverso la cartella Download in cui avete estratto il file di root in precedenza e selezionare il file di root mdr5 e caricarlo su Odin. Potrebbe avere anche un’estensione diversa, in alcuni casi.
  5. Guardare le impostazioni sulla sinistra e verificare che le impostazioni siano impostate di default. Dovete avere spuntato Auto Reboot e F. Reset Time.
  6. Una volta pronti fate clic sul pulsante Start e cosi inizierà il procedimento per il root del Samsung Galaxy A5 SM-A510F.
  7. Quando l’intero procedimento sarà finito il box ID:COM diventerà verde e vedrete scritto PASS.

Avete finito. Avete cosi avuto i permessi di root sul vostro Samsung Galaxy A5 SM-A510F.




5 Commenti

  1. salve vorrei avvertire tutti coloro che vorrebbero fare il root seguendo questa guida che probabilmente vi si bloccherà il telefono, infatti CF-auto-root supporta SOLO android 5.0.0, anche se il troglodita che ha scritto questo articolo dice il contrario; io avendo android 6.0.1 ho seguito la guida e verso fine operazione durante il riavvio finale il dispositivo è andato in bootlloop, con la scritta “recovery is not seandroid enforcing”. Questo errore è dovuto alla incompatibilità tra il file e la versione del dispositivo. Io non so perchè chi ha scritto l’ articolo voglia bloccarci i cellulari, forse non distingue un 5 da un 6, forse lo fa per pura cattiveria, o molto più probabilmente è così idiota da spiegare una procedura abbastanza complessa e pericolosa senza prima aver provato lui stesso. Sarei felice di porgere le mie scuse allo scrittore se solo magari mi potesse aiutare a risolvere il problema, perchè magari potrei aver sbagliato io… AIUTO PERFAVORE

  2. Il file per il root è quello giusto.

    https://uploads.disquscdn.com/images/3ad01eee148135b38eb288b3d13551ee474f4be859385efaf8144f6264ae5f3c.png

    Non capisco la tua RABBIA verso una persona che lavora usando la coscienza.

    E’ certo che tutto quello scrivo non lo testo….come farei!

    Ma verifico se le informazioni sono giuste o meno.

    Poi critichi la scrittura di un post che fa 800 visite al mese e tu solo non ti sei trovato bene?

    Per caso scrivi per qualche altro blog?

    Dopo avermi criticato malamente alla fine dici …magari avrei potuto sbagliato io… è certo che hai sbagliato tu!

    Se non mi dici che tipo di errore hai ricevuto non posso aiutarti.

    O che tipo di aiuto desideri…

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*