Come crittografare il tuo smartphone Android

By | settembre 10, 2018
Come crittografare il tuo smartphone Android

Molti di voi si stanno chiedendo come proteggere meglio i propri dati personali. Ovviamente è possibile usare un codice di blocco, ma che altro? In questo articolo, ti diamo alcuni consigli per proteggere meglio la tua privacy da occhi indiscreti.




Proteggi i tuoi dati online (Dropbox, Google Drive, OneDrive …)

Si consiglia spesso utilizzando piattaforme cloud per eseguire facilmente il backup dei dati: è vero che con poche-semplici impostazioni, si può essere sicuri di non perdere mai le foto, video o altri contenuti utili. 

Anche se il cloud a volte ti lascia scettico e presenta alcune limitazioni, è il modo più comune per salvare i tuoi dati. Oggi, la maggior parte dei servizi è tecnicamente sicura ed è abbastanza difficile rubare un account Google se hai attivato la verifica in due passaggi.

Come crittografare il tuo smartphone Android

Detto questo, è comunque possibile utilizzare un’applicazione come Boxcryptor per crittografare i dati prima che vengano inviati alle piattaforme cloud. Quindi, prima dovete caricare un file crittografato, il che significa, ovviamente, che dovrete scaricarlo e decriptarlo per poterlo leggere. Il formato di crittografia utilizzato dall’applicazione non è altro che l’AES, la crittografia avanzata italiana standard.




Cripta i dati dal tuo dispositivo Android

Ora che i nostri dati archiviati online sono sicuri, è ora di interessarsi a ciò che è sul nostro smartphone o tablet: anche queste informazioni possono essere protette!

Se utilizzi Android Marshmallow o versioni successive, il dispositivo crittografa automaticamente i dati, quindi non devi preoccuparti di ciò. Se si utilizza una versione precedente, è possibile crittografare il dispositivo semplicemente andando alle impostazioni. Vai su  Impostazioni> Sicurezza> Crittografa dispositivo. Il percorso può variare a seconda del modello ma questa opzione è disponibile nelle impostazioni di sicurezza.

Attenzione però: una volta che il dispositivo è stato crittografato, i tuoi dati saranno accessibili solo con una password, quindi assicurati di non dimenticarla. Android utilizza il sistema dm-crypt per crittografare il tuo dispositivo.

Se non si desidera eseguire questo passaggio, che è un po’ lungo e può rallentare il dispositivo Android, è possibile utilizzare anche un’applicazione come Encryption Manager. Offre una versione Lite per crittografare AES o Twofish fino a 5 file. La versione a pagamento (€ 2,69) offre una crittografia di un numero illimitato di file.

Proteggiti!

Mettere in sicurezza il tuo smartphone o tablet non significa solo proteggere i tuoi dati, ma anche il tuo sistema! Anche se questo è relativamente raro, non sei mai al sicuro da malware, virus o trojan che, una volta installati sul tuo diario elettronico, possono fare danni molto pesanti senza che tu te ne accorga. Non scaricare niente da fonti sconosciute, ma se hai davvero dei dubbi puoi dare un’occhiata al nostro articolo:

Proteggi le tue app con una password

Se vuoi mantenere certe applicazioni sicure, in caso di furto o semplicemente per evitare gli sguardi indiscreti, allora opta per AppLock. Ciò ti consentirà di configurare rapidamente e facilmente una password che protegge tutte le applicazioni di tua scelta, anche le impostazioni e / o le chiamate. Il suo vantaggio è anche quello di essere in grado di creare diversi profili, consentendo di avere impostazioni diverse a seconda delle persone che utilizzano il dispositivo o la posizione geografica.

Che tipo di soluzione utilizzi per crittografare il tuo smartphone Android e i tuoi dati?


Leggi anche ...

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.