Come condividere cartelle e file in Windows 10

By | novembre 9, 2018
Come condividere cartelle e file in Windows 10

Il ​​più recente aggiornamento di Windows 10, l’aggiornamento di ottobre 2018 ha causato problemi ad alcuni computer e ora è in fase di riparazione, stanno risolvendo alcuni bug di cui quello più tosto trasforma Windows 10 Pro in Windows 10 Home, mentre ad aprile del 2018 abbiamo visto scomparire l’opzione “Gruppo Home“. Questa è stata chiaramente una scelta di Microsoft.




Questa funzionalità si trovava sui sistemi operativi Windows ormai dal 2009, quindi per molti utenti che usano e hanno una rete domestica configurata nelle loro case / uffici, è stato un cambiamento da prendere in considerazione. Il “Gruppo Home” è arrivato sui nostri computer insieme a Windows 7, un sistema che continua a essere ampiamente utilizzato da un gran numero di utenti dei sistemi Microsoft.

Uno dei motivi di questa eliminazione, almeno dal punto di vista di Redmond, è che attualmente le ultime versioni di Windows 10 mettono a nostra disposizione altri modi più semplici e veloci per condividere cartelle e file con altri computer nella rete.

Ecco perché per realizzare questo processo di condivisione, all’inizio è sufficiente per noi inserirci nella cartella che vogliamo condividere con altri team / persone e selezionarla con il tasto destro del mouse. Quindi, nel menu contestuale che appare, troviamo l’opzione “Concedi l’accesso a” e fai clic su “Utenti specifici “.




Notate che questo stesso processo può essere fatto dagli stessi File Explorer di Windows, cliccando sulla cartella o file in questione, e selezionando la scheda “Condividi” nella parte superiore della dell’interfaccia del File Explorer.

Altri metodi per condividere file e cartelle in Windows 10

Una volta che abbiamo dato un nuovo nome a quella risorsa di rete, se lo desideriamo, e selezionando gli utenti che appaiono, Windows 10 indicherà che questa cartella o file è già condivisa. Allo stesso tempo e per rendere il processo ancora più semplice e più veloce, ci fornisce il percorso di rete esatto di quell’elemento in modo che possiamo copiarlo in modalità testo per inviarlo ad altre persone, o inviare quel file direttamente via e-mail.

Ma allo lo stesso tempo Microsoft ci fa sapere che oltre a questo semplice sistema, il sistema operativo mette a disposizione altri metodi per la condivisione di file e cartelle, ad esempio tramite un server NAS o di un sistema di storage, il Cloud, come il suo, OneDrive o qualsiasi altro simile.

Questo è qualcosa che ci permetterà di condividere e sincronizzare con altri utenti, tutti quei file che vogliamo o di cui abbiamo bisogno direttamente.


Leggi anche ...

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.