Come eseguire il backup del tuo Android

By | ottobre 22, 2018
Come eseguire il backup del tuo Android

Avete un telefono Android e non volete rischiare di perdere tutti i suoi dati. Ecco perché è importante fare un backup completo del vostro dispositivo Android. Per fare backup Android puoi rivolgerti a diverse soluzioni gratuite oppure puoi rivolgerti al software ufficiale del produttore del tuo smartphone.




Hai sicuramente sentito parlare del termine backup più volte, anche se molti utenti non conoscono ancora bene questa procedura. Con questa guida, risponderemo alle principali domande e ti indicheremo le migliori app per il backup del tuo Android.

Cos’è un backup?

Un backup è la copia dei dati (SMS, applicazioni, contatti …) salvati in un’unità aggiuntiva che li manterrà al sicuro da eventuali perdite. Si consiglia, ad esempio, di eseguire questa procedura prima di installare una nuova ROM o qualsiasi altro processo che mette a rischio le informazioni contenute nel dispositivo.

Google Backup

Non potevo iniziare con altre alternative oltre alla funzione nativa offerta da Google. Nelle impostazioni del sistema Android è possibile trovare l’opzione Backup e ripristino. Questo strumento consente di eseguire il backup di dati, password Wi-Fi e dati da varie applicazioni. Il backup viene effettuato direttamente sull’account Google attivo sul dispositivo.




App di backup Android

Nel Play Store troverai molte applicazioni che ci consentono di eseguire il backup dei nostri dati. Alcune applicazioni sono più specifiche e ti consentono di eseguire il backup degli SMS o di altri elementi. Tuttavia, ci sono delle app che eseguono il backup completo dello smartphone, guardiamole insieme.

Super Backup Restore

L’applicazione Super Backup Restore è un’app facile da usare grazie alla sua interfaccia intuitiva. Con un semplice tocco dello schermo puoi persino effettuare il backup delle telefonate. Supporta backup di SMS, applicazioni, contatti e foto. Un’ottima applicazione, semplice e senza complicazioni. I backup sono eseguiti su Google Drive o sulla scheda microSD e puoi connetterti tramite FTP e copiare direttamente sul tuo computer.

  • Scarica e installa l’applicazione;
  • Apri e a faccia in su apparirà una schermata in cui potrai scegliere gli elementi di cui vuoi eseguire il backup;
  • Basta toccare l’elemento selezionato e nella finestra successiva scegliere l’opzione “backup” e il gioco è fatto. Ricorda che è possibile cambiare il percorso da cui verrà salvata la copia. Per fare ciò, visita le opzioni dell’app.

MyBackup

My Backup è il programma che mi piace di più per fare un backup, perché oltre ad essere completamente italiano ha menu e configurazioni di facile accesso che rendono estremamente facile il lavoro di backup. Non ho bisogno di spiegare qui quanto sia facile usarlo, ma date comunque un’occhiata qui sotto:

  • Scarica e installa l’applicazione;
  • Aprila e seleziona l’opzione “Nuovo backup”. Un messaggio apparirà sullo schermo chiedendo cosa si desidera eseguire il backup, se i dati o i media e le applicazioni.
  • Selezionare l’opzione desiderata e quindi scegliere la posizione in cui si desidera salvare la copia. Semplice così.  

Helium – App Sync and Backup

Helium – App Sync and Backup è un ottimo strumento per il backup dei file senza bisogno di accesso root. Con esso, possiamo fare copie di applicazioni e dati. Se succede qualcosa al tuo smartphone o se ne hai acquistato un altro, puoi ripristinare tutti i dati e le applicazioni.

È possibile eseguire copie sulla memoria interna o sulla scheda microSD, con l’aggiornamento alla versione Premium dotata di archiviazione cloud. Impara come usarlofare:

  • Installa Helium – App Sync and Backup sul tuo smartphone Android;
  • Installa Helium – App Sync and Backup sul tuo computer;
  • Collega il tuo smartphone al PC tramite un cavo USB;
  • Abilita il debug USB sul tuo dispositivo Android;
  • Cambia la modalità di connessione USB a PTP (modalità di connessione della videocamera);
  • Consenti al tuo PC di accedere al tuo dispositivo Android;
  • Una volta stabilita la connessione con il PC, verrà visualizzata una finestra con un segnale verde che conferma la connessione tra i dispositivi;
  • Dovresti vedere la stessa verifica sul tuo dispositivo Android. Ora puoi scollegare lo smartphone dal tuo PC.

Esegui il backup del tuo Android con Helium – App Sync and Backup

  • Nell’app Helium Android puoi visualizzare due schede, “Copia” e “Ripristina e sincronizza”. La prima opzione salva mentre la seconda ripristina le copie;
  • Per iniziare, selezioniamo tutte le applicazioni. Devi solo cliccare su “Seleziona” e tutte sono marcate automaticamente;
  • Una selezionata tutte le app, se si desidera eseguire solo il backup dei dati selezionare l’opzione “solo dati dell’applicazione”. Puoi selezionare le applicazioni che desideri contrassegnandole attraverso l’elenco;
  • Una volta effettuata la selezione, fai clic sul pulsante “Copia” accanto alle icone delle tue applicazioni. Quindi puoi scegliere la destinazione: memoria interna o microSD (gli utenti Premium possono eseguire il backup direttamente su un account Google Drive o Dropbox);
  • Nella scheda “Ripristina e sincronizza” puoi gestire il tuo account nel cloud o sincronizzarlo con altri dispositivi;
  • Quando esegui il backup, puoi crittografarlo con una password e proteggerlo da modifiche errate. Per ripristinare i dati crittografati è necessario utilizzare la password per confermare la procedura, quindi fate attenzione a non dimenticarla;
  • Per ripristinare, basta selezionare la scheda “Restore and Sync”, dove si avrà il backup delle applicazioni. È necessario selezionare ciò che si desidera ripristinare. Una volta selezionate le applicazioni, è sufficiente premere il pulsante “Ripristina”.

Backup Android su PC per principianti

Collega il tuo dispositivo Android tramite un cavo USB a un PC o notebook. Apri l’unità corrispondente nel gestore dispositivi del PC, quindi copiare e incollare i file e le cartelle nella posizione desiderata. Un buon trucco è mettere la cartella in cui viene eseguito questo backup con la data in cui è stata eseguita (ad esempio: 21_1_2018), in modo che il sistema li manterrà ordinati in ordine cronologico.

È anche possibile eseguire il backup manualmente. Cioè, trasferisci i tuoi dati più importanti sulla scheda SD, inseriscili in un PC o notebook e incollali. Questo metodo è più consigliato per musica, video e foto.

Allora il tutorial vi è stato d’aiuto?


Leggi anche ...

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.