Come aggiornare le applicazioni su Android

By | Nov 15, 2018
Come aggiornare le applicazioni su Android

Come aggiornare app Android. Guida su come aggiornare le app su Android tramite il metodo automatico o manuale. Normalmente Android è responsabile dell’aggiornamento automatico delle app. Tuttavia, ci sono casi in cui potrebbe essere utile aggiornare le app manualmente. Vi diciamo come fare.




Immagino tu già sappia, che gli aggiornamenti delle app Android servono a diversi scopi. Uno di questi è mantenere aggiornato il software implementando le ultime correzioni di bug e anche le modifiche estetiche all’interfaccia.

Un altro e forse il più importante sono le patch alle vulnerabilità della sicurezza delle applicazioni, queste patch servono per non farci rubare i dati dai nostri telefoni e a non permettere ad hacker o chicchessia di entrare nei nostri dispositivi.

È soprattutto per questo ultimo motivo che gli sviluppatori consigliano sempre di mantenere le applicazioni il più aggiornate possibili. Quelli che sono già utenti veterani di Android sanno già cosa fare, ma i nuovi arrivati ​​stanno sicuramente sperimentando un concetto totalmente nuovo.




Non c’è nessun problema cercheremo di spiegare nel miglior modo possibile come mantenere aggiornate le applicazioni sul tuo Android.

Android aggiorna automaticamente le app automaticamente

Se hai appena acquistato il tuo primo smartphone con il sistema operativo del robot verde e lo hai inserito nella corrente elettrica per ricaricare la batteria, probabilmente hai notato che il terminale si collega automaticamente al Google Play per verificare la presenza di aggiornamenti delle applicazioni che tieni installate sul tuo dispositivo.

Di norma, Android aggiorna automaticamente le app a meno che tu non lo hai configurato diversamente. Generalmente il terminale sfrutta i momenti in cui viene collegato per caricarlo e tramite la connessione WiFi scarica gli aggiornamenti. Tuttavia, non è l’unico modo per tenere aggiornate le app che Android ti offre.

Come aggiornare manualmente le app sul telefono tramite il Google Play

Per prima cosa dovrai disabilitare l’aggiornamento automatico. Per farlo apri il Google Play, fai clic sul menu delle tre linee orizzontali nell’angolo in alto a sinistra dello schermo e fai clic su “Impostazioni”.

Una volta nelle Impostazioni, vai alla sezione “Aggiorna applicazioni automaticamente”. Appariranno tre opzioni:

  • Tramite qualsiasi rete: significa che le tue app possono essere aggiornate sempre e ovunque; con una rete WiFi o con la connessione 4G attivata. La seconda opzione potrebbe consumare velocemente i tuoi dati è meglio scegliere la prima.
  • Solo con WiFi: è quello selezionato per impostazione predefinita. Quando colleghi il telefono per caricarlo, Android scaricherà ciò che ti serve dal Google Play.
  • Non aggiornare automaticamente le applicazioni: significa che per aggiornare le app dovrai farlo da solo, ma sempre con l’aiuto del Google Play.

Quello che ci interessa è l’ultima opzione, quindi cliccaci sopra. Sia per utilizzare questo metodo sia per il metodo che seguita, è necessario che gli aggiornamenti automatici siano disabilitati.

D’ora in poi e come abbiamo appena spiegato, per aggiornare il tuo telefono dovrai entrare sul Google Play e farlo da solo. Deciderai tu quando e quali applicazioni devono essere aggiornate (ricorda che il Google Store ti consente di aggiornare le app tutte insieme o una alla volta).

Quest’ultima opzione può essere particolarmente utile se si legge da qualche parte che l’ultima versione di un’applicazione X non funziona affatto bene. Con questo metodo è possibile ritardare l’installazione di una nuova versione fino a quando i problemi non vengono risolti.

Come ripristinare la versione precedente di un’app Android >>

Come aggiornare le app tramite sideloading

Prima di tutto chiariamo cosa è il sideloading. Riassumendo in poche parole, vuol dire che è possibile installare un’applicazione manualmente, senza fare affidamento su market ufficiali o terze parti. L’unica cosa di cui hai bisogno è un file APK dell’applicazione che desideri.

In alcuni casi l’installazione di un’applicazione potrebbe essere eseguita manualmente per il semplice fatto che un certo numero di sviluppatori rilascia nuove versioni delle proprie app su Internet prima ancora di rilasciarle attraverso il Google Play. Di solito possono essere scaricate dai loro siti web o da un sito mirror, dove si ottiene direttamente il file APK.

Una volta salvato il file APK sul telefono, dovrai fare diverse cose. Innanzitutto, consentire l’installazione da fonti sconosciute. Per impostazione predefinita Android non consente l’installazione di app che non provengono dal Google Play. Per fare ciò e con l’aiuto di un browser di file, vai alla cartella in cui hai il file APK e fai clic su di esso. Quando il sistema lo sta per installare, ti dirà che per ragioni di sicurezza devi concedere i permessi.

La nomenclatura di solito varia a seconda del produttore. Per la maggior parte si tratta di abilitare l’installazione da fonti sconosciute. Dopo averlo fatto, il sistema installerà l’APK senza ulteriori cerimonie.


Leggi anche ...

Author: Morgana Presi

Mi chiamo Morgana e non sono una fata. Scrivo di tanto in tanto per Guidesmartphone.net articoli che parlano di tecnologia. Mi piace scrivere di smartphone. Nella vita studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.