Come caricare più velocemente il tuo smartphone

By | settembre 17, 2018
Come caricare più velocemente il tuo smartphone

Come caricare più velocemente il tuo smartphone? Come ricaricare il tuo smartphone più velocemente? Naturalmente, le ammiraglie dei produttori hanno beneficiato negli ultimi anni di una ricarica rapida. Ma altri smartphone devono spesso accontentarsi di una ricarica classica che richiede diverse ore.




Alcuni semplici suggerimenti consentono tuttavia di abbreviare i tempi di caricamento. Scopri i nostri consigli per ricaricare il tuo smartphone più velocemente!

Caricare più velocemente il proprio smartphone è il desiderio di molti utenti dipendenti dal proprio telefono cellulare! In effetti, occorrono diverse ore per ricaricare completamente la batteria di un comune cellulare.

Proprio per questo, la ricarica rapida ha fatto la sua comparsa e ha riscosso molto successo. Ma, per esempio come per il Galaxy S8, la ricarica veloce può essere tuttavia molto lenta! Quindi, ecco alcuni semplici consigli e trucchi per ridurre drasticamente il tempo di caricamento del tuo smartphone! Continua a leggere per saperne di più.




Come caricare più velocemente il tuo smartphone

[irp]

Non utilizzare lo smartphone durante la ricarica

Lo schermo di uno smartphone rimane la sua più grande fonte di consumo. Anche quando prendiamo il telefono per vedere solo l’ora e quindi accendiamo lo smartphone, consumiamo più energia di quanto si pensi! Ci sono anche delle app che letteralmente si “cibano” della batteria del tuo telefono.

Infatti, l’applicazione Facebook è nota proprio perché massacra l’autonomia della batteria! Anche i giochi mobili richiedono molta energia. Certo, sono molto esigenti in termini di schermi, ma devono anche rispondere rapidamente ai comandi del giocatore. Quindi, per ridurre i tempi di caricamento dello smartphone, non utilizzarlo mentre è in carica!

[irp]

Utilizzare un caricatore più potente su una presa a muro

I caricabatterie per tablet sono molto più efficienti dei caricabatterie per smartphone, in quanto richiedono una minore potenza elettrica per caricarsi rapidamente. Quindi, per caricare più velocemente il tuo smartphone, dovresti preferire un trasformatore per tablet.

Bisogna ricordare che i caricabatterie sono “intelligenti” poiché sono in grado di rilevare una possibile incompatibilità di tensione, pertanto adattano e forniscono solo la potenza massima accettata dal dispositivo.

Quindi non c’è il rischio di danneggiare la batteria del suo smartphone. Tuttavia, i produttori si proteggono scoraggiando questa pratica. Possono persino annullare la garanzia dello smartphone se sanno di questa pratica! Allo stesso modo, dovresti preferire anche una presa a muro per ricaricare il tuo smartphone, perché le porte USB dei computer offrono meno energia dei trasformatori. Quindi, il tempo di ricarica è notevolmente aumentato!

[irp]

WiFi, Bluetooth, 3G, 4G, GPS, NFC: disabilita tutto!

Anche se il tuo smartphone è in standby e lo lasci in pace, molti processi in corso possono rallentare la sua carica. Prima di tutto, è necessario spegnere il WiFi, il Bluetooth, la rete mobile 3G/4G, ma anche il GPS o l’NFC. Tutte queste caratteristiche consumano batteria, e talvolta anche molto. Questo potrebbe ad esempio essere il caso in cui un’applicazione è ancora in esecuzione in background.

Quindi, considera anche la chiusura di tutte le applicazioni in esecuzione, così come quelle in background! Waze, l’applicazione GPS che ci dimentichiamo di chiudere sulla strada di casa è anche essa ad alta intensità energetica! Fai attenzione anche agli aggiornamenti non annunciati delle tue applicazioni. Insomma, chiudi tutto e spegnilo!

[irp]

Passa alla modalità aereo e alla modalità di risparmio energetico

Se non hai bisogno del telefono durante la ricarica, scegli la modalità aereo. Semplice, ma efficace! Lo smartphone sarà tagliato fuori da qualsiasi rete, il che farà risparmiare un po’ di batteria e naturalmente abbreviare i tempi di caricamento del tuo cellulare.

Se la modalità aereo è ormai diffusa, non si può dire la stessa cosa della modalità eco, tuttavia utile per le batterie. Se lo smartphone ha la funzione di risparmio energetico, non farne a meno durante la ricarica!

In tempi normali, la modalità eco può estendere l’autonomia di uno smartphone per diverse ore, ma riduce anche notevolmente i tempi di ricarica. Quindi passa alla modalità eco, in modo da chiudere le applicazioni in esecuzione e anche quelle in background. Ridurrai notevolmente i tempi di ricarica del tuo smartphone!

[irp]

Soluzione radicale: spegnilo!

Spegnere lo smartphone è la soluzione più efficace, ma in alcuni casi anche la più spiacevole. Infatti, i dipendenti dagli smartphone, non riescono proprio a considerare questa possibilità! Ma, una volta spento, lo smartphone non consuma nulla. Niente più software o hardware che mettono al tappeto la batteria. E così, incrementerai notevolmente le capacità di ricarica del tuo smartphone!

Se metti in atto questi suggerimenti, dovresti essere in grado di ricaricare il tuo smartphone molto più velocemente d’ora in poi.

Speriamo di esserti stati d’aiuto, lascia un commento qui sotto se ti va!


Leggi anche ...

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.