Amazon Echo Dot: il più grande rivale di Google Home Mini

By | Dic 3, 2018
Amazon Echo Dot

Abbiamo provato Amazon Echo Dot, l’altoparlante smart più economico di Amazon. Piccolo, con un buon audio e, naturalmente, con Alexa dentro. Il modo con cui controlliamo i diversi dispositivi che usiamo nella nostra vita quotidiana non è sempre lo stesso. Ne abbiamo alcuni che controlliamo con un telecomando, altri con una tastiera e altri con touch screen. Controllati dai gesti ancora non se ne vedono.





Ma tutto ciò sta per essere sostituito dalla voce negli ultimi anni e il miglior esempio che abbiamo sono gli altoparlanti intelligenti che sono arrivati ​​in Italia negli ultimi mesi.

Prima avevamo Google con il Google Home e Google Home Mini, qualche settimana fa invece ha fatto il suo ingresso Amazon che è arrivato nel nostro paese con Amazon Echo, una famiglia di quattro diffusori diversi. Qui proveremo il più economico dei quattro, Amazon Echo Dot, che si è posizionato come il miglior rivale di Google Home Mini.

Un design semplice di piccole dimensioni

Questo modello è adatto per la famiglia, il più economico e con minori funzioni, ma è l’ideale se vogliamo utilizzarlo in camera da letto, in ufficio o anche in cucina.




È un piccolo dispositivo, poco più di 10 cm di diametro x tre centimetri alto e nella parte superiore ha quattro pulsanti di controllo che troviamo su tutti gli Amazon Echo, due per alzare e abbassare il volume, uno per silenziare il microfono se non vogliamo essere ascoltati e un pulsante per attivare / disattivare l’assistente senza dover pronunciare la parola magica, Alexa.

Sul lato posteriore troviamo due connettori, uno per il caricabatterie, che non è lo stesso di Amazon Echo, e uno più piccolo che è il jack da 3,5 mm che possiamo usare come uscita audio se vogliamo usare altri diffusori per aumentare / migliorare la qualità del suono.

Sicuramente l’unico pulsante che utilizzeremo sarà disattivare l’audio del microfono poiché gli altri possono essere sostituiti dai comandi vocali.

Quando dobbiamo far tacere il microfono o perché non vogliamo farci ascoltare per qualche motivo, il LED perimetro appare di colore rosso, appena premiamo il pulsante, e rimarrà tale finché non attiviamo il riconoscimento vocale.

Un altoparlante intelligente è chiaro che deve avere un buon suono. Ovviamente il prezzo segna la sua qualità e non dobbiamo dimenticare che stiamo analizzando il modello più economico di Amazon.

La potenza non è un problema, ma è vero che il suono non è così ampio come con Amazon Echo Plus che abbiamo testato nel precedente articolo. Il basso in particolare è scarso e ci fa sentire la musica in modo piatto e leggermente metallico.

Questo non significa che non possiamo ascoltare la musica, ma che forse non è un altoparlante progettato per ascoltare la musica molto tempo o da grandi distanze.

Alexa è la cosa migliore di questo diffusore

In realtà la caratteristica più grande di questo modello è Alexa, che consente tramite i comandi vocali di ricevere risposte ed eseguire azioni. Per questo Amazon utilizza un’applicazione che dobbiamo scaricare sul nostro cellulare per configurare gli altoparlanti e gestire le loro opzioni.

L’applicazione ha molte opzioni e integra opzioni e applicazioni che possiamo installare sull’altoparlante per eseguire alcune attività specifiche. Siamo in grado di ordinare del cibo a casa, di conoscere le ultime notizie o di controllare la casa.

Ne abbiamo provati alcuni, come Yeelight, che consente di controllare le lampadine intelligenti di Xiaomi e abbiamo rapidamente importato la configurazione dall’app che avevamo installato nel cellulare.

Nel caso in cui utilizziamo Amazon Fire Stick, possiamo configurare un comando all’interno dell’applicazione in modo da poter controllare il sistema con la voce, così come Google Home con Chromecast. Altra caratteristica da migliorare, ma che vale la pena menzionare è quella di leggere i libri per voi.


Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.