Come abilitare la protezione contro il ransomware Windows 10

By | maggio 20, 2018
Come abilitare la protezione contro il ransomware Windows 10

Stiamo per vedere come abilitare la protezione contro il ransomware Windows 10. Tra le minacce che possono attaccare i nostri computer è particolarmente devastante: il ransomware. Questi virus attaccano i file personali imponendo la crittografia e renderli inaccessibili fino a quando la vittima non ha pagato gli hacker. Ovviamente non è consigliabile pagare.




Puoi approfondire l’argomento leggendo il seguente articolo:

Per evitare questo, ci sono buone pratiche da seguire che abbiamo già menzionato. Recentemente Microsoft ha aggiornato Windows 10 fornendo una protezione aggiuntiva per proteggere i suoi file personali da applicazioni dannose. Solo che non è abilitato di default. Ecco come configurarlo.

Come abilitare la protezione contro il ransomware Windows 10

Apri le impostazioni di Windows 10 tramite il pulsante Start o Cerca.

Una volta entrati nella sezione Windows Defender scegliere di aprire Windows Defender Security Center.

Fare click sulll’icona a forma di scudo poi su Impostazioni di protezione da virus e minacce.

Un po’ più in basso nella pagina trovate la sezione “Accesso alle cartelle controllato”.

Abilita: le tue cartelle sono ora protette ma fai attenzione, Windows 10 ha selezionato solo le cartelle più comuni. Cliccando sul link “Cartelle protette” è ora necessario selezionare le altre cartelle da proteggere (se ne hai).

Ora sei protetto, almeno un po’ più di prima. Ciò non preclude le buone pratiche, incluso il backup regolare dei file più preziosi su un’unità esterna o su un hosting online.

Leggi anche:


Leggi anche ...

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.