Come condividere file e cartelle tra Windows 10 e Ubuntu

By | novembre 9, 2018
Come condividere file e cartelle tra Windows 10 e Ubuntu

Sia il sistema operativo Microsoft, ci riferiamo a Windows 10, come una delle distribuzioni Linux più popolari e popolari al mondo, Ubuntu, pochi giorni fa hanno rilasciato aggiornamenti importanti per entrambi i sistemi operativi, dove abbiamo potuto vedere, come potrebbe essere altrimenti, nuove importanti funzioni.




I migliori giochi gratuiti online per PC >>

Bene, sicuramente molti di voi sanno già che Ubuntu è un’alternativa a Windows che è ampiamente utilizzata dagli utenti di tutto il mondo, sia come normale ambiente di lavoro, sia come sistema secondario. In effetti ci sono molti che preferiscono avere due team basati su questi sistemi per lavorare con entrambi contemporaneamente.

Bene, se necessario, sono sicuro che l’alternativa di cui vi parleremo in queste righe vi sarà molto utile, poiché è diversa dalla condivisione di cartelle tra entrambi i sistemi operativi, Windows 10 e Ubuntu. Questo ci consentirà di essere in grado di condividere file all’interno della nostra rete locale tra entrambi i sistemi operativi in modo rapido ed efficiente, un processo che ti mostreremo nelle prossime righe.

Bene, la prima cosa che faremo con il team che lavora con Ubuntu, è installare l’applicazione chiamata Samba, che in realtà è un protocollo che consente ai team GNU / Linux di agire come client nelle reti Windows e in questo modo facilitare il trasferimento dei dati tra entrambi i sistemi. Questa è un’app che possiamo integrare nel sistema dalla sezione “Software Ubuntu ” e fare una ricerca del programma e installarlo successivamente.




Come condividere file e cartelle tra Windows 10 e Ubuntu

Dopodiché, dobbiamo creare una nuova cartella nella distro Linux che condivideremo in seguito con Windows 10, ad esempio, la creiamo sul desktop e la chiamiamo “Condividere con W10”. Una volta che ce l’abbiamo, facciamo clic su di essa e nella lista che appare clicca su “Red network shared resource l” (Risorsa condivisa di rete). 

Bene, nella nuova finestra che appare attiviamo l’opzione “Condividi questa cartella” e attiveremo automaticamente “Permetti ad altre persone di creare ed eliminare file in questa cartella” e “Accesso ospite“.

Quindi possiamo andare sul computer Windows 10 dove premiamo la combinazione di tasti “Win + R” e scriviamo il comando “\\ Indirizzo IP \ Nome-Cartella condivisa”. Va detto che per conoscere l’IP del team con Ubuntu, basta inserire il comando “ifconfig“.

Per finire, una volta inserito il comando di Windows che abbiamo menzionato, l’IP corrispondente e il nome assegnato in precedenza, nel nostro caso “Condiviso con W10“, avremo accesso al computer e saremo in grado di inviare file attraverso la nostra rete locale.


Leggi anche ...

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.