Come fare il backup dei dati su Android senza root

By | giugno 5, 2016

Come fare il backup dei dati su Android senza root, il backup è una cosa importante per un dispositivo Android. È un incubo perdere tutti i dati, e capire solo dopo l’importanza di un backup. A differenza del sistema operativo Apple, Android non ha strutture come ‘iCloud’ che vi assistono nel backup dei dati senza avere la necessità di rotare il dispositivo.




Pertanto, sembra difficile per gli utenti non-root effettuare il backup dei loro dati sui loro dispositivi Android.

Se il vostro dispositivo non è rotato, e desiderate effettuare un backup, vi viene in aiuto un’applicazione scaricabile gratuitamente dal Play Store, Helium – App Sync and Backup. Vediamo come utilizzare questa applicazione per fare il backup dei dati su Android senza root.

Come fare il backup dei dati su Android senza root con Helium – App Sync and Backup

Fase 1 – Il primo e il più importante passo prevede di installare l’app ‘Helium’ sul proprio dispositivo Android. Questa applicazione funziona associando il dispositivo Android con il proprio computer o laptop. La versione desktop di Helium – App Sync and Backup è disponibile per Windows, Linux e Mac OS. Se sei un utente Windows, è necessario installare dei driver aggiuntivi che corrispondono al modello del tuo smartphone. I driver sono disponibili sul sito ufficiale dell’app Helium – App Sync and Backup.




Fase 2 – Dopo l’installazione, è necessario avviare l’applicazione sul proprio dispositivo Android. Non appena l’applicazione si avvia, un messaggio vi chiederà di attivare il backup, adesso dovete collegarvi all’applicazione Helium sul desktop. Collegare il dispositivo Android al computer tramite un cavo USB.

Fase 3 – Ora lanciare l’applicazione sul desktop. L’applicazione inizia ha  cercare automaticamente i dispositivi disponibili. Assicuratevi che l’opzione di debug USB è stata attivata sul dispositivo mobile. Dopo aver rilevato il dispositivo, l’applicazione desktop si attiva. Adesso, non avete nessuna necessità di avere collegato il dispositivo mobile al desktop tramite cavo USB, allora rimuovere il cavo USB.

Fase 4 – Vedrete un elenco di tutte le applicazioni disponibili a cui è possibile eseguire il backup. Scorrendo con il mouse, troverete un elenco di applicazioni che non possono essere sottoposte a backup. Ciò è dovuto ai limiti del sistema che sono stati imposti dagli sviluppatori. Selezionate le applicazioni che desiderate effettuare il backup. Avrete a disposizione diverse opzioni. Per non includere file che non desiderate effettuare il backup dovrete deselezionare l’opzione.

Fase 5 – Selezionare la destinazione per il backup. È possibile scegliere qualsiasi destinazione dalla lista, non preoccupatevi più di tanto per questa scelta. Non appena avete selezionato la destinazione, il backup verrà avviato automaticamente.

Fase 6 – Per ripristinare toccare l’opzione ‘Ripristina e Sync’. Nella sezione ‘miei dispositivi ” e selezionare il backup desiderato. Controllare l’applicazione che desiderate ripristinare e quindi toccare il pulsante Ripristina, cosi il processo di ripristino avrà inizio. Fatto!


Leggi anche ...

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.